ISEE precompilato online 2022: le istruzioni per presentare la DSU

Rosaria Imparato

17/02/2022

17/02/2022 - 15:37

condividi

ISEE precompilato 2022: vediamo le istruzioni INPS per presentare la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica) e usare il servizio online.

ISEE precompilato online 2022: le istruzioni per presentare la DSU

ISEE precompilato online 2022, dall’INPS le istruzioni per presentare la DSU nella notizia dello scorso 14 gennaio. È possibile, infatti, inviare telematicamente la Dichiarazione Unica Sostitutiva e ottenere l’ISEE precompilato. L’Istituto ha spiegato che con questo nuovo servizio online si va incontro alle esigenze dei cittadini, aiutandoli a evitare sia code presso gli uffici che sprechi di tempo.

Il servizio online, inoltre, semplifica la compilazione della DSU con dati precompilati grazie alla condivisione delle informazioni fornite da Agenzia delle Entrate e INPS.

Vediamo di seguito come fare, seguendo il tutorial INPS, come si acquisisce la precompilata, come verificarla e i vantaggi che ne derivano.

ISEE precompilato online 2022: le novità

Dal 2020 la normativa ISEE introduce la DSU precompilata che sarà caratterizzata da dati autodichiarati da parte del cittadino con altri precompilati forniti dall’Agenzia delle Entrate e da INPS.

Il dichiarante compila la DSU inserendo solo le informazioni che vanno autodichiarate, quali:

  • i dati relativi alla composizione del nucleo;
  • altri dati non disponibili negli archivi amministrativi (es. casa di abitazione ecc.), contenuti nei Modelli Base necessari ad individuare gli indicatori da attestare in base alle prestazioni richieste;
  • gli elementi di riscontro, per ogni componente maggiorenne (escluso il dichiarante), necessari alla garanzia del diritto alla riservatezza dei dati personali dei singoli componenti (il dichiarante può accedere alla precompilazione solo dopo il riscontro positivo dell’Agenzia delle entrate sulle stesse);
  • l’autodichiarazione di aver acquisito la delega di ciascun componente maggiorenne (escluso il dichiarante), con indicazione del numero di tessera sanitaria e della relativa data di scadenza e sottoscrive tutte queste informazioni.

E, alla fine, sottoscrive tutte queste informazioni.

Dati di riscontro da indicare per l’ISEE precompilato online 2022

Quali sono i dati di riscontro da fornire? Riguardano sia il reddito che i patrimoni.

Elementi di riscontro relativi al reddito

Sono riferiti al 2° anno solare precedente la presentazione della DSU e si tratta di:

  • l’importo esposto al rigo “differenza” nella dichiarazione dei redditi modello 730 (modello 730-3) o dal quadro RN del modello Redditi Persone fisiche;
  • l’assenza di dichiarazione ove i suddetti modelli non siano stati presentati (rientra in questo caso anche la sola presenza di CU).

L’importo del rigo differenza deve essere positivo o negativo preceduto dal segno più o meno. Se non è presente il rigo “differenza” bisogna indicare zero.

Elementi di riscontro relativi al patrimonio mobiliare

Anche questi si riferiscono al 2° anno solare precedente la presentazione della DSU:

  • assenza di rapporti;
  • esistenza di rapporti finanziari il cui valore complessivo sia inferiore a 10.000;
  • qualora il valore complessivo del patrimonio mobiliare sia pari o superiore a 10.000 euro occorre indicare, a scelta:
    • il valore del saldo contabile al 31 dicembre dell’annualità rilevante ai fini dell’ISEE di uno dei depositi e conti correnti bancari e postali di cui al Quadro FC2, sez. I della DSU;
    • il valore alla stessa data di una delle “altre forme di patrimonio mobiliare” di cui al Quadro FC2, sez. II.

Lasciamo in allegato il tutorial dell’INPS riguardante il processo di acquisizione della DSU.

ISEE precompilato 2022: il processo di acquisizione della DSU precompilata
Clicca qui per scaricare il tutorial INPS.

Modelli ISEE precompilato 2022

Dal sito dell’INPS l’utente può accedere direttamente al portale cliccando su acquisizione. In questa fase l’utente potrà completare la DSU in corso di acquisizione, eliminarla e generarne una nuova. Se la DSU incompleta in corso è una DSU non precompilata, l’operazione di Completa deve essere eseguita nel portale relativo alle dsu non precompilate.

Il sistema guiderà l’utente alla scelta del modello da compilare mini o integrale, a seconda delle prestazioni da richiedere, per esempio:

  • minorenne;
  • università;
  • sociosanitarie residenziali;
  • dottorato di ricerca.

Vanno tenute in considerazione anche determinate condizioni dei componenti il nucleo familiare, per esempio la disabilità.

Una volta effettuata la scelta del modello, bisogna definire le prestazioni per le quali si richiede l’ISEE.

Rimane la possibilità di precaricare i dati dall’ultima DSU acquisita dall’utente (sono esclusi i dati che verranno precompilati come i patrimoni). I dati che vengono precaricati
sono:

  • componenti il nucleo familiare;
  • assegni corrisposti al coniuge;
  • altri assegni corrisposti per il mantenimento dei figli;
  • disabilità e non autosufficienza;
  • autoveicoli ed altri beni durevoli.

DSU per ISEE precompilato 2022: i dati da autodichiarare

Una volta creato il percorso della DSU, occorre inserire i dati che devono essere autodichiarati, cioè la composizione del nucleo familiare e la compilazione dei modelli base.

Fino a che non si effettua l’operazione di Sottoscrizione del nucleo, le azioni disponibili per ogni componente inserito nella DSU sono:

  • la compilazione dell’anagrafica;
  • la compilazione dei dati di delega e di riscontro (se il soggetto è maggiorenne);
  • l’eliminazione del soggetto dal nucleo.

Dopo aver acquisito l’anagrafica, il soggetto deve dichiarare di aver ottenuto la delega da parte di ciascun componente maggiorenne ed indicare il numero di tessera sanitaria e la relativa data di scadenza. Se la DSU è acquisita dal dichiarante con il proprio pin, i dati di delega e di riscontro non devono essere inseriti per il dichiarante.

ISEE precompilato 2022: verificare lo stato della DSU

Il sistema INPS dell’ISEE precompilato può portare a tre tipi di risultato:

  • DSU elaborata: il soggetto può procedere e l’utente viene avvisato con una e-mail o un SMS;
  • DSU sospesa: significa che almeno un esito dei riscontri è negativo. Cosa fare? Si devono correggere i dati o, in alternativa, annullare la DSU;
  • DSU bloccata: vuol dire che sono stati superati i tre tentativi per inserire i dati di riscontro. L’utente dovrà ripetere l’operazione o proseguire nella modalità non precompilata.

Di seguito, la guida INPS per la conferma e la modifica dei dai precompilati.

Acquisizione della dsu precompilata – Fase 2 Conferma o Modifica dei dati precompilati e rilascio dell’Attestazione
Clicca qui per scaricare il file.

Argomenti

# ISEE
# INPS

Iscriviti a Money.it