Come si paga l’IMU 2022: istruzioni versamento online e con F24

Rosaria Imparato - Claudia Cervi

9 Giugno 2022 - 11:25

condividi

Come pagare l’IMU 2022? Una guida con tutte le istruzioni per pagare correttamente l’imposta tramite modello F24, bollettino postale o PagoPA.

Come si paga l'IMU 2022: istruzioni versamento online e con F24

Come pagare l’IMU 2022? Il 16 giugno è la scadenza per versare l’acconto (o prima rata).

I proprietari di immobili diversi dalla prima casa chiamati alle casse possono pagare scegliendo tra diverse modalità: online, con PagoPA, tramite bollettino postale oppure con il modello F24.

Di seguito, le istruzioni e i codici tributo da utilizzare.

Come pagare l’IMU 2022 con il modello F24

L’acconto della nuova IMU, creata dalla fusione delle due tasse sulla casa (IMU e Tasi) a opera della Legge di Bilancio 2020, va pagato entro il 16 giugno.

Sono dunque chiamati a pagare entro la scadenza i proprietari di immobili che non siano prima casa, intesa come abitazione principale, ma solo nel caso in cui l’imposta calcolata su base annua sia superiore a 12 euro (o a una soglia inferiore deliberata dal Comune).

Attenzione, perché se la quota di acconto IMU è inferiore a 12 euro, ma il totale annuale è superiore, il versamento è dovuto.

Le modalità a disposizione dei contribuenti per pagare l’acconto IMU 2022 sono tre:

  • bollettino postale compatibile con modello F24;
  • modello F24;
  • PagoPA.

I codici tributo da utilizzare per compilare il modello F24 sono stati istituiti dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 29 del 29 maggio 2020:

Codice tributoDenominazione
3912 IMU - imposta municipale propria su abitazione principale e relative pertinenze - COMUNE
3913 IMU - imposta municipale propria per fabbricati rurali ad uso strumentale - COMUNE
3914 IMU - imposta municipale propria per i terreni – COMUNE
3916 IMU - imposta municipale propria per le aree fabbricabili - COMUNE
3918 IMU - imposta municipale propria per gli altri fabbricati – COMUNE
3923 IMU - imposta municipale propria – INTERESSI DA ACCERTAMENTO - COMUNE
3924 IMU - imposta municipale propria – SANZIONI DA ACCERTAMENTO - COMUNE
3925 IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – STATO
3930 IMU – imposta municipale propria per gli immobili ad uso produttivo classificati nel gruppo catastale D – INCREMENTO COMUNE
3939 IMU - imposta municipale propria per i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita - COMUNE per monitoraggio

I codici tributo vanno inseriti nella colonna «importi a debito versati» unitamente ai seguenti dati:

  • nel campo “codice ente/codice comune”, il codice catastale del comune nel cui territorio sono situati gli immobili, reperibile nella tabella pubblicata sul sito internet www.agenziaentrate.gov.it;
  • barrare la casella corrispondente al tipo di pagamento:
    • “Ravv.” se il versamento è effettuato a titolo di ravvedimento;
    • “Acc.” se il pagamento si riferisce all’acconto;
    • “Saldo” se il pagamento si riferisce al saldo;
    • se il pagamento è effettuato in un’unica soluzione, barrare entrambe le caselle “Acc.” e “Saldo”;
  • nel campo “Numero immobili” indicare il numero degli immobili (massimo 3 cifre);
  • nel campo “Anno di riferimento” indicare l’anno d’imposta a cui si riferisce il pagamento, nel formato “AAAA”. Se è stata barrata la casella “Ravv.” indicare l’anno in cui l’imposta avrebbe dovuto essere versata.

IMU 2022, come pagare con Pago PA entro la scadenza del 16 giugno

L’appuntamento con la nuova IMU in scadenza il 16 giugno si può rispettare anche usufruendo dei servizi di Pago PA.

PagoPA è una piattaforma che mette in collegamento cittadini, Pubbliche Amministrazione e Prestatori Servizi di Pagamento per consentire il pagamento dei tributi in modo semplice e sicuro.

Il contribuente può pagare anche direttamente da smartphone tramite il QR code. Si può pagare:

  • online;
  • in Posta;
  • in banca;
  • tabaccherie;
  • ricevitorie;
  • bancomat;
  • sportello dell’Agenzia delle Entrate-Riscossione;
  • tutti i canali che hanno aderito al nodo PagoPA.

Per chi paga in ritardo oltre la scadenza del 16 dicembre è prevista la possibilità di ridurre le sanzioni anche dopo i due anni grazie al ravvedimento operoso.

Argomenti

# IMU

Iscriviti a Money.it