iPhone: come capire quando cambiare la batteria

Quando cambiare la batteria su iPhone? Come capire se la percentuale batteria è troppo bassa e quanto costa sostituirla. Tutti i consigli utili.

iPhone: come capire quando cambiare la batteria

La batteria iPhone è da sostituire? Gli smartphone realizzati da Apple, si sa, sono eccellenti ma hanno come tallone di Achille l’autonomia e la batteria dei dispositivi: spesso infatti non si riesce ad arrivare a fine giornata con il proprio amato melafonino ma le cause possono essere molteplici. Come capire quando cambiare la batteria di iPhone può essere estremamente utile ad allungare la vita del nostro smartphone, spesso magari messo fuori uso da uno stress eccessivo.

La percentuale batteria iPhone è uno degli strumenti più utili per verificare quando è il caso di cambiare la propria batteria, insieme all’analisi dello Stato Batteria situato nelle impostazioni.

Capire quando cambiare la batteria di iPhone è quindi importante: ecco una rapida guida su come fare e quali sono i segnali utili per un eventuale intervento.

Leggi anche Batteria iPhone: quale modello dura di più?

Come capire quando cambiare la batteria su iPhone

Il segnale per capire quando è arrivato il momento di cambiare batteria su iPhone è, in primis, la durata della stessa. Generalmente infatti, una batteria usurata tende a esaurirsi, ovviamente, in maniera molto più rapida rispetto al passato: se in media un iPhone ha un’autonomia di 7 ore (per i modelli più datati) o 8 ore (per i top di gamma di ultima generazione) un melafonino con batteria da cambiare ha generalmente una durata nel corso della giornata molto, molto più breve.

Nei casi peggiori, con batterie che hanno ormai fatto il loro tempo, la durata media della batteria di un iPhone è di circa tre o quattro ore. Ad esempio, se uscendo la mattina molto presto, diciamo verso le 7, vi accorgete che il vostro iPhone arriva all’esaurimento intorno alle 10:30 del mattino qualcosa sicuramente non va: è il segnale numero uno di una batteria inevitabilmente usurata che necessita di essere sostituita.

Percentuale Stato Batteria iPhone: quando è da cambiare?

Lo Stato Batteria su iPhone è una delle nuove funzioni introdotte da iOS 11 (perfezionate poi in iOS 12) e fortemente volute da Apple stessa: questa specifica, contenuta all’interno delle impostazioni, permette agli utenti di consultare le performance della propria batteria con un piccolo report dettagliato.

Capacità massima” indica infatti l’attuale valore della batteria montata su iPhone rispetto a quando era nuova: va da se che più è basso questo numero più la batteria presente necessita di essere sostituita.


Lo Stato Batteria iPhone permette di consultare la percentuale di usura

Ma a quanto deve ammontare la percentuale batteria su iPhone per capire se il dispositivo deve essere sostituito? Su questo punto ci sono diverse scuole di pensiero: c’è chi pensa che all’85% una batteria sia andata, chi meno. Noi suggeriamo di attendere che questa percentuale scena fino a una cifra al di sotto del 70%, in questo caso già si può iniziare a pensare di sostituire una batteria che, da lì a poco tempo, condannerebbe iPhone ad avere vita breve durante l’uso quotidiano.

Risparmio energetico rovina la batteria?

Un altro punto molto discusso circa l’autonomia delle batteria iPhone è la funzione di risparmio energetico, colpevole secondo molti utenti di indebolire e rovinare progressivamente la batteria se e quando utilizzato eccessivamente.

È vero? Ovviamente no: il risparmio batteria su iPhone viene introdotto proprio per richiedere un minor sforzo al dispositivo (disattivando alcune funzioni in background non autorizzate come l’aggiornamento delle email). Si può attivare in due modi, attraverso le impostazioni -> Batteria -> Risparmio energetico oppure attraverso il pannello di controllo consultabile con uno swipe dal basso verso l’alto (fino ad iPhone 8) o swipe dall’alto verso in basso dall’angolo destro (iPhone X e superiori).

È sempre bene attivare il risparmio energetico solo se la batteria è sotto il 20% o comunque con una percentuale estremamente bassa, ma attivarla prima non comporta nessuno rischio e nessun sforzo eccessivo da parte di iPhone e della sua batteria (semmai il contrario).

Come non rovinare la batteria su iPhone

Spesso una batteria su iPhone tende a durare poco anche per la scarsa cura con cui viene trattato il dispositivo dagli stessi utenti. Ci sono infatti alcune buone norme da applicare affinché ila batteria su iPhone non si rovini. Prima di tutto, evitare di ricaricare eccessivamente il dispositivo, anche quando non c’è bisogno: mettere sotto carica un iPhone al 70 o all’80% di batteria rovina inevitabilmente l’autonomia complessiva del dispositivo. Ricaricate iPhone solo quando la batteria scende sotto il 20%, ovvero quando sarà il vostro stesso dispositivo a richiederlo, ed evitare di staccarlo e riattaccarlo dalla fonte di energia prima che il processo di ricarica venga effettivamente completato.

Gli adattatori ufficiali sono i migliori per ricaricare, ma non è detto che altri siano da meno o rovinino la vostra batteria: sfatato anche il mito che la presa di ricarica da 12 W (quella generalmente presente nella confezione di iPad) rovini in qualche modo l’autonomia di iPhone. L’unico risultato sarà una ricarica molto più rapida rispetto alla normale presa da 5 W.

Anche i dispositivi magnetici, come i grip per tenere l’iPhone in auto mentre si guida, non rovinano minimamente la batteria così come le base di ricarica wireless (che sono solo notoriamente più lente).

Cambiare batteria iPhone: prezzo

Quanto costa cambiare una batteria su iPhone? Dopo la promozione a 29 euro il listino Apple è tornato alla normalità, con costi diversi a seconda del dispositivo.

Cambiare la batteria su iPhone SE, iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus, iPhone 7, iPhone 7 Plus, iPhone 8, iPhone 8 Plus costa 49 euro (fuori garanzia, gratis con Apple Care+).

Cambiare la batteria su iPhone X, iPhone XS, iPhone XS Max, iPhone XR costa invece leggermente di più, con un prezzo fuori garanzia pari a 69 euro (sempre gratis invece con Apple Care+).

Esistono poi diverse soluzioni alternative, con centri di assistenza che propongono il cambio della batteria a 29 euro: questi utilizzano materiali non ufficiali e non riconosciuti da Apple, con caratteristiche simili e materiali però spesso di fattura inferiore. Meglio spendere qualcosina in più prendendo un appuntamento presso i Genius Bar di Apple (anche online) che risparmiare ritrovandosi però tra le mani una componentistica non originale e dalla provenienza spesso sconosciuta.

Iscriviti alla newsletter Tecnologia per ricevere le news su iPhone

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.