Guerra Israele-Hamas, di chi è la colpa? Il sondaggio

Alessandro Cipolla

12/10/2023

Il sondaggio di Money.it: di chi è la colpa della guerra tra Israele e Hamas che rischia seriamente di potersi allargare a tutto il Medio Oriente?

Guerra Israele-Hamas, di chi è la colpa? Il sondaggio

Guerra Israele-Hamas, di chi è la colpa? Questo è stato il sondaggio che Money.it ha voluto proporre ai suoi lettori visto il precipitare degli eventi in Terra Santa, con il governo israeliano che ha annunciato un conflitto totale dopo l’attacco senza precedenti - sia via aria sia via terra - scatenato dai miliziani palestinesi.

SONDAGGIO CHIUSO QUI I RISULTATI

Questa nuova guerra tra Israele e Hamas potrebbe essere lo scontro finale tra le due parti da anni in lotta tra di loro. Il bilancio attuale è di 2.500 morti e circa 10.000 feriti tra israeliani e palestinesi, ma il sentore è che gli eventi a breve potrebbero ulteriormente precipitare.

Israele infatti ha ammassato 300.000 riservisti a Sud e sarebbe sul punto di invadere la striscia di Gaza. Per evitare un massacro di civili, la comunità internazionale sarebbe a lavoro per una tregua di sei ore al fine di consentire a donne, bambini e fragili, di potersi rifugiare in Egitto attraverso il valico di Rafah ora chiuso a causa dei bombardamenti.

La missione - ha spiegato il tenente colonnello Conricus, portavoce delle forze di difesa israeliane - è assicurarsi che Hamas, alla fine di questa guerra, non abbia alcuna capacità militare con cui poter minacciare o uccidere civili israeliani”.

Il timore però è che questa guerra possa coinvolgere anche altri Paesi, visto che Israele nelle scorse ore ha avuto degli attacchi provenienti anche da Siria e Libano, senza contare l’Iran che è accusata di essere la mente dietro l’azione di Hamas.

In questo scenario assai preoccupante, lo scopo del sondaggio di Money.it, che ricordiamo non ha un valore scientifico ma soltanto indicativo non essendo realizzato a campione, è stato quello di capire di chi è la colpa secondo i lettori per lo scoppio di questa nuova guerra.

Il sondaggio sulla guerra Israele-Hamas

Racchiudere in un sondaggio la complessità di una vicenda come quella dei rapporti tra Israele e Palestina non è affatto semplice, anche perché sarebbe miope giudicare i tragici eventi degli ultimi giorni senza avere ben chiaro il contesto storico di questa guerra.

Negli ultimi giorni così sono stati versati fiumi di inchiostro per spiegare di chi possa essere la colpa per lo scoppio dell’ennesima guerra in Terra Santa. Ovviamente il principale responsabile per i media sarebbe Hamas, che con la sua operazione Alluvione al-Aqsa ha bersagliato diverse città israeliane con migliaia di razzi penetrando all’interno del territorio facendo centinaia di morti e prendendo circa 200 ostaggi.

Al tempo stesso, in molti hanno fatto notare come l’azione di Hamas sia in qualche modo figlia dell’esasperazione del popolo palestinese nei confronti di Israele: il perimetro della ipotetica Palestina al momento sarebbe solo il 22% rispetto a quello originale, con l’Onu che dal 1967 parla di “territori occupati” da parte degli israeliani.

Sul banco degli imputati però c’è anche l’Occidente, reo in tutti questi anni di non aver trovato una soluzione diplomatica per arrivare a quella che è stata ribattezzata come la “soluzione dei due Stati”.

Subito dopo l’attacco di Hamas, il dito è stato puntato anche contro l’Iran che avrebbe fornito armi e intelligence ai miliziani per realizzare il loro attacco e prepararsi ad affrontare una lunga guerra contro Israele.

Infine c’è anche chi ha ipotizzato la longa manus della Russia e della Cina, che avrebbero approfittato del momento di debolezza dell’Occidente per scatenare il caos anche in Medio Oriente.

Argomenti

# Guerra
# Hamas

Iscriviti a Money.it

Fai sapere la tua opinione e prendi parte al sondaggio di Money.it

Partecipa al sondaggio
icona-sondaggio-attivo