Guardia di Finanza: il Cocer propone nuovi orari di lavoro

Vittorio Proietti

18 Maggio 2017 - 15:12

condividi

Il Cocer propone nuovi orari di lavoro per i dipendenti della Guardia di Finanza, auspicando un ritorno alla flessibilità. Ecco la novità.

L’orario di lavoro per i dipendenti della Guardia di Finanza ha subito negli ultimi anni molte modifiche: le disposizioni imposte ai dipendenti delle Forze Armate in nome del risparmio nella PA non hanno che creato confusione ed il Cocer punta al ripristino della flessibilità.

Il bilanciamento degli orari di lavoro è infatti materia della PA, in quanto esso corrisponde ad esigenze economiche ben precise (malgrado esse sfuggano a principi di ragionevolezza a volte, viste le recenti proposte del Ministro Pinotti).

La flessibilità nell’orario di lavoro della Guardia di Finanza è stata infatti messa in discussione dai vertici delle Forze Armate, ma il Cocer non intende rassegnarsi alla rigidità imposta dall’ultima Circolare sugli orari di lavoro.

Vediamo quali sono state le conquiste del Cocer Guardia di Finanza e quali sono i prossimi obiettivi promessi dal delegato Taverna riguardo al ripristino della flessibilità.

Gli orari di lavoro nella Guardia di Finanza

La recente Circolare che modifica gli orari di lavoro dei dipendenti della Guardia di Finanza è il principale obiettivo della battaglia del Cocer. Il riferimento è agli incarichi operativi, non alle mansioni precedentemente adatte agli orari di lavoro flessibili.

Gli attuali orari sono su moduli orario di 6 giorni e di 5 giorni, con rientri settimanali fino alle 18. Il Cocer ha puntato su orari di lavoro che integrassero un ulteriore modulo orari di 5 giorni lavorativi, con 3 rientri settimanali invece che 2. La validità del modulo orari scelto avrà durata semestrale.

Altro obiettivo del Cocer è che l’orario di lavoro del 5° giorno della settimana sia fino alle ore 14 e che le restanti ore lavorate dai dipendenti delle Forze Armate sia retribuito come straordinario.

La scelta di quale modulo orario sarà ovviamente del Comandante di reparto, al quale spetteranno anche altre responsabilità.

Nuove proposte del Cocer sugli orari di lavoro: ritorno alla flessibilità

Il Cocer Guardia di Finanza propone il ripristino della flessibilità verticale negli orari di lavoro. In breve, si tratterà di ritornare alla possibilità di anticipare un’ora, comprendendo il rilascio del servizio sempre in anticipo di un’ora.

All’attenzione del delegato Eliseo Taverna è giunta anche la flessibilità orizzontale, quindi la possibilità per il singolo agente GdF di richiedere il cambio di modulo orari per esigenze personali, differenziandosi dal modulo scelto dal reparto, ovviamente sotto l’approvazione del Comandante.

Altra regola sugli orari di lavoro dei finanzieri discussa dal delegato Cocer è proprio il criterio di disciplina dei rientri pomeridiani sul modulo da 5 giorni, non basati su una turnazione fissa o a scalare.

Il punto di incontro tra vertici delle Forze Armate e sindacati sembra avvicinarsi, ma attendiamo ulteriori sviluppi da parte del Cocer della Guardia di Finanza.

Iscriviti a Money.it