Gruppo Campari acquisisce una quota di Tannico e punta all’ecommerce

8 Giugno 2020 - 17:02

24 Novembre 2021 - 16:55

condividi

Il Gruppo Campari ha annunciato un’importante operazione d’investimento per rilevare una quota della vineria online Tannico, l’azienda ora punta a crescere nell’ecommerce.

Gruppo Campari acquisisce una quota di Tannico e punta all'ecommerce

Gruppo Campari ha annunciato l’acquisizione di una quota della nota vineria online Tannico. L’operazione prevede che Campari rilevi a fermo il 39% del capitale del portale e sottoscriva un aumento di capitale riservato per raggiungere in totale una partecipazione del 49%.

L’accordo ha coinvolto tutti gli azionisti della piattaforma ecommerce italiana specializzata nella vendita online di vini e alcolici premium, tra cui il Ceo, Marco Magnocavallo, P101 Sgr e Boox Srl, in un’operazione dal valore di 23,4 milioni di euro. La transazione dovrebbe concludersi entro la fine di luglio 2020.

Gruppo Campari, dunque, punta all’ecommerce (comparto che ha triplicato le sue dimensioni durante il lockdown) e a crescere sui canali online. Inoltre, in base all’accordo d’investimento, potrà aumentare il proprio interesse verso Tannico al 100% a partire dal 2025, in base a determinate condizioni.

Gruppo Campari acquisisce una quota di Tannico: i numeri del sito

Tannico è un vero colosso tra le enoteche online, con una quota di mercato del 30%, e propone più di 16 mila etichette e 2600 cantine e ha servito oltre 150 mila clienti soddisfatti negli ultimi 12 mesi.

Nel 2019 ha venduto oltre 1,5 milioni di bottiglie con ricavi netti pari a 20,6 milioni. Oltre ai vini, dalle piccole produzioni di vini biologici alle etichette rare, sul sito è presente anche una vasta scelta di liquori, distillati e birre. Tannico, inoltre, presto non sarà più solo un’enoteca online, ma aprirà i suoi primi due wine bar a Milano.

Durante il lockdown, il marketplace ha vissuto un’impennata delle vendite a tripla cifra che l’ha reso ancora più appetibile sul mercato ecommerce degli spirits. Il fatturato netto CAGR degli ultimi tre anni (2016-2019) è stato di circa il 50%, una tendenza cresciuta in modo significativo nel primo trimestre del 2020, a seguito della pandemia.

Il Ceo di Campari, Bob Kunze-Concewitz ha spiegato che il Gruppo, facendo leva sull’esperienza di Tannico, intende accelerare i propri piani di sviluppo nell’ecommerce, un canale già in crescita, ma destinato a diventare ancora più strategico in seguito ai probabili cambiamenti di lungo periodo dei comportamenti dei consumatori dovuti all’emergenza COVID-19.

“Quale parte essenziale del nostro percorso di trasformazione digitale, l’ecommerce costituisce un canale strategicamente rilevante per il nostro business. A tale proposito, Tannico, rappresenta una soluzione unica e strategica per i nostri obiettivi”

ha spiegato in una nota stampa.

Partnership strategica

Sfruttando un approccio di comunicazione non convenzionale per l’industria del vino, una tecnologia avanzata applicata alla vendita online e un’innovativa strategia di marketing digitale, Tannico si è progressivamente estesa al B2B, offrendo agli operatori professionali servizi aggiuntivi come la gestione dell’assortimento e del magazzino e soluzioni di consegna su misura.

Negli ultimi tre anni, la piattaforma ha ampliato la propria presenza in oltre 20 mercati, tra cui Stati Uniti, Germania, Regno Unito e Francia.

Marco Magnocavallo, ceo e co-fondatore di Tannico ha aggiunto:

“in questo momento è essenziale per Tannico disporre delle risorse necessarie per accelerarne lo sviluppo. Con Campari Group, abbiamo trovato un partner ideale che può supportarci per un ulteriore impulso e per il consolidamento della nostra leadership nel mercato italiano e nell’ampliamento significativo della nostra attività all’estero e nel canale B2B.”

Argomenti

# Vino

Iscriviti a Money.it