Funzioni a pagamento per Facebook e Instagram, cosa c’è di vero

Niccolò Ellena

1 Settembre 2022 - 17:40

condividi

Meta ha iniziato a considerare la possibilità di implementare delle funzioni a pagamento sulle proprie piattaforme: Facebook, Instagram e Whatsapp

Funzioni a pagamento per Facebook e Instagram, cosa c'è di vero

Meta, la tech company di proprietà di Mark Zuckerberg sta vagliando la possibilità di implementare delle nuove funzioni a pagamento sulle piattaforme dell’azienda: Instagram, Facebook e Whatsapp.

La notizia è stata diffusa da The Verge, un sito americano specializzato in tecnologia, che è entrato in possesso di un memo interno all’azienda.

Per realizzare questo obiettivo, Meta ha deciso di mettere in piedi un team dedicato, chiamato “New Monetization Experiences”.

La squadra, guidata da Pratiti Raychoudhury, precedentemente a capo della ricerca di Meta, studierà le opportunità percorribili, e successivamente deciderà quale direzione prendere.

La possibilità che ciò avvenga è tutt’altro che remota, sulle piattaforme infatti, sono già disponibili alcune funzioni a cui è possibile accedere soltanto pagando: nei gruppi Facebook, ad esempio, gli amministratori possono addebitare una somma agli utenti per accedere ad alcuni contenuti esclusivi; mentre Instagram ha annunciato che i creator potrebbero anche iniziare ad addebitare un abbonamento per vedere i loro contenuti.

I principali interessati da questo grande cambiamento, almeno secondo Meta, dovrebbero essere i content creator, i quali potrebbero trarre vantaggio da queste nuove funzioni.

Iscriviti a Money.it