La fine della pandemia è ancora lontana secondo Bill Gates: il nuovo avvertimento

Martino Grassi

15/09/2021

15/09/2021 - 10:24

condividi

Secondo Bill Gates la fine della pandemia è ancora molto lontana e se non verrà attuato un cambio di rotta a farne le spese maggiori saranno le popolazioni più povere: il nuovo avvertimento.

La fine della pandemia è ancora lontana secondo Bill Gates: il nuovo avvertimento

La fine della pandemia è ancora molto lontana, infatti sebbene più di un miliardo di persone in tutto il mondo abbia già ricevuto il vaccino contro il Covid, in molti Paesi la percentuale di persone immunizzate è ancora irrisoria. Davanti a questa situazione risulta essere molto complicato fermare la pandemia.

È questo l’allarme del noto miliardario Bill Gates, da sempre in prima linea nella lotta contro il virus, lanciato nel corso della presentazione del rapporto Goalkeepers 2021 redatto dalla Bill & Melinda Gates Foundation, creata dal miliardario e dalla sua ex moglie.

La fine della pandemia è ancora lontana: l’allarme di Bill Gates

Il coronavirus continua a correre e ancora non è possibile vedere la luce alla fine del tunnel. Infatti, sebbene “oltre un miliardo di persone sono state vaccinate, solo il 4% della popolazione africana ha ricevuto la prima dose di vaccino e questo rende complicato fermare questa pandemia”, precisa Bill Gates.

A preoccupare maggiormente il miliardario sono le nuove mutazioni del virus: “Il Covid ha ucciso oltre 4 milioni di persone nel mondo ma ora la variante Delta si sta diffondendo anche nei Paesi che finora erano stati risparmiati e ogni infezione può generare nuove varianti che possono diffondersi poi in tutto il mondo”. Proprio per questo motivo è necessario che i Paesi più ricchi accelerino sul vaccino anche per i Paesi più poveri, ed in modo particolare per quelli africani.

Bill Gates spiega infatti che prima dell’arrivo della variante Delta i Paesi caratterizzati da un basso reddito non avevano dovuto affrontare una pandemia devastante come è avvenuto nei Paesi ricchi, adesso però in molte località dell’Africa il Covid sta iniziando a diffondersi, e questo si tramuterà inevitabilmente in un incremento dei decessi, “quindi saranno proprio loro i più colpiti dalla coda della pandemia”. Proprio per questo motivo non possiamo dirci fuori dalla pandemia, dato che “non siamo riusciti a far arrivare i vaccini ovunque avremmo dovuto”.

Bisogna usare tutti i vaccini

Il miliardario conclude poi affermando che “in un mondo globalizzato, in cui persone e beni si muovono costantemente attraversando i confini, non basta che i paesi ricchi siano gli unici a disporre di strumenti e risorse”. Da qui la necessità di adottare un approccio simile a quello utilizzato contro la malaria e la polio che prevedeva “un uso ampio dei test e di un rapido ed efficace trattamento di immunizzazione.

Bill Gates ricorda infine che è necessario utilizzare tutte le armi che abbiamo a disposizione e non solo i vaccini a mRNA: “Man mano che le forniture di vaccino arriveranno nei prossimi sei mesi, si spera di poter vaccinare molte più persone ma alcuni purtroppo stanno diventando schizzinosi sui vaccini anti-Covid e vedremo chi è disposto a prendere AstraZeneca o i vaccini cinesi. Se tutti vogliono aspettare solo i vaccini a mRNA la fine della pandemia si allontanerà ancora di più”.

Argomenti

Iscriviti a Money.it