Vincere gli Europei di calcio fa bene alla borsa: il grafico della settimana

Luca Fiore

10 Luglio 2021 - 09:00

condividi

La vittoria agli Europei di calcio potrebbe permettere al nostro Ftse Mib, o al britannico Ftse100, di sovraperformare gli altri listini europei.

Vincere gli Europei di calcio fa bene alla borsa: il grafico della settimana

Vincere i campionati europei di calcio potrebbe permettere alla borsa di Milano di superare le attuali resistenze. Secondo i risultati di un’analisi condotta dall’agenzia Reuters, vincere gli europei fa bene al mercato azionario.

Se il nostro indice lo scorso 8 giugno ha dovuto interrompere la sua ascesa di poco sotto i 26 mila punti, soglia che da queste parti non vediamo da inizio ottobre 2008, per l’indice della City londinese, il Ftse100, il raggiungimento a metà giugno, il 16 per la precisione, di 7.216 punti ha significato l’inizio di una fase di consolidamento.

Domani sera sapremo se, come annunciano con spavalderia Oltremanica, “It’s coming home”, o se sarà la nazionale guidata da Roberto Mancini ad alzare un trofeo che per noi manca dal 1968 (e che l’Inghilterra non ha mai conquistato).

Il Paese vincitore degli Europei di calcio trionfa anche in borsa

Dopo la vittoria datata 2004 da parte della Grecia guidata dal tedesco Otto Rehhagel, l’indice della borsa di Atene ha sovraperformato l’Euro Stoxx 600. Nei sei mesi successivi l’affermazione, il listino greco ha fatto meglio dell’indice composto da 600 delle principali capitalizzazioni di mercato europee di oltre 20 punti percentuali.

Lo stesso ha fatto la borsa di Madrid dopo le due vittorie datate 2008 e 2012: nonostante l’arrivo della crisi del debito, particolarmente penalizzante per i mercati dell’Europa meridionale (e noi ne sappiamo qualcosa), nel caso della prima affermazione la borsa di Madrid è scesa di circa 5 punti percentuali meno dell’Stoxx 600.

Andamento simile nel 2012, quando nonostante il secondo picco della crisi (interrotto negli ultimi giorni di giorni di luglio dal celeberrimo “Whatever it takes” da parte dell’allora presidente della BCE Mario Draghi) lo “spread” Spagna-Stoxx 600 è risultato positivo per 4 punti percentuali.


Indici Azionari Europei ed Euro Stoxx 600. Fonte: Reuters

A dispetto dell’affermazione della nazionale guidata da Cristiano Ronaldo nel 2016, l’indice portoghese è salito di circa 5 punti percentuali in meno rispetto al benchmark europeo. Andamento invece simile per Cac40 e Stoxx 600 nel 2000, quando a vincere è stata la Francia.

Euro 2020: la borsa migliore è quella danese

Guardando alle 4 squadre approdate alle semifinali, il mercato azionario uscito vincitore da Euro 2020 è quello danese. Dall’inizio del torneo, la performance della borsa di Copenaghen è risultata maggiore di quella londinese di quasi cinque punti percentuali.


Indici Azionari Europei durante Euro 2020. Fonte: Reuters

Il differenziale di rendimento sale se consideriamo le altre due semifinaliste, Italia e Spagna: nel confronto con Piazza Affari, il listino danese ha registrato un +6% mentre rispetto a Madrid il dato sale al +8%.

Non solo Europei di calcio, anche la Coppa del Mondo spinge le borse (anche se per poco)

Reuters cita un report di Goldman Sachs del 2014 in cui ogni vincitore dal 1974 in poi, eccezion fatta per l’affermazione brasiliana del 2002, ha visto il suo mercato azionario sovraperformare in media del 3,5% quelli mondiali nei sei mesi dopo la finale.

Secondo lo studio, la “spinta” innescata dalla vittoria si riduce a partire dal terzo mese ed in corrispondenza del primo anniversario il mercato locale è indietro di circa 4 punti percentuali.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.