Figli a carico: limite di reddito a 4.000 euro dal 2019

Novità per le detrazioni figli a carico dal 2019, grazie all’aumento del limite di reddito per beneficiare del bonus. Ecco cosa cambia.

Figli a carico: limite di reddito a 4.000 euro dal 2019

Per le detrazioni figli a carico dal 2019 il limite di reddito aumenta a 4.000 euro.

La novità è stata introdotta dalla Legge di Bilancio 2018 per consentire anche ai genitori di figli con redditi minimi di beneficiare del bonus mensile in busta paga o nella pensione.

Tale aumento è previsto a partire dal 2019, pertanto con riferimento al 2018, continua a trovare applicazione nei confronti di tutti i familiari a carico il limite di 2.840,51 euro.

Le novità, tuttavia, non riguarderanno tutti ma soltanto i figli di età inferiore ai 24 anni.

Vediamo qui di seguito tutte le misure introdotte dalla Legge di Bilancio 2018 che hanno l’obiettivo di rafforzare il sostegno alle famiglie.

Figli a carico: fissato tetto massimo di reddito a 4.000 euro

Una delle novità più importanti introdotta dalla Legge di Bilancio 2018 è quella che prevede, a partire dal 2019, l’aumento a 4.000 euro della soglia di reddito entro la quale i figli, che non lavorano o che hanno redditi minimi, rimangono a carico dei genitori.

La modifica è stata fortemente voluta da Alternativa Popolare e dal Pd che sin dall’inizio avevano richiesto l’aumento del limite di reddito annuo per i figli a carico.

L’aumento della soglia di reddito a 4.000 euro, rivolta alle famiglie con figli a carico fino a 24 anni d’età, consentirà un maggior sollievo a quelle famiglie che hanno dei figli a carico che pur lavorando non riescono a mantenersi da soli.

Si ricorda ai lettori però che per tutto il 2018 il limite di reddito per tutti i familiari a carico rimarrà fissato a 2.840,51 euro.

Detrazione figli a carico: come funziona?

In vista delle novità apportate dalla Legge di Bilancio 2018 vediamo chi può richiedere le detrazioni fiscali per i figli a carico e quali sono le regole attualmente previste.

Possono beneficiare delle detrazioni fiscali tutte quelle famiglie che hanno dei figli all’interno del loro nucleo familiare, a prescindere dall’età, dalla residenza, o dallo stato di convivenza con la famiglia e che dichiarino un reddito annuo complessivo minore rispetto a quello imposto dalla legge.

Per il calcolo della detrazione fiscale per i figli a carico vengono prese in considerazione numerose variabili tra cui la situazione soggettiva del nucleo familiare, l’età del figlio fiscalmente a carico, il numero di figli a carico e il reddito annuo dichiarato dal nucleo familiare.

Attualmente possono usufruire delle agevolazioni solo le famiglie con figli titolari di un reddito annuo lordo non superiore a 2.840,51 euro. Dal prossimo anno invece la soglia salirà fino a circa 4 mila euro lordi per i figli di età inferiore ai 24 anni; per i figli di età superiore ai 24 anni resta valida la soglia dei 2.840,51 euro.

Legge di Bilancio 2018: le altre novità per la famiglia

Oltre a questa importante novità sulle detrazioni fiscali per i figli a carico, ci sono altre misure previste dalla legge di Bilancio 2018 che mirano ad aiutare le famiglie.

Tra queste la proroga per tutto il 2018 del bonus bebè anche se per i nati a partire dal 1° gennaio l’assegno sarà corrisposto non più per tre anni ma soltanto per i primi 12 mesi dalla nascita ovvero dall’ingresso in famiglia in caso di adozione.

L’assegno è previsto per tutte quelle famiglie che abbiano un Isee, in corso di validità, non superiore a 25.000 euro e la misura dell’assegno dipende dall’Indicatore della Situazione Economica Equivalente.

Per maggiori dettagli leggi anche -> Bonus Famiglia 2018: guida ai contributi per il sostegno del reddito

Iscriviti alla newsletter "Fisco" per ricevere le news su Detrazioni fiscali

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.