Nei giorni di assenza si maturano le ferie?

Durante le ferie e gli altri giorni di assenza si maturano le ferie? Sì, ma dipende dal motivo dell’assenza: ecco quando.

Nei giorni di assenza si maturano le ferie?

Sappiamo che le ferie si maturano in base ai giorni effettivamente lavorati, ma cosa succede se il dipendente si assenta per malattia, maternità o durante le ferie estive?

In alcuni casi le ore e i giorni di assenza dal lavoro sono comunque retribuiti e non sospendono la maturazione delle ferie, tuttavia questo vale soltanto per alcune tipologie di assenza.

Tutte le informazioni dettagliate su quando e in quale misura maturano i giorni di ferie sono contenute nel CCNL di categoria, con qualche differenza tra un contratto e l’altro.

In questo articolo riportiamo l’elenco generale (ovvero quello valido nella maggior parte dei casi) delle assenze durante le quali maturano le ferie. Tuttavia è buona norma controllare e conoscere le disposizioni del proprio contratto nazionale.

In quali assenze si maturano le ferie?

Ogni lavoratore ha diritto ad almeno 4 settimane di ferie l’anno, che possono essere aumentate ma non ridotte dal CCNL della categoria di appartenenza. Durante le ferie il dipendente è retribuito esattamente come se fosse al lavoro, e queste maturano in base ai giorni dell’anno effettivamente lavorati. Che succede allora in caso di assenza?

Come abbiamo anticipato, in alcuni casi il lavoratore accumula ferie e permessi anche per i giorni in cui non si reca a lavoro. Precisamente in questi casi:

  • congedo di maternità;
  • congedo matrimoniale;
  • assenza per malattia (entro il periodo di comporto);
  • assenza per infortunio sul lavoro (entro il periodo di comporto);
  • assenza per l’adempimento di funzioni presso seggi elettorali.

Le assenze indicate sono quelle che genericamente non interrompono la maturazione delle ferie, tuttavia ogni CCNL potrebbe prevedere delle ulteriori tipologie di astensione dal lavoro che si aggiungono a quelle elencate. La ratio, infatti, è che la contrattazione collettiva possa aggiungere misure più favorevoli di quelle imposte su base nazionale e mai peggiorarle.

Assenze in cui non maturano le ferie

Ci sono poi delle assenze che non rientrano tra quelle per le quali si maturano i giorni di ferie.

Ad esempio ciò non avviene per i giorni di assenza motivati dal congedo parentale, e neppure per i permessi presi per il figlio ammalato.

Le ferie non si maturano per i permessi e le aspettative non retribuiti, né per le aspettative concesse ai dipendenti che sono chiamati a svolgere funzioni pubbliche o a ricoprire cariche sindacali. Non maturano neanche in caso di sciopero o durante il servizio militare di leva.

Inoltre smettono di maturare i giorni di ferie per i lavoratori in malattia una volta superato il comporto, ovvero il periodo di tempo concesso al dipendente per assentarsi dal lavoro senza rischiare il licenziamento.

Infine non vengono maturate le ferie per quei periodi di cassa integrazione a zero ore.

Per maggiori informazioni invitiamo a consultare la nostra guida dedicata al calcolo delle ferie, dove troverete tutto quello che serve sapere per tutelare il diritto al riposo fisico e mentale.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories