Falsi invalidi: cosa si rischia?

I falsi invalidi sono condannabili sia dal punto di vista penale che amministrativo e rischiano di incorrere in diversi tipi di reato tra cui quello di truffa aggravata in caso di corruzione di altri soggetti. Ecco i rischi per i truffatori e chi invece ha diritto all’invalidità civile.

Falsi invalidi: cosa si rischia?

Falsi invalidi: cosa rischiano i soggetti che si spacciano per disabili o fingono di essere affetti da una patologia invalidante per poter ricevere la pensione di invalidità e altre agevolazioni fiscali?

I cittadini che si fingono falsi invalidi sono conseguibili penalmente per reato di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato o di truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.

A tal proposito in data 22 ottobre 2018 l’INPS ha pubblicato la lettera ai cittadini disabili e alle loro famiglie con la quale il Presidente Tito Boeri è intervenuto sulle presunte distorsioni nel sistema di misurazione e valutazione della performance dei medici dell’Istituto, in seguito alla determina che prevede le revoche di disabilità tra gli obiettivi.

In sostanza nella lettera il Presidente Boeri ha motivato la scelta di estendere ai medici dell’INPS l’obiettivo, stabilito per i soli dirigenti, di contribuire alla riduzione del debito pubblico tramite la riduzione di spese per prestazioni indebite e l’abbattimento dell’evasione contributiva.

Alla luce di queste novità è bene informare sui rischi in cui incorrono i falsi invalidi, andando a vedere nel dettaglio le sanzioni amministrative e penali previste dalla Legge per reati di diversa entità.

Si vedrà anche quali sono i soggetti che hanno realmente diritto al riconoscimento dell’invalidità civile.

Falsi invalidi: ecco i rischi per il reato di indebita percezione di erogazioni

I falsi invalidi che si spacciano per disabili per beneficiare delle pensione di invalidità o sconti fiscali in generale possono incorrere in diversi tipi di reato a seconda dei casi.

Innanzitutto per i falsi invalidi vige la condanna per il reato di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato dal momento che dichiarano il falso tramite documenti contraffatti.

Vengono infatti accusati di reato di indebita percezione di erogazioni a danno dello Stato i soggetti in possesso di documenti falsi di vario tipo al fine di ottenere benefici previsti dallo Stato, dall’UE e dagli enti pubblici destinati ai cittadini invalidi.

I soggetti in possesso di documenti contraffatti, tra i quali rientrano i falsi invalidi, sono condannabili sia dal punto di vista penale che amministrativo.

Tra i rischi in cui incorrono i falsi invalidi vi è la reclusione in carcere che può variare da sei mesi a tre anni.

Nel caso in cui la somma percepita in modo illecito non supera 3.999,96 euro viene applicata solamente una multa di importo variabile da 5.164,00 euro a 25.822,00 euro.

Falsi invalidi: rischio fino a sei anni di carcere per reato di truffa aggravata

Nel peggiore dei casi il falso invalido rischia la condanna per il reato di truffa aggravata, se al fine dell’ottenimento dei benefici fiscali il soggetto finisca per corrompere o raggirare terzi.

Per le dichiarazioni e i documenti che presentano una natura fraudolenta dunque i falsi invalidi incorrono nel reato di truffa aggravata.

Per tale reato è prevista la reclusione in carcere da uno a sei anni nel caso in cui la truffa riguardi contributi, finanziamenti, mutui agevolati o benefici erogati dallo Stato, dall’UE e dagli enti pubblici.

Ecco chi ha diritto all’invalidità civile

Per poter beneficiare di sconti, agevolazioni e altri benefici riservati ai soggetti invalidi è necessario ottenere il riconoscimento dell’invalidità civile.

Sono considerati invalidi civili i non vedenti, non udenti, i cittadini tra i 18 e i 65 anni di età affetti da minorazioni congenite, acquisite e progressive cui viene accertata una percentuale di invalidità superiore al 33% con conseguente riduzione permanente della capacità lavorativa.

Per quel che riguarda i minorenni e gli over 65, sono considerati invalidi i soggetti con difficoltà continue nello svolgimento di compiti e di altre funzioni caratteristiche dell’età.

Iscriviti alla newsletter Lavoro e Diritti per ricevere le news su Invalidi civili

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.