EssilorLuxottica: i conti non scaldano il titolo

Bene i conti del primo trimestre per EssilorLuxottica che segna una buona crescita del fatturato e conferma target e sinergie. Ma in Borsa il titolo è debole.

EssilorLuxottica: i conti non scaldano il titolo

I conti del primo trimestre di EssilorLuxottica mettono d’accordo italiani e francesi. Mentre all’interno del gruppo dell’occhialeria va avanti la guerra interna sulla governance tra Leonardo Del Vecchio e i cugini d’oltralpe, i risultati finanziari consegnano numeri positivi che soddisfano entrambe le parti.

In questo inizio 2019, infatti, il fatturato cresce e vengono confermati gli obiettivi per il resto dell’anno. Intanto, a Parigi, il titolo EssilorLuxottica si mostra ancora piuttosto debole e al momento della scrittura scambia a 106,6 euro lasciando sul terreno lo 0,65%.

Ora, occhi puntati sull’Assemblea annuale del 16 maggio prossimo, che dovrà esprimersi sulla richiesta dei fondi e dell’associazione dei dipendenti Essilor, Valoptec, di allargare il board, già respinta dal Consiglio di Amministrazione.

A sciogliere lo stallo tra i soci, dovrà pensarci il commissario nominato a fine aprile dal Tribunale di Parigi.

Conti robusti per la trimestrale EssilorLuxottica

EssilorLuxottica ha chiuso il primo trimestre 2019 in crescita, registrando un fatturato di 4,210 miliardi di euro, in aumento del 7,5% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con una variazione a cambi costanti del 3,7%.

Secondo quanto fa sapere il gruppo italo-francese, a sostenere la performance positiva sono state tutte le divisioni, in particolare quella Lenses & Optical Instruments di Essilor, che ha contributo con un +7,8%, e quella Retail di Luxottica, il cui contributo è stato +10,7%.

A livello geografico, la crescita maggiore si è registrata in Nord America con 9,1%, ma hanno fatto bene anche l’area Asia-Oceania-Africa (+8,0%) e l’America Latina (+8,1%).

Nel dettaglio, è pari al +7,6% (+4,3% a cambi costanti) l’aumento delle vendite di Essilor, mentre Luxottica ha registrato una crescita del 7,5% (+3,2% a cambi costanti).

Soddisfatti Del Vecchio e Sagnières

I conti del primo trimetre 2019 sembrano dunque far tornare momentaneamente il sereno in casa EssilorLuxottica, dopo la guerra interna innescata dal presidente Del Vecchio, che ha accusato i soci francesi di mancato rispetto degli accordi di fusione.

Oggi, numeri alla mano, sia il top manager italiano che il vicepresidente del gruppo, Hubert Sagnières si dicono ampiamente soddisfatti dei risultati raggiunti e confermano gli obiettivi per il 2019: crescita del fatturato tra il 3,5% e il 5%, un utile operativo adjusted dello 0,8-1,2x rispetto alla crescita delle vendite e un utile netto adjusted di 1-1,5x rispetto alla crescita delle vendite.

Confermate anche le previsioni sulle sinergie che sono attese tra 420 e 600 milioni di euro come impatto annuo sull’utile operativo entro i prossimi 3-5 anni.

“Luxottica ha contribuito con un’ottima performance che registra un’accelerazione delle vendite, a conferma della bontà delle scelte strategiche e delle politiche commerciali adottate. Anche nel prossimo futuro continueremo a costruire il successo sulla forza dei nostri marchi, l’eccellenza operativa e una sempre crescente digitalizzazione del gruppo”

ha commentato Del Vecchio.

“Il contributo di Essilor è stato importante per il business, sviluppo di nuovi prodotti e acquisizioni, nonché nell’accelerazione delle sinergie con Luxottica. I tavoli di lavoro congiunti sull’integrazione sono stati avviati stabilmente in molti ambiti essenziali come il “complete pair”, facendo leva sul network retail del Gruppo e su attività di cross-selling nella distribuzione wholesale, migliorando la supply chain e l’efficienza e sostenendo l’espansione del mercato. Questi progetti dovrebbero aiutarci a migliorare ulteriormente le performance del gruppo nei prossimi trimestri”

ha aggiunto da parte sua Sagnières.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su EssilorLuxottica

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.