EssilorLuxottica rileva il 76,72% di GrandVision e scatta l’OPA. I dettagli dell’operazione

Riccardo Designori

31 Luglio 2019 - 12:41

31 Luglio 2019 - 12:42

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Importante acquisizione per EssilorLuxottica. La società italo-francese ha confermato i rumors delle scorse settimane e ha annunciato di aver acquisito una partecipazione del 76,72% del capitale di GrandVision

EssilorLuxottica rileva il 76,72% di GrandVision e scatta l'OPA. I dettagli dell'operazione

Importante acquisizione per EssilorLuxottica. Questa mattina la società nata dalla fusione tra l’italiana Luxottica e la francese Essilor ha annunciato d’aver acquisito una partecipazione del 76,72% del capitale di GrandVision. La notizia ha così dato seguito ai rumors delle scorse settimane.

A vendere la quota di controllo di GrandVision è stata Hal Optical Investments B.V, controllata dalla holding HAL che ha tra le sue partecipazioni una quota del 41,611% di Safilo. Il prezzo per azione che EssilorLuxottica riconoscerà a HAL sarà di 28 euro, cifra che potrebbe salire a 28,42 euro per azione qualora l’operazione non venisse chiusa entro 12 mesi dall’annuncio odierno. Il valore complessivo dell’operazione è pari a 5,5 miliardi di euro.

Tempi e vincoli per finalizzare l’operazione

Per finalizzare il deal, con tempi stimati in 12-24 mesi, servirà ottenere le autorizzazioni da parte delle autorità antitrust. Successivamente EssilorLuxottica lancerà un’Offerta Pubblica di Acquisto sulla totalità delle azioni rimanenti di GrandVision e pari al 23,28% del capitale.

Oltre alle approvazioni da parte delle autorità antitrust, la combinazione tra le due società è soggetta ad altre condizioni come il completamento delle procedure di consultazione obbligatoria con gli organi di rappresentanza dei dipendenti, l’adempimento degli obblighi delle parti ai sensi del Block Trade Agreement, l’assenza di violazioni delle garanzie, l’adempimento degli obblighi da parte di GrandVision ai sensi del Support Agreement e la nomina di quattro candidati EssilorLuxottica nel Consiglio di Sorveglianza.

L’operazione è inoltre subordinata ad alcuni elementi prettamente finanziari: alla chiusura dell’operazione, il debito di GrandVision dovrà essere inferiore a 993 milioni di euro. Non fosse così, oltre alla risoluzione del Block Trade Agreement, HAL dovrà versare a EssilorLuxottica un risarcimento pari a 100 milioni di euro. Se il deal non fosse chiuso entro il 30 luglio 2021 o qualora EssilorLuxottica dovesse violare l’accordo o le garanzie fornite, la società italo-francese dovrà corrispondere a HAL un risarcimento di 400 milioni di euro.

EssilorLuxottica-GrandVision: i dettagli della nuova realtà

La combinazione con GrandVision dovrebbe permettere a EssilorLuxottica di sbloccare il potenziale di crescita del settore dell’eyewear e dell’eyecare grazie alla complementarietà delle attività delle due società, in particolar modo geografica. EssilorLuxottica attualmente gestisce oltre 10.000 negozi e diverse piattaforme proprietarie online con una forte presenza nel Nord America. GrandVision conta oltre 7.200 negozi di ottica e siti online in oltre 40 paesi, con una forte presenza in Europa e in America Latina.

Con un fatturato annuo di 3,7 miliardi di euro e oltre 37mila dipendenti, GrandVision secondo i piani di EssilorLuxottica dovrebbe consentire la creazione di una piattaforma multicanale estesa in grado di cogliere le opportunità future nel retail e nell’interazione con i consumatori su prodotti e servizi nell’eyecare e nell’eyewear.

Se EssilorLuxottica avrà così l’opportunità di rafforzare la propria attività retail, GrandVision beneficerà dell’innovazione di prodotto, del portafoglio marchi, delle capacità produttive e commerciali della società italo-francese da offrire in un’ottica omnicanale agli oltre 150 milioni di consumatori in tutto il mondo.

La struttura dell’Operazione

Il Block Trade Agreement siglato dalle due società prevede l’acquisto da parte di EssilorLuxottica dell’intera partecipazione pari al 76,72% di HAL in GrandVision ad un prezzo cash per azione di 28 euro. Rispetto al prezzo dell’azione antecedente le indiscrezioni, il prezzo riconosciuto da EssilorLuxottica riconosce un premio del 33,1% rispetto al prezzo di chiusura di GrandVision del 16 luglio 2019 (21,04 euro), del 37,6% rispetto al prezzo medio ponderato per i volumi di GrandVision nel mese precedente al 16 luglio 2019 (20,35 euro) e del 41,7% rispetto al prezzo medio ponderato per i volumi di GrandVision nei tre mesi precedenti al 16 luglio (19,77 euro). Secondo gli accordi, va evidenziato come oltre ai 28 euro per azione gli azionisti di GrandVision avranno in pagamento i dividendi 2019 e quelli 2020. GrandVision è autorizzata a pagare dividendi fino a 0,35 euro per azione per l’anno in corso e 0,37 euro per azione per il 2020 (o il 40% del risultato netto se inferiore).

Finanziamento

Per finalizzare l’operazione, EssilorLuxottica ha ottenuto da alcuni dei maggiori istituti finanziari mondiali un finanziamento ponte di circa 8 miliardi di euro. In un secondo momento, la società presieduta da Leonardo Del Vecchio rifinanzierà tale prestito attraverso strumenti di debito e equity o equity-like per un importo fino a 2 miliardi di euro.

Corporate Governance

Successivamente al completamento dell’operazione e fino all’acquisizione della piena proprietà della società, il Consiglio di Sorveglianza di GrandVision sarà composto da quattro membri identificati da EssilorLuxottica e da due membri dell’attuale Consiglio di Sorveglianza di GrandVision, Kees van der Graaf e Rianne Meijerman, qualificati come indipendenti. Kees van der Graaf continuerà a ricoprire il ruolo di Presidente del Consiglio di Sorveglianza di GrandVision. Anche gli attuali CEO e CFO della società, rispettivamente Stephan Borchert e Willem Eelman, continueranno a ricoprire i propri ruoli post chiusura dell’operazione.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories