Errore tecnico Var: si può ripetere la partita?

Alessandro Cipolla

12 Settembre 2022 - 10:39

condividi

Sono già molte le polemiche riguardanti gli arbitri in questo inizio di campionato in Serie A: si può ripetere una partita di calcio in caso di errore tecnico del Var?

Errore tecnico Var: si può ripetere la partita?

Una partita di calcio può essere ripetuta in caso di un conclamato errore tecnico da parte del Var? Una domanda questa sempre di stretta attualità visto che la tecnologia sembrerebbe non aver eliminato del tutto le polemiche arbitrali in Italia così come nel resto del mondo.

Il Video assistant referee, letteralmente “arbitro di video assistenza” e meglio noto con l’acronimo Var, è uno strumento utilizzato nel calcio per valutare gli episodi dubbi tramite l’ausilio di filmati video che vengono monitorati da due arbitri presenti in una apposita sala e, nei casi più dubbi, anche dal direttore di gara sul campo.

Il Var può intervenire solo in caso di assegnazione di un calcio di rigore o di un gol, per determinare un’espulsione o per sanare un errore di scambio di identità. La nostra Serie A è stata pioniere nell’uso della tecnologia, introducendo il meccanismo già nella stagione 2017-2018.

Questa svolta epocale per il calcio però non ha portato alla fine degli errori arbitrali, anche se sono state tante le sviste corrette dalla tecnologia in questi anni. Nonostante le continue migliorie, anche quest’anno non sono mancate le polemiche in merito al Var tanto che di recente si sta parlando anche di possibili casi in cui una partita potrebbe essere ripetuta.

Errore tecnico del Var, un partita di calcio può essere ripetuta?

Di partita da ripetere per un errore tecnico del Var se ne sta parlando molto dopo quello che è successo in Juventus-Salernitana, gara che si è disputata l’11 settembre 2022 e valevole per la sesta giornata del campionato di Serie A.

Le proteste sono tutte bianconere: sul punteggio di 2-2, in pieno recupero è stato annullato un gol allo juventino Milik a causa di un fuorigioco considerato attivo da parte del compagno di squadra Bonucci. Una immagine allargata dell’azione però sembrerebbe far ipotizzare che il difensore fosse tenuto in gioco da Candreva della Salernitana.

Stando a quanto riportato dalla Gazzetta dello Sport la Lega ha fatto sapere che Var e arbitri hanno valutato considerando l’immagine allargata, quindi comprendendo Candreva nel calcolo della linea dell’ultimo difendente”.

Non si è trattato comunque dell’unico episodio contestato di quella giornata, con diverse altre squadre che si sono scagliate contro le giacchette nere come ai tempi della moviola di Biscardi.

Se dovesse essere confermato l’errore tecnico da parte del Var, la partita tra Juventus e Salernitana sarebbe da ripetere? La risposta è no, visto che si tratterebbe di un errore di valutazione.

Il protocollo della tecnologia infatti prevede che una partita non possa essere annullata nel caso di decisione errata da parte del Var. Lo stesso vale anche il caso di malfunzionamento, di un intervento non richiesto o una mancata segnalazione.

Del resto c’è già il caso di Spezia-Lazio a fare da “giurisprudenza”, con l’incontro della stagione 2021-2022 che non è stato ripetuto nonostante un chiaro errore del Var durante il gol vittoria dei capitolini che è stato realizzato in chiaro fuorigioco.

Argomenti

# Calcio

Iscriviti a Money.it