Enpap, cassa previdenza psicologi: contributi, iscrizione e scadenze 2021

Isabella Policarpio

21/04/2021

21/04/2021 - 12:46

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Enpap: tutto su contributi dovuti dagli psicologi iscritti, le scadenze per il 2021, i trattamenti pensionistici e i contatti utili (numero verde ed email). Misure e agevolazioni Covid-19.

Enpap, cassa previdenza psicologi: contributi, iscrizione e scadenze 2021

Enpap è la cassa di previdenza a cui devono iscriversi obbligatoriamente gli psicologici, anche coloro che non hanno la Partita Iva: chi lavora con collaborazione coordinata e continuativa, gli psicologi convenzionati e chi svolge attività intra-moenia.

Di seguito spiegheremo come iscriversi, i contributi dovuti, le scadenze per il 2021 e le agevolazioni per il Covid-19.

Come iscriversi all’Enpap e termini

Devono iscriversi all’Enpap gli psicologi iscritti all’Albo che hanno ricevuto compensi per l’attività professionale svolta, anche in forma occasionale. L’iscrizione deve essere perfezionata entro 90 giorni dalla data di incasso del primo compenso. Tale data dovrà essere inserita nel campo “Data Incasso Primo Compenso” all’interno del modulo d’iscrizione.

L’iscrizione è obbligatoria a prescindere dal possesso della Partita Iva.

Per iscriversi bisogna compilare il modulo di iscrizione online e allegare in formato elettronico questi documenti:

  • copia del codice fiscale;
  • copia fronte-retro di un documento di identità valido;
  • copia del codice di attività professionale rilasciato dall’Agenzia delle Entrate (solo se sei in possesso di Partita Iva).

Enpap contributi

Tutti gli psicologi iscritti devono versare annualmente i contributi seguenti:

  • il contributo soggettivo, che corrisponde al 10% del reddito netto, con un minimo di 780 euro
  • il contributo integrativo, che corrisponde al 2% del corrispettivo lordo con un minimo di 60,00 euro, e proviene dalla quota aggiuntiva obbligatoria del 2% (questa contribuzione serve a finanziare le spese di funzionamento dell’Enpap e garantire i l’assistenza sanitaria integrativa e l’indennità di malattia o infortunio)
  • il contributo di maternità, da versare in misura fissa, per finanziare l’indennità di maternità delle colleghe che diventano madri. Per il 2020 corrisponde a 105 euro

Scadenze 2021

Le date da tenere a mente per versare i contributi sono due:

  • il 1° marzo per il versamento dell’acconto
  • il 1° ottobre per la presentazione della comunicazione reddituale e versamento del saldo

Entro il 1° marzo deve essere versato l’acconto pari al 70% dei contributi soggettivo e integrativo dovuti nell’anno precedente. Per calcolare l’entità dell’acconto bisogna accedere all’Area Riservata, selezionare la voce “Acconto” e successivamente la voce “Calcolo acconto metodo storico”. Una volta ottenuto l’importo si può procedere con il pagamento attraverso le modalità PagoPA, F24, bonifico bancario o Carta di Credito Enpap.

Il 1° ottobre di ogni anno viene messa a disposizione la dichiarazione dei redditi ai fini Irpef. Per adempiere alla presentazione bisogna accedere all’Area Riservata, selezionare la voce “Comunicazioni reddituali e saldo” e selezionare “Inserisci Comunicazione Reddituale”.

A questo punto si dovrà selezionare l’anno del reddito da dichiarare e riportare i dati del reddito netto e dei corrispettivi lordi. Una volta presentata la dichiarazione e confermati i dati, il sistema calcolerà l’importo del saldo da versare e si potrà procedere al pagamento dei contributi tramite PagoPA, F24, bonifico bancario o Carta di Credito Enpap.

Pensioni

Le pensioni erogate agli psicologi iscritti appartengono a 4 categorie:

  • pensione di vecchiaia, dai 65 anni in poi con almeno 5 anni di contributi effettivamente versati;
  • pensione di inabilità, in presenza di una malattia che pregiudica totalmente la capacità lavorativa;
  • pensione di invalidità, in presenza di una malattia che pregiudica parzialmente l’attività lavorativa;
  • reversibilità e pensione ai superstiti, ovvero la procedura di trasferimento della pensione di un iscritto deceduto ai superstiti che ne hanno diritto (può essere indiretta o di reversibilità).

Chi ha versato contributi previdenziali in diversi Enti può richiedere la ricongiunzione o alla totalizzazione o al cumulo.

Enpap Covid

Sul portale online dell’Enpap è disponibile una intera “Sezione Covid-19” dedicata agli interventi in favore degli iscritti in seguito all’emergenza sanitaria.

La sezione Covid resterà aperta per tutto il tempo necessario e sarà aggiornata con le novità approvate dal governo. Tali informazioni sono diffuse attraverso il sito Enpap, la pagina Facebook ufficiale dell’Ente e le comunicazioni via mail.

Per aiutare gli iscritti in questo difficile momento storico, l’Enpap chiarisce modi e tempi per beneficiare delle misure seguenti:

  • Acconto saldo e redditi 2019 proroga versamenti
  • Bando per malattia o infortunio
  • Assistenza in caso di stato di bisogno
  • Reddito di ultima istanza (Decreto Cura Italia, art. 44 D.L. n. 18/2020)
  • Contributi a fondo perduto (Decreto Sostegni, art. 1 D.L. n. 41/2021)
  • Esonero contributi soggettivi
  • Bonus baby sitter

Enpap numero verde e contatti

Questi i contatti utili:

Indirizzo sede Enpap Via Andrea Cesalpino n. 1 (00161) Roma
Numero verde 800410444
Numero chiamate rete mobile/estero 069453261
Email e PEC servizi contribuzione contribuzione@enpap.it contribuzione@pec.enpap.it
Email e PEC servizi previdenza previdenza@enpap.it previdenza@pec.enpap.it
Email e PEC servizi welfare welfare@enpap.it welfare@pec.enpap.it

Il servizio telefonico (numero verde e da telefono mobile) è attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13.

Si può prenotare un colloquio personalizzato, telefonico o presso la sede dell’Ente inviando una email al Servizio di interesse. Gli appuntamenti sono generalmente fissati dal lunedì al venerdì nella fascia oraria 9-13 oppure 14:30-16:30.

Nella email il richiedente deve indicare:

  • nome e cognome
  • motivo della richiesta
  • recapiti telefonici

Iscriviti alla newsletter