Enel investe (ancora) in Sud America: accordo per acquisire il 21% di Ufinet International

Enel X International sigla accordo con una holding controllata da Sixth Cinven Fund per l’acquisizione di parte del capitale di una NewCo in cui confluirà la società specializzata nella realizzazione di infrastrutture per le telecomunicazioni

Enel investe (ancora) in Sud America: accordo per acquisire il 21% di Ufinet International

Enel si rafforza in America Latina. La multinazionale italiana, tramite Enel X International, controllata da Enel X, ha siglato un accordo con Sixth Cinven Fund per l’acquisto del 21% del capitale di una NewCo in cui confluirà Ufinet International.

L’investimento previsto per il gruppo energetico è di circa 150 milioni di euro.
L’accordo, inoltre, prevede anche un’opzione call per acquisire la partecipazione di Sixth Cinven Fund, da esercitare tra il 31 dicembre 2020 e il 31 dicembre 2021.

La notizia non ha infiammato Piazza Affari, dove il titolo Enel sta perdendo lo 0,34% a 4,73 euro.

I termini dell’accordo

Enel X International, controllata al 100% dalla società per soluzioni energetiche avanzate del gruppo Enel, ha siglato un accordo con una controllata del fondo gestito dalla società di private equity internazionale Cinven.

L’intesa prevede l’acquisto di circa il 21% del capitale di una NewCo, costituita per l’acquisizione di Ufinet International. Il restante capitale del 79% del nuovo veicolo sarà detenuto da Sixth Cinven Fund, mentre i due soci avranno il controllo congiunto di Ufinet International con il 50% ciascuno dei diritti di voto nell’Assemblea degli azionisti.

La transazione prevede un investimento di 150 milioni di euro. In virtù dell’accordo, inoltre, alla controllata di Enel X viene offerta un’opzione call per acquisire la partecipazione nel fondo Cinven, che dovrà essere esercitata nel periodo compreso tra il 31 dicembre 2020 e lo stesso giorno del 2021. Questa successiva operazione comporterebbe un ulteriore investimento di una cifra compresa tra 1,32 e 2,1 miliardi di euro.

“Nel caso in cui Enel X International non eserciti l’opzione call entro il 31 dicembre 2021, verrà meno il suo controllo congiunto sulla NewCo. In tale ipotesi, Sixth Cinven Fund potrà vendere la sua partecipazione con diritto di drag along su quella di Enel X International, mentre quest’ultima avrà un diritto di tag along nel caso in cui Sixth Cinven Fund riduca la propria partecipazione al di sotto del 50% del capitale della NewCo”

spiega Enel in una nota.

Il closing dell’operazione è previsto per luglio 2018.

Consolidamento in Sud America

L’operazione odierna si inserisce in una precisa strategia di Enel, che punta a consolidare la sua presenza in Sud America, dove il gruppo è uno dei principali operatori privati del settore energetico, già significativamente operante nei settori della generazione, distribuzione e trasmissione attraverso Enel Américas e le sue controllate in Argentina, Brasile, Colombia e Perù.

Attraverso Enel Chile è presente anche in Cile, dove a inizio anno ha completato il processo di riorganizzazione delle attività.

Di recente, inoltre, Enel si è aggiudicata la partita su Eletropaulo contro Iberdrola in Brasile.

Oggi, con Ufinet International – che ha registrato ricavi per 159 milioni di euro nel 2017 - il gruppo italiano potrà accelerare lo sviluppo nel settore della banda ultra larga in America Latina che, in linea con il Piano Strategico 2018- 2020 del Gruppo, è parte degli obiettivi di business di Enel X.

Punti di forza di Ufinet International

Questo nuovo accordo, per Francesco Starace, Amministratore Delegato e Direttore Generale di Enel, va dunque a rafforzare

“la nostra posizione di leader nella gestione di infrastrutture nella regione. Enel X beneficerà dell’esperienza acquisita in Italia attraverso la joint venture Open Fiber nello sviluppo di servizi wholesale ultra-broadband, in sinergia con le reti di distribuzione che operiamo nelle più grandi metropoli dell’America Latina, dove si sta registrando una rapida crescita della domanda di connettività”.

Ufinet International è specializzata nella realizzazione di infrastrutture per le telecomunicazioni, gestisce oltre 49.000 chilometri di fibra in 14 paesi dell’America Latina, impiega un migliaio di dipendenti e può contare su contratti a lungo termine per circa 700 milioni di euro.

Un altro punto di forza da non sottovalutare è il suo modello di business che “ limita il rischio degli investimenti ”.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Enel

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.