Enasarco: aliquote e contributi 2017 agenti e rappresentanti di commercio

Anna Maria D’Andrea

14 Febbraio 2017 - 15:28

condividi

Enasarco: aggiornati contributi e aliquote 2017 per agenti di commercio e rappresentanti. Ecco tutte le indicazioni utili su versamento, scadenza e massimali e minimali.

Enasarco: aggiornate aliquote e contributi 2017 per agenti di commercio e rappresentanti. Come ormai noto le aliquote dei contributi Enasarco subiranno un aumento graduale, spalmato in otto anni, che farà passare l’aliquota dal 14,20% al 17% nel 2020.

Per agenti e rappresentanti iscritti alla Fondazione Enasarco sono stati inoltre pubblicati i minimali e massimali dei contributi da versare 2017 a seguito della pubblicazione del tasso di variazione annua dell’indice generale Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI).

Il contributo previdenziale calcolato applicando l’aliquota all’imponibile provvigionale di competenza è per il 50% dovuto dall’agente o rappresentante e la restante parte è a carico dell’azienda mandante.

Ricordiamo che sono obbligati all’iscrizione all’Enasarco gli agenti di commercio e i rappresentanti (art. 1742 e 1752 del Codice Civile) che operano sul territorio nazionale per conto di preponenti italiane o di preponenti straniere che abbiano sede o una qualsiasi dipendenza in Italia. Tra i soggetti obbligati all’iscrizione a Enasarco rientrano anche gli agenti italiani che operano all’estero per conto di preponenti italiane. Inoltre l’iscrizione è obbligatoria per gli agenti sia che essi svolgano l’attività in forma individuale sia che la svolgano in forma societaria, indipendentemente dalla forma giuridica assunta, purché siano illimitatamente responsabili per le obbligazioni sociali.

Ecco aliquote e contributi Enasarco 2017, massimali e minimali aggiornati e scadenza e modalità di pagamento dei contributi obbligatori all’Ente nazionale di assistenza per gli agenti e i rappresentanti di commercio.

Enasarco: aliquote e contributi 2017 agenti e rappresentanti di commercio

Le aliquote Enasarco 2017 subiscono l’aumento graduale, così come previsto dalla Riforma Previdenziale del 2013.

L’aumento delle aliquote contributive Enasarco 2017 sarà suddiviso in 8 anni e determinato nel seguente modo:

Anno di riferimento 2014 2015 2016 2017 2018 2019 2020
Aliquota contributiva 14,20% 14,65% 15,10% 15,55% 16,00% 16,50% 17,00%

Per il 2017 dunque l’aliquota Enasarco è del 15,55% delle provvigioni maturate a partire dal primo trimestre di quest’anno, di cui il 3% a titolo di solidarietà.

L’aliquota Enasarco calcolata sull’imponibile provvigionale di competenza è dovuta per il 50% dall’agente e per il restante 50% sull’agente mandante pertanto, in sede di addebito sulle provvigioni da applicare direttamente in fattura l’agente dovrà detrarre una percentuale del 7,775%.

Per gli agenti operanti in forma di società di capitali, le aziende mandanti versano un contributo calcolato su tutte le somme dovute in dipendenza del rapporto di agenzia, senza alcun limite di minimale o massimale.

Nella tabella seguente sono riportate le aliquote in vigore: dall’anno 2016 in poi il contributo dovuto è pari al 4%, di cui il 3% è a carico dell’azienda mandante e il restante 1% è a carico dell’agente operante in forma di società di capitali.

Le aliquote Enasarco in questo caso saranno così determinate:

Importi provvigionali annui Aliquota contributiva valida dall’1/1/2016
Fino a euro 13.000.000 4% (3%+ 1%)
Da euro 13.000.000,01 a euro 20.000.000 2% (1,50% + 0,50%)
Da euro 20.000.000,01 a euro 26.000.000 1% (0,75% + 0,25%)
Da euro 26.000.000,01 in poi 0,50% (0,30% + 0,20%)

Enasarco: aliquote e contributi 2017, minimale contributivo e massimale provvigionale

L’Enasarco ha aggiornato i massimali provvigionali e il minimale contributivo a seguito della pubblicazione del tasso di variazione annua dell’indice generale Istat dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI).

I versamenti previdenziali prevedono infatti una soglia minima e un tetto massimo annui, ovvero minimale e massimale.

Per il 2017, il minimale in vigore è di 418,00 € per gli agenti o rappresentanti plurimandatari e di 836,00 € per gli agenti monomandatari. I minimali contributivi da versare all’Enasarco possono essere frazionati in trimestri.

Il massimale provvigionale Enasarco 2017, ovvero il limite oltre cui non è possibile fare versamenti previdenziali in favore dell’agente, è di 25.000,00 € per i plurimandatari e di 37.500,00 € per i monomandatari.

Enasarco: contributi 2017 agenti e rappresentanti. Scadenza e modalità di pagamento

I contributi Enasarco 2017 devono essere versati a cadenza trimestrale ed entro il 20 del secondo mese successivo al mese di riferimento.

Le scadenze per il versamento dei contributi Enasarco 2017 sono le seguenti:

  • 20 maggio 2017 - 1° trimestre;
  • 20 agosto 2017 - 2° trimestre;
  • 20 novembre 2017 - 3° trimestre;
  • 20 febbraio 2018 - 4° trimestre.

Modalità di versamento dei contributi Enasarco 2017 è esclusivamente online con addebito sul conto corrente bancario del mandante.

Iscriviti a Money.it