Elezioni midterm: conseguenze nefaste per gli USA?

Le conseguenze delle elezioni di midterm sull’economia USA: cattive notizie in arrivo?

Elezioni midterm: conseguenze nefaste per gli USA?

Il risultato delle elezioni di midterm avrà conseguenze negative sull’economia USA.

Ne sono convinti alcuni analisti di BNY Mellon che hanno messo nero su bianco le proprie previsioni sul futuro degli Stati Uniti dopo quella consultazione elettorale che ha spaccato il Congresso a metà.

Quel che è certo è che ora, soltanto con l’appoggio del Senato, l’agenda di Trump subirà una battuta d’arresto cosa che a sua volta potrebbe avere profonde conseguenze dal punto di vista economico e non solo.

Elezioni midterm: le conseguenze politiche

La divisione interna al Congresso avrà diverse conseguenze sugli ultimi due anni di vita della presidenza Trump. Secondo Vincent Reinhart, Chief Economist di Standish, i Democratici alla Camera avvieranno investigazioni sul tycoon, rinegozieranno le nomine e spingeranno all’angolo i capi delle agenzie per portarli a rivedere la propria politica di deregolamentazione.

Secondo l’esperto si verrà a creare una sorta di stallo.

“Qualsiasi legislazione passata alla Camera che costituisca un’opportunità per i Democratici di lanciare la campagna elettorale nel 2020 morirà al Senato. Tuttavia, la coesione dal lato Repubblicano potrebbe infrangersi perché più di un rappresentante del partito attende con ansia le medesime elezioni. Dal canto suo, il Presidente Trump conterà maggiormente sulle azioni esecutive per raggiungere alcuni risultati. Ma la portata per tali azioni è orientata prevalentemente ai commerci e alle relazioni internazionali.”

Le conseguenze economiche

Il risultato delle elezioni di midterm avrà conseguenze negative sull’economia statunitense per diversi ordini di motivi. Innanzitutto le nuove difficoltà nell’approvare le misure pensate da Trump aumenteranno le incertezze e limiteranno gli investimenti, soprattutto quelli del settore privato ed energetico.

“In secondo luogo, se il Presidente dovesse agire in maniera ancora più decisa sui commerci e sull’immigrazione, vi è il rischio che le tariffe e le restrizioni generino uno shock negativo e un costo per l’economia USA”.

Tutte le forze e gli elementi fino ad ora citati si uniranno in un mix letale che rallenterà la crescita economica e frenerà la Fed dal rialzare i tassi di interesse come inizialmente previsto. Il tutto con ovvie conseguenze sul sentiment degli investitori che diverranno più attenti e cauti nei confronti dei rischi.

Borse e volatilità

Per John Bailer, gestore BNY Mellon US Equity Income Fund, le elezioni di midterm genereranno una certa volatilità sul mercato, ma soltanto nel breve periodo. Le Borse, invece, procederanno positivamente e a registrare le performance migliori saranno probabilmente i titoli finanziari.

“La combinazione di valutazioni attraenti, buon andamento dei business e forti dati fondamentali saranno sufficienti a sovrastare la volatilità di natura politica. Attualmente, il settore finanziario ha le migliori prospettive di crescita dei dividendi all’interno dell’S&P 500.”

Il mercato valutario

Secondo Paul Flood, gestore BNY Mellon Multi-Asset Income Fund, il dollaro americano si indebolirà nei prossimi giorni, in virtù delle politiche aggressive che adotteranno i Democratici.

Tra le conseguenze delle elezioni di midterm, dunque, anche quelle sui mercati emergenti che beneficeranno del deprezzamento nel breve termine anche se l’andamento dei tassi continuerà ad essere determinato dalla forza economica americana.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Elezioni Midterm

Condividi questo post:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.