Elezioni 2022, lavoro e pressione fiscale sono le priorità per il Paese: i risultati del sondaggio

Alessandro Cipolla

8 Agosto 2022 - 15:53

condividi

I risultati del sondaggio di Money.it: elezioni politiche, deve essere il lavoro la priorità per i partiti poi a seguire pressione fiscale e crisi energetica.

Elezioni 2022, lavoro e pressione fiscale sono le priorità per il Paese: i risultati del sondaggio

Alle elezioni politiche 2022 la priorità per il Paese deve essere quella del lavoro. Questo è il responso del sondaggio lanciato da Money.it in vista del voto del prossimo 25 settembre, una sorta di monito ai partiti che in questo primo scorcio di campagna elettorale sono stati più impegnati nelle trattative per le alleanze e nella spartizione dei collegi che nella stesura dei vari programmi.

Elezioni, quali priorità per il Paese Elezioni, quali priorità per il Paese Risultati sondaggio Money.it

Come si può vedere dal sondaggio, che ricordiamo non ha un valore scientifico ma soltanto indicativo non essendo stato realizzato a campione, il primo pensiero dei cittadini in queste elezioni politiche sarebbe quello del lavoro.

Al secondo posto poi ci sarebbe il tema della pressione fiscale, l’unico finora dibattuto dalle varie forze politiche anche se alla fine le roboanti proposte sono sempre le stesse, mentre a completare il podio c’è la delicata questione della crisi energetica.

Ha riscosso un certo successo nel sondaggio anche la tematica dei cambiamenti climatici, mentre la pandemia sarebbe scivolata in fondo alle priorità nonostante i tanti casi Covid che ogni giorni continuano a essere registrati in Italia.

Elezioni politiche il sondaggio sulle priorità

Se da una parte in vista delle elezioni politiche c’è una classe politica tutta presa dalla spartizione dei collegi uninominali blindati e dall’assicurarsi un posto al sole nei listini proporzionali, dall’altra c’è un Paese che da tempo è alle prese con delle continue emergenze.

Se come abbiamo visto dal sondaggio il Covid non sembrerebbe spaventare più, le conseguenze economiche della pandemia sono ancora riscontrabili con lo scoppio della guerra in Ucraina che sembrerebbe aver minato l’auspicata ripresa.

In questo scenario ecco che il governo che uscirà fuori dalle prossime elezioni politiche sarà chiamato ad affrontare una serie di grandi difficoltà, incominciando proprio dal lavoro che da sempre è il tasto dolente in Italia.

Ci sarebbe però una parte del Paese che indica nell’eccessiva pressione fiscale il grande problema che affligge lo Stivale, mentre la crisi energetica e l’inflazione sono due novità degli ultimi mesi che però sembrerebbero ugualmente preoccupare non poco gli italiani.

Rispetto agli scorsi anni nel sondaggio sarebbero in discesa tra le priorità quelle legate alla sicurezza e all’immigrazione, segno come in un momento di crisi economica e sociale i cittadini hanno ben altri problemi in testa.

Iscriviti a Money.it