Economia USA: cosa sta per accadere con Biden? Tutte le previsioni

Violetta Silvestri

11 Gennaio 2021 - 15:35

11 Gennaio 2021 - 15:52

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Si punta a Joe Biden per la ripresa economica della potenza USA: cosa sta per accadere secondo l’agenda dei democratici? Tutte le previsioni dai giganti di Wall Street.

Economia USA: cosa sta per accadere con Biden? Tutte le previsioni

Cresce l’attesa per il giuramento di Joe Biden che darà inizio, ufficialmente, all’amministrazione democratica.

Mentre la Casa Bianca ancora trema per gli ultimi giorni da presidente di Trump e si tenta la strada impeachment, a Wall Street si guarda avanti: come impatterà l’agenda economica di Biden?

Avanzano le scommesse sulla reflazione, che hanno alimentato i mercati globali in concomitanza con il caos politico statunitense della scorsa settimana e con la diffusione della pandemia.

Il controllo democratico del Senato spinge importanti banche d’affari ad alzare le proiezioni su spesa, inflazione e crescita.

Da Saxo Capital Markets che vede trilioni di dollari in infrastrutture verdi a JPMorgan in scommessa su un dollaro più forte fino a Goldman Sachs, proiettato su rendimenti più elevati e a Barcalys Plc, che avverte su un sostegno ancora incerto verso le politiche progressiste dell’amministrazione: tutti gli scenari possibili per gli USA targati Biden. Cosa sta per accadere alla potenza economica mondiale? La parola alle big della finance, interpellate da Bloomberg.

Goldman Sachs

Il controllo democratico di Casa Bianca, Senato e Camera porterà una maggiore spesa fiscale, una crescita del PIL più rapida, più inflazione e tassi di interesse più elevati di quanto avessimo ipotizzato in precedenza: questo lo scenario degli strateghi di Goldman Sachs guidati da David Kostin.

Stima in rialzo anche per il tasso di guadagno per azione S&P 500 del 2021 di 2 punti percentuali, al 31% ($ 178). In riduzione, però, è vista la crescita dell’EPS nel 2022 di 2 punti percentuali netti al 10% (a $ 196), a causa di un aumento delle aliquote d’imposta sulle società.

Per Goldman Sachs: “Il vantaggio di un EPS leggermente superiore è compensato da rendimenti obbligazionari leggermente più alti, che limiteranno l’espansione multipla prezzo/utili assoluti a 22x. Il nostro obiettivo S&P 500 di fine anno 2021 rimane 4.300”.

JP Morgan

JP Morgan punta sulla continuità del Governo USA di Joe Biden. John Normand ha dichiarato:

“Con un Governo unito, il pacchetto di stimoli di fine dicembre di $ 900 miliardi dovrebbe essere accompagnato da altri $ 900 miliardi all’inizio del 2021. Partiamo anche dal presupposto che gli aumenti delle tasse saranno simbolici data l’economia fragile”

Nelle previsioni la società vede un capovolgimento potenzialmente dovuto ad aspettative di inflazione più elevate, rendimenti obbligazionari maggiori e un dollaro più forte.

Bank of America

L’onda blu aumenta la probabilità di uno stimolo Covid immediato da $ 1 trilione e un pacchetto di spesa per infrastrutture da $ 2 trilioni a $ 4 trilioni più tardi nel 2021: questo lo scenario di Candace Browning, responsabile della ricerca di Bank of America.

Dalla banca avvertono anche che lo stimolo potrebbe ulteriormente esercitare pressioni sul dollaro e causare l’inizio del tapering della Fed entro la fine dell’anno. Un taper precoce della Fed crea rischi al rialzo per l’obiettivo del Tesoro decennale dell’1,5% di fine anno e supporta le aspettative a lungo termine per tassi neutri che si avvicinano al 3%.

Come risultato delle prospettive di ulteriori stimoli, Savita Subramanian (BofA) ribadisce le migliori scelte settoriali di finanza ed energia.

Saxo

Saxo pone l’accento sul green:

“Con Harris a rompere il potenziale pareggio del 50/50 al Senato, i circa 7 trilioni di dollari in infrastrutture verdi su cui Biden e Harris hanno fatto campagna sono aumentati di diverse dimensioni non solo in probabilità ma in reale portata”.

Le stime Saxo insistono che, se anche soltanto $ 3,5 trilioni di dollari saranno impiegati nel green, le onde saranno enormi...alimentando la riflessività.

Barclays

Barclays offre questa riflessione:

“Ci aspettiamo un pacchetto fiscale aggiuntivo di 1 trilione di dollari, ma una divisione a 50-50 al Senato sembra improbabile che porti grandi cambiamenti politici, poiché i democratici moderati potrebbero non supportare iniziative progressiste e aumenti delle tasse.”

DBS Bank

La vittoria democratica in Georgia “apre la strada al presidente eletto Joe Biden per spingere su stimoli fiscali superiori al programma da 900 miliardi di dollari approvato nel dicembre dello scorso anno”, ha dichiarato lunedì in una nota Hou Wey Fook, Chief Investment Officer di DBS Bank.

La società ha sottolineato che le infrastrutture potrebbero beneficiare di un piano di spesa alto e, anche se la maggiore fiscalità sarà alla fine finanziata da una più alta tassazione, l’impatto sui guadagni delle società statunitensi sarà trascurabile

Morgan Stanley

Morgan Stanley evidenzia:

“Con i Democratici che assumono il controllo del Senato, sono aumentate le speranze di ulteriori stimoli fiscali (ci aspettiamo un ulteriore trilione di dollari USA per gli aiuti Covid-19 a breve termine e ulteriori iniziative di spesa sanitaria/infrastrutturale più avanti nel 2021), insieme alle prospettive per una ripresa ancora più forte”

Esiste comunque il rischio di alimentare bolle di asset. In tal caso, la stabilità finanziaria supererebbe le preoccupazioni per la stabilità dei prezzi.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories