Dove vedere Eurovision 2022: canali, orari, streaming, esibizione Mahmood e Blanco

Giulia Adonopoulos

9 Maggio 2022 - 18:00

condividi

Come guardare l’Eurovision 2022 in TV e streaming: canali, siti e orari per seguire in diretta l’evento musicale, e quando si esibisce l’Italia con Blanco e Mahmood.

Dove vedere Eurovision 2022: canali, orari, streaming, esibizione Mahmood e Blanco

Come e dove guardare l’Eurovision 2022 in diretta dal PalaOlimpico di Torino? L’Eurovision è l’evento internazionale non sportivo più seguito al mondo, e ha sempre avuto molto successo anche da noi. Dopo la vittoria dei Måneskin nel 2021, quest’anno l’Eurovision Song Contest si tiene in Italia, il che ha fatto crescere l’interesse da parte del pubblico nostrano, curioso di vedere come sarà l’evento condotto da Laura Pausini, Mika e Alessandro Cattelan e come se la caveranno Mahmood e Blanco.

I due cantautori rappresentano l’Italia all’Eurovision con Brividi, la canzone che li ha portati a vincere Sanremo. Ma Blanco e Mahmood non saranno gli unici artisti italiani in gara all’Eurovision 2022: anche Achille Lauro parteciperà alla manifestazione, con l’inedito Stripper, e rappresenterà la Repubblica di San Marino. L’artista romano infatti ha vinto il contest Una Voce per San Marino, l’“ultima spiaggia” per i cantanti italiani, per andare all’Eurovision senza aver vinto il Festival di Sanremo.

Vediamo come seguire l’Eurovision 2022 in diretta tv e streaming: i canali che lo trasmettono, date, orari e quando sono previste in scaletta le esibizioni di Mahmood e Blanco e di Achille Lauro.

Come vedere Eurovision 2022 in tv: canali, date, orari

L’Eurovision 2022, in onda dal 10 al 14 maggio, può essere seguito sia in diretta tv che in streaming online. L’evento sarà trasmesso in chiaro dalla Rai su Rai Uno (canale 1 del Digitale Terrestre, in HD sul canale 501, canale 1 e 101 di TivùSat e canale 101 di Sky), su Rai 4K (canale 210 di TivùSat), e in contemporanea su Rai Radio2. Il commento in tv è affidato a Gabriele Corsi, Cristiano Malgioglio e Carolina Di Domenico, mentre in radio commenteranno Gino Castaldo ed Ema Stokholma.

L’evento consiste in tre serate: le due semifinali e il Grand Final. Ecco quando va in onda:

  • 1ª semifinale: martedì 10 maggio 2022 ore 21.00
  • 2ª semifinale: giovedì 12 maggio ore 21.00
  • Finale: sabato 14 maggio ore 21.00

L’Eurovision 2022 in tv va in onda anche su San Marino Rtv, canale 831 del Digitale Terrestre, e sul canale 99 del Digitale Terrestre RSI La1 raggiungibile da chi vive nelle province autonome di Trento e Bolzano.

Come vedere l’Eurovision 2022 in streaming

Chi non ha un televisione a portata di mano per guardare l’Eurovision 2022 in diretta tv su Rai1 può affidarsi allo streaming. L’evento va in onda su RaiPlay, la piattaforma di streaming online gratuito della Rai dove vedere in diretta e on-demand i film, fiction e programmi Rai. Guardare l’Eurovision in streaming su RaiPlay è semplicissimo: basta sintonizzarsi al sito raiplay.it da PC, smartphone o tablet, oppure installare l’app mobile ufficiale RaiPlay.

Per vedere RaiPlay bisogna registrarsi creando un account oppure effettuare l’accesso rapido con Facebook, Twitter, Google, Apple o Huawei ID.

In alternativa l’evento è trasmesso in diretta streaming dalle 21.00 anche sul canale YouTube Eurovision Song Contest.

Mahmood e Blanco Eurovision 2022: quando si esibiscono

Mahmood e Blanco non si esibiscono 10 e 12 maggio: in quanto rappresentanti di uno dei Paesi “Big Five”, volano direttamente in finale. La coppia di artisti porterà Brividi, in versione modificata rispetto a quella che ha vinto Sanremo, sabato 14 maggio, al posto della scaletta. Achille Lauro si esibirà invece durante la seconda serata, quella del 12 maggio, e canterà per settimo secondo la scaletta ufficiale.

Questo perché in gara all’Eurovision 2022 ci sono 40 artisti in rappresentanza di altrettanti Stati: 35 si esibiscono durante le semifinali e di questi, solo 20 accedono alla finale dove si scontrano con i 5 finalisti di diritto, ossia Italia, Paesi Bassi, Francia, Spagna e Regno Unito. L’Italia rientra tra i Big Five perché è una delle prime nazioni ad aver supportato economicamente l’Unione europea di radiodiffusione e tra quelle che tuttora la supportano maggiormente.

Iscriviti a Money.it