Bonus pubblicità 2018: modello di domanda e istruzioni delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato il modello per beneficiare del bonus pubblicità 2018 con le istruzioni per presentare la domanda di accesso al credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali.

Bonus pubblicità 2018: modello di domanda e istruzioni delle Entrate

È stato approvato il modello di domanda per il bonus pubblicità 2018.

L’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile il modulo online per presentare la domanda di accesso al credito d’imposta per gli investimenti pubblicitari incrementali.

Il modello di comunicazione/dichiarazione è stato approvato il 31 luglio 2018 da un provvedimento del Capo del Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Possono beneficiare del bonus pubblicità le imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali a patto che l’investimento per l’acquisto degli spazi pubblicitari sui mezzi di comunicazione (stampa online e cartacea, radio e televisione) superi di almeno l’1% l’importo dell’anno precedente.

Modello di domanda bonus pubblicità e istruzioni dell’Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato sul sito il modello di domanda e le istruzioni per la compilazione per beneficiare del bonus pubblicità 2018.

Modello di domanda per il bonus pubblicità 2018
Il modello di domanda per il bonus pubblicità 2018 pubblicato sul sito dell’Agenzia delle Entrate.
Istruzioni domanda credito imposta pubblicità
Comunicazione fruizione credito d’imposta investimenti pubblicitari incrementali -
istruzioni dell’Agenzia delle Entrate

Il modulo e le istruzioni sono disponibili insieme ad ulteriori informazioni relative agli investimenti pubblicitari incrementali anche sul sito del Dipartimento per l’Informazione e l’Editoria.

Domanda bonus pubblicità 2018: ecco come richiedere il credito

Il modello di domanda per la fruizione del bonus pubblicità 2018 va utilizzato per:

  • la “Comunicazione per l’accesso al credito d’imposta”, prevista dall’art. 5, comma 1, del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 16 maggio 2018, n. 90, con i dati degli investimenti effettuati o da effettuare nell’anno agevolato;
  • la “Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati”, ai sensi dell’art. 47 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.

La Dichiarazione va presentata per verificare che gli investimenti indicati nella Comunicazione presentata precedentemente siano stati realizzati nell’anno agevolato e che gli stessi soddisfano i requisiti di cui all’art. 3 del D.P.C.M. n. 90 del 2018.

Detto ciò la domanda di accesso al credito può essere effettuata esclusivamente per via telematica tramite i servizi disponibili nell’area riservata del sito web dell’Agenzia delle Entrate, dove si può accedere in diversi modi:

  • con l’identità SPID;
  • tramite le credenziali Entratel o Fisconline rilasciate dalle Entrate;
  • mediante la Carta Nazionale dei Servizi.

La domanda si considerata presentata il giorno in cui i servizi telematici delle Entrare ricevono i dati sarà rilasciata una ricevuta tesa ad attestare la prova della presentazione.

In caso di presentazione da parte di soggetti incaricati (intermediari abilitati o società del gruppo), questi devono consegnare al contribuente, all’atto della ricezione della domanda, l’impegno a presentarla in via telematica. La data dell’impegno, la sottoscrizione del soggetto incaricato e il suo codice fiscale vanno riportati nella sezione “Impegno alla presentazione telematica”.

Le scadenze per presentare domanda di bonus pubblicità 2018

La Comunicazione e la Dichiarazione sostitutiva dovranno essere presentate separatamente. La Comunicazione per l’accesso al credito d’imposta dev’essere presentata dal 1° al 31 marzo di ogni anno, mentre la Dichiarazione sostitutiva relativa agli investimenti effettuati va presentata dal 1° al 31° gennaio dell’anno successivo.

Per quel che riguarda gli investimenti effettuati o da effettuare nell’anno 2017 le date di presentazione e scadenza per la Comunicazione e per la Dichiarazione sostitutiva relativa all’anno 2017 sono le stesse: entrambe dovranno essere presentate a partire dal 22 settembre 2018 ed entro il 22 ottobre 2018.

Al contrario, per quelli effettuati o da effettuare nel 2018, la domanda di accesso al bonus dovrà essere inviata entro la scadenza del 31 gennaio 2019.

Si precisa poi che anche le domande relative agli investimenti effettuati dal 24 giugno 2017 al 31 dicembre 2017, esclusivamente sulla stampa quotidiana e periodica (online e cartacea), andranno presentate sempre separatamente e dal 22 settembre al 22 ottobre 2018.

Infine si ricorda che per ogni anno per cui è richiesto il credito d’imposta va presentata una sola comunicazione e un’unica dichiarazione sostitutiva.

In caso di presentazione di più comunicazioni relative al medesimo anno sarà ritenuta valida l’ultima trasmessa entro la data di scadenza. Al contrario, saranno considerate irricevibili le dichiarazioni sostitutive presentate successivamente alla prima validamente trasmessa.

Iscriviti alla newsletter "Fisco" per ricevere le news su Credito d’imposta

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.