Crisi delle banche: cos’è la teoria dello scarafaggio?

Alessandro Nuzzo

25 Marzo 2023 - 10:36

Dopo il fallimento della Silicon Valley Bank e le ripercussioni che si stanno avendo anche in Europa si torna a parlare della teoria dello scarafaggio. Ecco cosa significa.

Crisi delle banche: cos’è la teoria dello scarafaggio?

A due settimane dal fallimento negli Stati Uniti della Silicon Valley Bank e a 10 giorni dalla crisi del Credit Suisse, i mercati finanziari sono tornati a tremare in Europa. A trascinare al ribasso tutte le principali piazze europee nella giornata di venerdì 24 marzo ci ha pensato la Deutsche bank che ha chiuso con un -8,5% a 8,54 euro per azione. La principale banca tedesca è stata colpita pesantemente dalle vendite fin dall’apertura, fino a scendere sotto quota 8 euro.

A scatenare la crisi l’annuncio in mattinata del rimborso di 1,5 miliardi di dollari di bond subordinati Tier 2 con scadenza 2028. Come un effetto domino tutte le altre piazze europee sono state trascinate chiudendo la settimana di contrattazioni in negativo. Nonostante tutto i vertici europei continuano a mostrare tranquillità. "Il settore dell’area dell’euro è resiliente, perché dispone di solide posizioni patrimoniali e di liquidità. È forte perché abbiamo applicato tutte le riforme normative concordate a livello internazionale dopo la crisi finanziaria globale" - ha detto Christine Lagarde presidente della Bce.

Intanto però si ritorna a parlare della teoria dello scarafaggio, usata già per indicare diverse crisi finanziarie. Vediamo di cosa si tratta.

Cos’è la teoria dello scarafaggio

Non stupisce che questa teoria sia stata coniata negli Stati Uniti a New York dove gli scarafaggi fanno a gara per contendersi il primato con i ratti. Il concetto però non ha nulla a che vedere con l’imminente invasione di coleotteri ma è una similitudine tra il comportamento di questi animali e le fluttuazioni che avvengono nel panorama finanziario mondiale in occasioni di crisi.

La teoria è questa. Quando uno scarafaggio appare nella cucina della tua casa o in bagno ti impegni ad ammazzarlo o a buttarlo via di casa. Operazione questa che non deve farci dormire sonni tranquilli perché in genere l’estromissione dell’intruso non risolve il problema. Questo perché gli scarafaggi non sono animali solitari, vivono in colonie, aspettati quindi di vedere apparire ben presto qualche suo amico.

Un concetto che si collega bene con quello delle crisi bancarie. Quando una banca è in crisi non è un caso isolato perché fa parte di un sistema che rischia di essere trascinato dentro come un effetto domino. La teoria dello scarafaggio è stata usata per diversi tipi di crisi, crac bancari in primis, come quella del 2008.

Per questo la teoria invita ad accogliere con scetticismo e circospezione le dichiarazioni troppo rassicuranti che arrivano dal panorama finanziario europeo. Anche nel 2008 iniziò così credendo di essere indenni ad una crisi originata oltreoceano e invece il vecchio continente si infilò in una turbolenza che fu anche più lunga e dolorosa di quella americana.

La crisi del 2023 innescata dal fallimento della Silicon Valley Bank presenta diversi punti in comune con quella del 2008. Anche in questo caso è stato detto che la SVB era una bolla tutta americana e che l’Europa con un sistema bancario solido e sicuro aveva nulla di cui temere. Poi è fallita Credit Suisse costringendo Ubs a intervenire con un’acquisizione d’emergenza. Ora la Deutsche bank che fa tremare i mercati. La teoria dello scarafaggio ci insegna che la prudenza non è mai troppa.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Correlato