Nuova ondata Covid, boom di contagi Omicron 5: le regioni dove aumentano i casi

Claudia Mustillo

3 Ottobre 2022 - 16:27

condividi

Una nuova ondata di contagi Covid sta iniziando: oltre 220 mila casi in sette giorni. Ecco cosa succede.

Nuova ondata Covid, boom di contagi Omicron 5: le regioni dove aumentano i casi

Da giorni ormai la curva dei contagi è in risalita in Italia. I casi di infezioni da Covid-19 stanno crescendo in modo importante e nei 7 giorni precedenti sono stati oltre 220mila, il 57,8% in più rispetto alla settimana precedente. Erano due mesi che non si registravano numeri di questo tipo.

D’altra parte l’Ema aveva lanciato l’allarme: «Abbiamo bisogno di prepararci a una nuova ondata di infezioni, in linea con il trend seguito dal virus nei 2 anni passati. Omicron 5 (BA.5) è ancora la variante dominante che sta circolando in Europa, ma dobbiamo sempre stare all’erta su altre varianti. Per esempio, c’è la variante BA.4.6 che si sta diffondendo velocemente negli Stati Uniti ed è già stata rilevata in Europa e c’è anche la BA.2.75»

A trainare la ripresa del numero di contagi è sempre Omicron 5, la variante che ha provocato il picco tra giugno e luglio. I dati molto bassi della vaccinazione con la quarta dose preoccupano gli esperti, così come l’addio alle mascherine sui mezzi di trasporto.

I dati dell’aumento dei casi in Italia

I dati delle Regioni: alcune crescono molto più della media nazionale. La

  • Valle d’Aosta passa da 196 a 425 casi (+229, 116,8%);
  • Emilia-Romagna da 9.492 a 17.908 (+8.416, +88,6%);
  • Marche da 3.930 a 7.415 (+3.485, +88,6%);
  • Piemonte da 12.182 a 22.027 (+9.845, +80,8%);
  • Toscana da 6.793 a 12.140 (+5.347, +78,71%);
  • Friuli Venezia Giulia da 4.079 a 7.074 (+2.995, +73,4%);
  • Umbria da 3.059 a 5.221 (+2.162, +70,6%);
  • Liguria da 3.481 a 5.751 (+2.270, +65,2%);
  • Provincia di Bolzano 2.322 a 3.765 (+1.443, +62,1%);
  • Abruzzo da 4.347 a 6.939 (+2.592, +59,6%);
  • Veneto da 19.684 a 31.314 (+11.630, +59%);
  • Provincia di Trento da 2.548 a 4.010 (+1.462, +57,3%);
  • Lombardia da 26.041 a 40.987 (+14.946, +57,3%);
  • Lazio da 13.220 a 19.873 (+6.653, +50,3%);
  • Puglia da 5.545 a 8.110 (+2.565, +46,2%);
  • Calabria da 3.825 a 5.502 (+1.677, +43,8%);
  • Basilicata da 983 a 1.400 (+417, +42,4%);
  • Molise da 634 a 816 (+182, +28,7%);
  • Campania da 11.147 a 14.232 (+3.085, +27,6%);
  • Sardegna da 2.478 a 3.050 (+572, +23%);
  • Sicilia da 6.532 a 7.945 (+1.413, +21,6%).

Aumenta il numero di ricoveri

Negli ospedali, tra terapie intensive e reparti ordinari ci sono oltre quattromila persone con il Covid e, molto spesso, altre patologie. Si tratta di quasi mille pazienti in più, il 28,4%, rispetto alle rilevazioni precedenti. Un’inversione che arriva dopo 9 settimane di riduzione del numero di ricoveri.

Sicuramente abbiamo dati che ancora non mettono in difficoltà le strutture sanitarie e che sono molto ridotti; siamo ancora distanti dai numeri di contagi delle passate ondate ma comunque un trend in crescita si osserva anche nelle terapie intensive. Qui ci sono 133 persone, in aumento - anche se di poco - rispetto a domenica 25 settembre.

Argomenti

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO