Quanto costa l’inflazione agli italiani: nel 2022 le spese aumentano di 2.500 euro a famiglia

Stefano Rizzuti

15/04/2022

06/05/2022 - 16:06

condividi

L’inflazione cresce del 6,5% su base annua a marzo 2022, ma cosa vuol dire questo per gli italiani? Di quanto aumenteranno le spese - soprattutto per i generi alimentari - quest’anno?

Quanto costa l'inflazione agli italiani: nel 2022 le spese aumentano di 2.500 euro a famiglia

L’Istat rivede al ribasso l’inflazione a marzo 2022: l’aumento è del 6,5% su base annua, contro una stima preliminare del 6,7%. Ma il minore aumento rispetto a quanto preventivato non basta, perché l’aumento dei prezzi rischia di comportare una stangata per la famiglie italiane da oltre 2mila euro l’anno.

L’incremento riguarda soprattutto i beni energetici, ma anche i beni alimentari. Costi in più per tutte le famiglie che non possono rinunciare né all’elettricità né a cibo e bevande. Ma di quanto crescerà la spesa degli italiani nel 2022 con questi aumenti? Proviamo a capirlo analizzando le stime proposte da alcune associazioni di consumatori.

Quali prezzi aumentano di più

Ad aumentare maggiormente sono i beni energetici: +50,9%. Ma è alto il rincaro anche per i beni alimentari: per i lavorati si registra un +3,9%, per i non lavorati siamo addirittura all’8% in più. Per i beni durevoli l’aumento è dell’1,6%, per i beni semidurevoli dell’1,5%. Va meglio per i servizi relativi ai trasporti: aumento dell’1%, inferiore a quello precedente. Su base annua i prezzi dei beni aumentano del 9,8% mentre quelli dei servizi dell’1%.

Quanto pesa l’inflazione sulle tasche degli italiani

Massimiliano Dona, presidente dell’Unione nazionale consumatori, sottolinea che il taglio delle accise sul carburante ha portato a un calo dell’inflazione rispetto alle stime e bisognerebbe continuare su questa strada anche dopo il 2 maggio, quando i prezzi di benzina e diesel dovrebbero risalire senza una proroga.

L’obiettivo richiesto da Dona è quello di bloccare le speculazioni dovute alla guerra in Ucraina e spiega cosa vuol dire l’inflazione al 6,5% per gli italiani. Per una coppia con due figli, è la stima, la stangata sarà da 2.303 euro l’anno. Solo per abitazione, acqua ed elettricità sono oltre mille euro l’anno in più, a cui aggiungere quasi 600 euro per i trasporti e 434 euro per prodotti alimentari e bevande.

Per una coppia con un figlio parliamo invece di un aumento delle spese di 2.159 euro l’anno. Ancora peggio va alle coppie under 35 senza figli (si stimano 2.360 euro in più, di cui 1.250 solo per l’abitazione) e alle famiglie con più di tre figli (sono 2.577 euro l’anno, di cui quasi 500 solo per il cibo).

Quanto aumenta il costo della spesa alimentare

Assoutenti fornisce una stima riguardante le spese di una famiglia per mangiare. Parliamo di un aumento stimato di 434 euro l’anno solo per i generi alimentari. E proprio per questo Assoutenti chiede prezzi amministrati per i generi di prima necessità come quelli alimentari.

Gli aumenti dei prezzi a Pasqua

Per il Codacons l’inflazione rappresenta una mazzata per gli italiani con il rincaro dei prezzi al dettaglio. Si parla di una maggiore spesa che può arrivare fino a 2.594 euro l’anno a famiglia. Per una famiglia tipo sono invece circa 2mila euro annui in più.

In più c’è il capitolo Pasqua: solamente in occasione di queste festività si conta una maggiore spesa per oltre 100 milioni di euro per l’acquisto dei generi alimentari con aumenti registrati su farina, burro, olio, pasta, pesce e verdura.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.