Prezzi benzina e diesel, qual è il costo medio al distributore e fino a quanto si può risparmiare

Stefano Rizzuti

12 Aprile 2022 - 15:29

condividi

Quanto costa realmente il carburante al distributore? Qual è il prezzo corretto di benzina, diesel e gpl e fino a quanto si può risparmiare?

Il taglio delle accise sul carburante, prorogato dal governo Draghi, consentirà di mantenere i prezzi calmierati per benzina e diesel fino al 2 maggio. E non è escluso un successivo intervento per prolungare ulteriormente la misura attraverso il meccanismo definito dell’accisa mobile.

Intanto il prezzo alla pompa è sceso nelle scorse settimane e gli ultimi dati settimanali rilasciati dal Mise mostrano costi nettamente più bassi rispetto a poco più di un mese fa, e non solo per il taglio delle accise.

Qual è, quindi, oggi il prezzo giusto della benzina e del diesel al distributore? E c’è un valore da tenere in considerazione per capire se il prezzo proposto da una specifica stazione di servizio sia o meno conveniente o se sia meglio trovare un’altra pompa? Vediamo i prezzi aggiornati e proviamo a capirlo.

I prezzi medi del carburante

Gli ultimi dati settimanali sui prezzi di benzina e diesel sono quelli rilasciati dal Mise l’11 aprile e riguardano la media tra il 4 e il 10 aprile:

  • Benzina 1,765 euro al litro;
  • Diesel 1,760 euro al litro;
  • Gpl 0,837 euro al litro.

La variazione rispetto alla settimana precedente, come segnala il Mise, vede un prezzo al ribasso per benzina e diesel (-0,027) e in leggera crescita per il gpl (+0,08): parliamo comunque di una differenza minima rispetto a sette giorni fa.

Come cambia il costo di benzina, diesel e gpl

Se andiamo a guardare i precedenti dati settimanali, quelli aggiornati al 4 aprile, si vede che il calo dei prezzi c’è stato ma è stato sicuramente inferiore rispetto a quello registrato nella settimana precedente, quando però poteva ancora influire (anche se in minima parte) il taglio delle accise operato dal governo. Questi erano i prezzi della scorsa settimana:

  • Benzina 1,792 euro al litro;
  • Diesel 1,788 euro al litro;
  • Gpl 0,829 euro al litro.

Quanto costano benzina e diesel oggi

Per quanto riguarda il prezzo medio giornaliero, gli ultimi dati sono quelli elaborati da Quotidiano Energia sulla base dell’aggiornamento quotidiano del Mise dell’11 aprile. Si registra ancora un calo con il prezzo della benzina in modalità self che si attesta a 1,768 euro al litro (contro 1,775 del giorno prima) e il costo del diesel in modalità self a 1,763 (contro 1,771).

Per il servito il prezzo della benzina si attesta a 1,908 (in discesa da 1,911) e quello del diesel a 1,905 (contro 1,908). Il gpl, invece, ha un costo medio che oscilla tra 0,848 e 0,869 euro al litro.

Fino a quanto si può risparmiare al distributore?

I prezzi medi di cui abbiamo parlato finora sono molto diversi in base a diverse caratteristiche: le differenti zone d’Italia, la facilità di approvvigionamento, la concorrenza di altri distributori. Ma stando a questi numeri, sembra evidente che nella maggior parte delle zone d’Italia è consigliato cercare distributori che applichino un pezzo anche inferiore a 1,8 euro al litro sia per la benzina che per il diesel, almeno in modalità self.

In ogni caso è possibile risparmiare anche di più e cercare distributori che abbiano prezzi intorno a 1,750 euro al litro o anche meno. Per il gpl un buon prezzo sembra quello intorno a 0,830 euro al litro. Per la benzina e il diesel in modalità servito, invece, se si dovesse trovare qualche distributore al di sotto di 1,9 euro al litro sembrerebbe una buona occasione per fare il pieno.

Argomenti

# Accise
# Diesel

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Iscriviti a Money.it