Sponsorizzato

Correzioni di mercato e Bear Market: cosa sono e come difendere il tuo portafoglio investimenti

Redazione

23 Novembre 2022 - 16:20

condividi

Il mercato ribassista (bear market) e le correzioni del mercato, con le dovute differenze, sono eventi normali. Analizziamo cosa fare quando si verificano e come difendere il proprio portafoglio investimenti.

Correzioni di mercato e Bear Market: cosa sono e come difendere il tuo portafoglio investimenti

Correzioni di mercato e bear market sono termini che indicano un mercato in discesa, spesso confusi tra di loro. Sono fenomeni diversi per i seguenti fattori: l’entità del calo, la situazione economica nella quale si presentano, la frequenza, la durata e soprattutto i tempi di recupero. Risulta estremamente importante avere chiara questa distinzione in modo tale da mettere in atto le giuste strategie per salvaguardare i propri investimenti senza dimenticare, però, che si tratta di fenomeni ricorrenti all’interno delle dinamiche finanziarie.

Correzione di Mercato e Bear Market: cosa sono? Le differenze

Quando parliamo di correzione di mercato di mercato intendiamo:

  • una correzione al ribasso, ovvero un calo del mercato finanziario che si verifica durante una fase di crescita del mercato stesso;
  • una correzione al rialzo, ovvero una salita del mercato finanziario che si verifica durante una fase di discesa del mercato stesso.

Inoltre, le correzioni di mercato, comportano una variazione media di circa il +/-10% del prezzo dei titoli analizzati rispetto al loro ultimo massimo/minimo.

Discorso diverso invece per il “mercato orso” (in inglese “bear market”). Con questo termine intendiamo la fase di calo del prezzo degli asset di riferimento e, nello specifico, il calo medio associato è pari a circa il 20% dall’ultimo massimo. Questa tipologia di mercato viene solitamente contrapposta al “mercato Toro” (in inglese “bull market”), ossia la fase di rialzo del prezzo degli asset analizzati, mediamente pari a circa il +20% dall’ultimo minimo.

La correzione di mercato è molto frequente: può verificarsi ogni ora, giorno, settimane o mesi. Il bear market ha una frequenza minore in proporzione, in quanto si verifica ogni 3-4 anni. Infine, mentre la correzione di mercato non ha un periodo fisso - può durare ore o mesi -, il bear market solitamente dura in media da 10 mesi ad 1 anno.

Mentre le correzioni e i mercati ribassisti possono essere scoraggianti, ricorda che questi sono eventi normali in un’economia sana. Se sai come riconoscerli e distinguerli, puoi superare questi periodi più facilmente.

In termini di tempi di recupero, i mercati tendono a riprendersi più velocemente dopo le correzioni, di solito entro pochi mesi. Tuttavia, i mercati ribassisti hanno un impatto maggiore sui mercati a causa della loro maggiore durata e della maggiore entità del calo dei prezzi. Pertanto, la ripresa da un mercato ribassista può richiedere da pochi mesi a qualche anno.

Difendere il portafoglio investimenti dalle correzioni di mercato e bear market

Una volta chiarita la differenza terminologica tra correzioni di mercato e bear market, sarà più facile superare i periodi di ammortamento dei beni. In generale, il modo migliore per sopravvivere ad un mercato ribassista è avere una visione a lungo termine ed essere disciplinati. Se sei un trader esperto, ci sono strategie come la vendita allo scoperto e l’acquisto di opzioni put che possono aiutarti a trarre profitto da un mercato in calo.

Durante l’espansione economica, quasi tutti i cali dei prezzi saranno ritiri o correzioni temporanee. Poiché è probabile che la tendenza primaria sia rialzista quando l’economia si espande, i prezzi tenderanno a seguirne l’esempio, raggiungendo infine nuovi massimi. Come per le azioni, i prezzi delle criptovalute raramente salgono o scendono in linea retta continua. È probabile che gli aumenti siano sostenuti da periodi di consolidamento, in cui i prezzi si muovono lentamente in entrambe le direzioni, o da correzioni del mercato.

Dei due, i mercati ribassisti hanno un rischio maggiore di distruggere il tuo portafoglio di investimenti, quindi è essenziale imparare a individuare un mercato ribassista prima che si verifichi. Il primo passo è quello di determinare sempre dove si trova l’economia, in questo modo saprai come reagire quando i prezzi inizieranno a scendere.

Se non sei sicuro di trovarti in un mercato ribassista, la cosa migliore che puoi fare è rimanere diversificato e continuare a seguire la tua strategia di investimento. Rimanendo diversificato, avrai meno probabilità di perdere fondi significativi anche se il mercato crolla. Seguendo la tua strategia di investimento, saprai quando acquistare e vendere indipendentemente dalle condizioni di mercato.

Se vuoi approfondire ed espandere la tua conoscenza dei mercati finanziari, ti suggeriamo di visitare la sezione educativa XTB, broker CFD ed azionario riconosciuto a livello globale, a questo link: “XTB - tutti i tuoi investimenti in un unico posto”.

Considera sempre i rischi
Qualsiasi opinione, ricerca, analisi, prezzi o altra informazione fornita sotto il titolo di commento generale del mercato non costituisce consiglio di investimento. Si prega di notare che le informazioni o le ricerche basate su dati storici non garantiscono prestazioni o risultati futuri. Investire è un’attività rischiosa che comporta la possibilità di mettere a rischio il proprio capitale e di perdere denaro.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.