Coronavirus: in Italia 80.000 tamponi. E in Europa?

Coronavirus: il numero di tamponi eseguito sulla popolazione è uno dei dati più interessanti per capire l’andamento dell’epidemia all’interno di uno Stato. In Italia, per esempio, sono 80.000 i test già effettuati. E in Europa?

Coronavirus: in Italia 80.000 tamponi. E in Europa?

Coronavirus: sapere quanti tamponi vengono effettuati tra la popolazione di un determinato Paese è importante per capire l’entità dell’epidemia e le caratteristiche di diffusione.

Il dato, però, spesso non è reso pubblico dalle istituzioni o enti sanitari addetti e questo genera ancora più confusione e incertezza, soprattutto se si parla di Europa.

Il coronavirus negli Stati europei si sta espandendo con una certa rapidità e preoccupazione proprio in questi ultimi giorni e ore. Mentre, però, l’Italia è trasparente con i numeri anche per quanto riguarda i tamponi eseguiti, lo stesso non accade in molti dei Paesi d’Europa.

Coronavirus: quanti tamponi fatti in Europa? In Italia almeno 80.000

Ad oggi, l’Italia è il Paese europeo con la situazione più grave per il numero di contagiati e di persone decedute a causa del coronavirus. Gli altri Stati del continente stanno gradualmente iniziando ad inasprire le loro misure di contenimento con l’evolversi dell’epidemia.

Tra i numeri in osservazione c’è quello dei tamponi. Ad una prima analisi quello che emerge è che la quantità di test eseguiti in Italia non ha eguali. Sono già 80.000 le verifiche di positività effettuate nel nostro Paese. Non molte, secondo alcuni esperti, se si considera che sono sottoposti a test solo le persone sintomatiche per ragioni di rapidità di diagnosi e cura del virus.

Fare un confronto con gli altri Paesi europei, però, non è affatto scontato. Al momento, infatti, sono molte le nazioni che non danno disponibilità di dati sui tamponi fatti.

Tra queste, spiccano Francia, Spagna, Germania, Olanda, Svezia, Austria, Portogallo, Slovenia, Romania, Croazia, Bulgaria, Malta, Cipro, Lituania.

Il motivo per cui non vengono diffusi i numeri dei tamponi eseguiti non è noto. Certo è che, in questo modo, resta un alone di dubbio su come stanno davvero operando i diversi Stati del nostro continente.

Per i Paesi che hanno reso disponibili i test fatti alle persone, aggiornati al 12 marzo, questi sono i dati:

  • Danimarca: 3.038
  • Regno Unito: 29.764
  • Belgio: oltre 4.000
  • Grecia: oltre 2.180
  • Repubblica ceca: 11.021
  • Finlandia: 900
  • Irlanda: 1.784 (al 9 marzo)
  • Polonia: 2.024 (all’11 marzo)
  • Lussemburgo: 400
  • Estonia: 350 (al 10 marzo)
  • Ungheria: 730
  • Lettonia: 291 (all’11 marzo)
  • Slovacchia: 853
  • Lituania: 309

Il numero di tamponi per il coronavirus in Europa, quindi, varia molto da Paese a Paese, con la specificazione che in tanti casi i dati non vengono affatto ufficializzati.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories