Contributi a fondo perduto: primi dati dall’Agenzia delle Entrate

Contributi a fondo perduto: primi dati dall’Agenzia delle Entrate nel comunicato stampa ufficiale diramato nella tarda serata di venerdì.

Contributi a fondo perduto: primi dati dall'Agenzia delle Entrate

L’Agenzia delle Entrate ha diramato un comunicato stampa ufficiale che fornisce i primi dati sull’andamento delle domande dei contributi a fondo perduto.

Oltre 2,9 miliardi di euro erogati per più di 890 mila istanze accettate. 1,2 milioni le istanze complessivamente presentate.

Numeri che da un lato confermano il buon lavoro svolto dall’Agenzia delle Entrate, quantomeno da un punto di vista operativo.

Ma dall’altro lato evidenziano certamente altri aspetti, non sempre positivi: la modalità di scelta dei soggetti beneficiari (rischio iniquità?) e l’importo medio del contributo (circa 3.000,00 euro, troppo poco per alcune realtà pesantemente danneggiate dall’emergenza sanitaria ed ancora chiuse).

Ecco il comunicato stampa in oggetto:

Dal 15 giugno, giorno dell’apertura del canale dedicato dell’Agenzia delle entrate, sono più di 890 mila gli ordinativi di pagamento emessi per un importo complessivo 2,9 miliardi di euro.

Le somme sono accreditate direttamente sui conti correnti di imprese, commercianti e artigiani.

Ad oggi sono 1.208.085 le istanze di contributo a fondo perduto provenienti da tutto il territorio nazionale.

Le istanze per tipologia di attività – Quasi 343 mila le domande presentate dal “commercio all’ingrosso e al dettaglio e riparazione di autoveicoli e motocicli”, oltre 164 mila quelle relative ai “servizi di alloggio e di ristorazione”, 162 mila le istanze provenienti dal comparto “lavori di costruzione”; superano quota 143 mila quelle delle “attività manifatturiere”, 42 mila le istanze delle “agenzie di viaggio”, 40 mila quelle del “trasporto e magazzinaggio”, più di 35 mila quelle delle “attività immobiliari”.

Le domande regione per regione - Sul totale di oltre 1,2 milioni di istanze ricevute, 207.200 provengono dalla Lombardia, a cui seguono la Campania, che con 110.577 domande supera quota 100mila, e il Lazio (105.010). Fra le altre regioni spiccano l’Emilia Romagna (94.457), la Toscana (89.704), il Piemonte (83.496), la Puglia (78.768) e il Veneto (106.442) e la Sicilia (79.356).

Le domande provengono in maniera pressoché omogenea da tutto il territorio nazionale

Comunicato stampa ufficiale dell’Agenzia delle Entrate
Contributo a fondo perduto, erogati oltre 2,9 miliardi di euro. Più di 890 mila le istanze pagate. 1,2 milioni di domande arrivate da tutte le regioni

Contributi a fondo perduto: importo medio di 3.000 euro ad azienda

Gli importi medi dei contributi a fondo perduto erogati dall’Agenzia delle Entrate sono stati pari a circa 3000 euro ad azienda.

Troppo pochi per tutti, ma soprattutto per quelle aziende che sono state costrette a chiudere a causa dell’emergenza sanitaria.

A ciò si aggiunga il fatto che i contributi a fondo perduto vanno ricompresi nel famoso limite degli 800.000 euro individuato dalla normativa europea in materia di aiuti di Stato.

Si poteva certamente fare di più.

Occorre però sottolineare come questa volta il sistema pubblico abbia funzionato, consentendo di evadere più di 2/3 delle istanze in poco meno di due settimane.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories