Concorso Polizia di Stato, nuove assunzioni dalle graduatorie esistenti: posti, punteggi e date

Giorgia Bonamoneta

30 Luglio 2022 - 20:26

condividi

500 nuove assunzioni per la Polizia di Stato. Si è resa necessaria un’operazione di assunzione di nuovi agenti, ma attraverso assunzione delle graduatorie esistenti. Ecco come.

Concorso Polizia di Stato, nuove assunzioni dalle graduatorie esistenti: posti, punteggi e date

Non è stato indetto nessun nuovo concorso per la Polizia di Stato, ma sono previste nuove assunzioni. Sembra infatti che, per necessità di personale, saranno ripresi i nomi dei candidati presenti nelle graduatorie già esistenti. Il concorso di Polizia dal quale saranno estratti nomi per circa 1.100-1.200 agenti risale al decreto bandito il 29 gennaio 2020.

La fonte di tale notizia sembra essere il Dipartimento stesso, ma è stato divulgato da Siulp, il sindacato italiano unitario lavoratori Polizia, che è la principale organizzazione di rappresentanza del personale della polizia di Stato. La notizia sembra quindi essere piuttosto veritiera, ma si attendono ulteriori notizie prima della conferma ufficiale. Al momento si pensa che il numero di convocati sarà intorno ai 1100-1200 concorrenti direttamente dalla graduatoria dell’ultimo concorso, ma gli assunti potrebbero essere meno della metà. Infatti la mancanza di persone si aggira intorno ai 500 agenti di Polizia, anche se non è proprio una stima reale, ma più una necessità impellente.

Da tempo si discute sulla carenza di personale nelle Forze dell’ordine, e anche per questo i concorsi usciti dopo il 2020 presentano un maggior numero di posti disponibili per le assunzioni rispetto al passato. Le modalità con il quale saranno scelti i 500 agenti di Polizia dalle graduatorie già esistenti sono piuttosto semplici e si basano sul posto, il punteggio e la data di presentazione al concorso. Scopiamo tutti i dettagli emersi fino ad ora.

Assunzioni senza concorso: 500 posti per la Polizia di Stato

Siulp, il sindacato italiano unitario dei lavoratori della polizia ha pubblicato oggi, 30 luglio 2022, un aggiornamento sulla conversione delle modifiche disposte nel DL dalla L. n. 79 del 29.06.2022. Il sindacato scrive che, da fonti del Dipartimento, sarà assunto un contingente di 500 unità di agenti, attingendo direttamente dall’elenco degli idonei alla prova scritta dell’ultimo concorso tenutosi. Si tratta quindi del concorso di Polizia di Stato, con decreto del 29 gennaio 2020, che permise la assunzione di 1.650 agenti.

Dalla graduatoria dello scorso concorso saranno convocati tra il 1.100 e il 1.200 concorrenti che hanno superato la prova scritta, ma nel complesso non hanno ricevuto abbastanza punteggio per superare i primi 1.650 posti disponibili. Su questi poco più di 1.000 agenti saranno ulteriormente selezionati solo 500 agenti di Polizia pronti per l’assunzione.

Assunzioni, 500 posti per la Polizia di Stato: i requisiti e date

Gli agenti selezionati dalle graduatorie dei precedenti concorsi di polizia faranno riferimento, secondo ordine decrescente del voto conseguito, ai risultati della prova scritta. Fermo restando le riserve, le preferenze e requisiti applicabili secondo la normativa vigente alla data dell’indicazione della procedura concorsuale di riferimento, saranno convocati alle selezioni gli oltre 1.000 concorrenti della graduatoria della scritta con punteggio non inferiore a 8,25 su 10.

La procedura di assunzione dei 500 agenti avverrà in tempi relativamente brevi. Questo perché sono state le richieste dirette dei sindacati, come del sindacato italiano unitario dei lavoratori della polizia (Siulp), a far esplicita richiesta di incremento di organico della forze di polizia, con la necessità di salvaguardare le esigenze del settore. Per questo i 1.100-1.200 concorrenti selezionati saranno chiamati già a partire da settembre e solo in seguito a procedure, non ancora divulgate, saranno ben presto assunti circa 500 agenti di polizia

Iscriviti a Money.it