Concorsi pubblici per laureati in giurisprudenza, quali sono i bandi a cui ci si può ancora iscrivere?

Ilena D’Errico

12 Novembre 2022 - 21:40

condividi

I bandi di concorsi pubblici a cui si possono ancora iscrivere i laureati in Giurisprudenza, in alternativa alle carriere tradizionali come avvocato, notaio o magistrato.

Concorsi pubblici per laureati in giurisprudenza, quali sono i bandi a cui ci si può ancora iscrivere?

Per i laureati in giurisprudenza esistono diverse possibilità oltre all’avvocatura, all’attività notarile e alla magistratura. Questo titolo di studio, infatti, apre le porte a numerosi concorsi pubblici indetti dagli organi statali per conto della Pubblica Amministrazione e ci sono vari bandi a cui ci si può ancora iscrivere.

Le carriere possibili per i neolaureati in giurisprudenza nell’ambito statale sono davvero numerose, e spaziano dalla dipendenza di alcuni organi come l’Inps, l’Agenzia delle entrate e l’Agenzia delle dogane ma anche le Forze dell’ordine, senza escludere gli sbocchi nell’ambito comunale.

Attualmente sono ancora attivi svariati bandi dedicati esclusivamente ai profili professionali di categoria D, che include tutti coloro che sono in possesso di un titolo di laurea. In buona parte di questi concorsi, inoltre, le competenze nel settore giuridico conferiscono anche un titolo preferenziale, viste le particolari attinenze con il ruolo dei candidati.

Il concorso alla Corte dei Conti

Questo concorso è rivolto all’assunzione di 60 funzionari, i quali saranno inquadrati nelle sezioni centrali e territoriali della Corte dei Conti. I requisiti per i candidati, che saranno inquadrati nella terza fascia contributiva, riguardano oltre alla laurea, specifiche competenze in ambito:

  • Finanziario
  • Economico
  • Statistico

La domanda può essere presentata esclusivamente in via telematica dal sito ufficiale della Corte dei conti, entro e non oltre le ore 16,30 del 20 dicembre 2022.

Ministero della Giustizia: assunzione di 104 funzionari

Il ministero della Giustizia è alla ricerca di 104 funzionari che saranno inseriti come personale del Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria, con un obbiettivo professionale di tipo giuridico-pedagogico.

I candidati che supereranno la procedura di selezione saranno inseriti con un contratto di lavoro a tempo indeterminato, con uno stipendio medio di 1.400 euro. Per presentare la domanda, per la quale la laurea in giurisprudenza è uno dei requisiti indispensabili, è sufficiente compilare il Form apposito sul sito ufficiale del ministero della Giustizia, entro il 24 novembre 2022.

Concorso Afor in Umbria per un istruttore direttivo

Per quanto riguarda la regione Umbria è presente anche un concorso pubblico avviato dall’Agenzia forestale regionale, che ricerca 1 candidato per la posizione di istruttore direttivo-amministrativo.

Per accedere a questo bando di concorso è indispensabile la laurea, e sebbene non ci siano particolari restrizioni riguardo al tipo di facoltà, la laurea in giurisprudenza potrebbe rivelarsi particolarmente utile nell’attività di sorveglianza.

Per presentare la propria candidatura è necessario presentare la propria domanda con scadenza ultima le ore 23:59 del 9 dicembre 2022.

Concorso pubblico del comune di Milano

Entro e non oltre le ore 12 del 18 novembre 2022 è possibile partecipare al bando di concorso diretto dal comune di Milano, rivolto all’assunzione di 14 candidati a tempo indeterminato. I funzionari selezionati ricopriranno il ruolo di istruttori direttivi dei servizi amministrativi, posizione per la quale è richiesta una laurea almeno triennale, condizione pienamente rispettata dai laureati in giurisprudenza.

Per inoltrare la propria candidatura bisogna accedere al sito ufficiale del comune di Milano, ricercando il bando di concorso ancora aperto nella sezione dedicata all’amministrazione trasparente. La domanda è valida soltanto se viene seguita questa precisa procedura telematica e non sono ammesse candidature presentate in maniera differente.

Concorso del comune di Padova

Il comune di Padova ha aperto un bando pubblico per la ricerca di 4 istruttori direttivo-amministrativi, che devono possedere necessariamente una laurea triennale per accedere alla selezione, composta dalla valutazione dei titoli e dalle prove d’esame.

Anche in questo caso viene richiesta la candidatura telematica, possibile attraverso la procedura apposita messa a disposizione sul sito del comune di Padova. Affinché la candidatura possa essere considerata è necessario rispettare la scadenza, prevista per le ore 12 del 28 novembre 2022.

Concorso del comune di Avellino

Anche il comune di Avellino presenta un bando di concorso rivolto all’assunzione di 4 istruttori direttivo-amministrativi, per l’assunzione complessiva di ben 35 candidati. Per partecipare alla selezione, anche in questo caso composta dalla valutazione dei titoli e dalle prove, è indispensabile una laurea in:

  • Giurisprudenza
  • Economia e commercio
  • Scienze politiche

Così come visto in precedenza, la procedura è esclusivamente online, comodamente accessibile direttamente dal sito ufficiale del comune di Avellino, entro il 23 novembre 2022.

Iscriviti a Money.it