Come risparmiare in viaggio: 5 regole per una vacanza low cost

10 Aprile 2022 - 13:48

condividi

Viaggiare è bello ma spesso si rinuncia anche a un weekend fuori porta per via del costo eccessivo. Ecco cinque semplici regole da seguire per risparmiare in viaggio.

Come risparmiare in viaggio: 5 regole per una vacanza low cost

Viaggiare è senza dubbio uno dei modi migliori per trascorrere il tempo libero. Organizzare le vacanze e le ferie per staccare dalla routine del lavoro e della vita quotidiana può fare la differenza in termini di benessere e felicità. Sempre più di frequente accade di vedere sui social, specialmente Instagram, utenti e influencer che raccontano di viaggi mozzafiato organizzati con pochi euro, ma quando poi è il tuo momento il viaggio è sempre super costoso e non sa mai se farlo o se rinunciare.

Spesso, infatti, si rinuncia anche solo all’idea di viaggiare e di organizzare una gita fuori porta per via del costo che si potrebbe dover sostenere. Non è sempre così. Con un po’ di attenzione e seguendo delle semplici regole, si può viaggiare anche spendendo poco e organizzando una vacanza veramente low cost, ecco come.

1. Prenotare per tempo

Bisogna ammettere che esistono due categorie di persone: quelli abituati a pianificare tutto in largo anticipo, che hanno sempre le «to do list» aggiornate e fanno programmi a breve e lungo termine; ci sono, poi, quelli che vivono alla giornata e organizzano sempre tutto all’ultimo minuto.

In entrambi i casi ci sono possibilità per organizzare bellissimi viaggi spendendo poco. Infatti, per viaggi intercontinentali o quelli in alta stagione - come le vacanze di Natale, Pasqua, i ponti e i mesi estivi - è importante giocare d’anticipo per risparmiare. Il consiglio è quello di iniziare a organizzare per tempo il viaggio, magari con 3 o anche 12 mesi di anticipo in base al periodo e alla distanza che bisogna percorrere.

Se, invece, vivi sempre giorno per giorno i viaggi last minute sono la soluzione migliore. Devi essere in grado di partire un po’ all’avventura e tenere sempre sotto controllo i siti di offerte. Valigia pronta e poche aspettative sono sicuramente due ingredienti da avere per organizzare viaggi last minute.

Un consiglio soprattutto per chi organizza con anticipo le vacanze e i viaggi è quello di prediligere i giorni infrasettimanali piuttosto che il weekend, quando possibile, perché il costo per i trasporti (come treni e aerei) ma anche per le stanze in albergo è ridotto.

2. La giusta tipologia di viaggio

La tipologia di viaggio, incide per la maggior parte del costo totale del viaggio. Scegliere di fare una vacanza di una settimana in un albergo a cinque stelle sicuramente avrà un costo, non comparabile con la scelta di andare in campeggio all’avventura.

È bene valutare attentamente la tipologia di viaggio che si vuole fare e organizzare, magari cercando di rispettare le esigenze di tutti (se si parte in gruppo) e valutando su cosa si può risparmiare. Se si è in gruppo sicuramente conviene affittare una casa piuttosto che scegliere un albergo.

3. I trasporti migliori

I trasporti sono la seconda voce nel costo di un viaggio. Scegliere se viaggiare in auto, treno, nave o aereo può fare la differenza in termini di risparmio e qualità del viaggio. Certo è che arrivare in poco tempo alla meta rende le vacanze più durature, ma in parte anche il viaggio -soprattutto se in auto - è parte integrante del viaggio.

Per chi predilige gli spostamenti in auto, sicuramente bisognerà valutare quale è il tragitto che fa risparmiare maggiormente: evitare le strade a pedaggio oppure no? Sicuramente evitando le strade a pedaggio si allungherà la distanza e il tempo di percorrenza, anche perché tendenzialmente le strade non a pedaggio hanno un limite di velocità più basso.

Molto importante è anche avere uno stile di guida che permetta di risparmiare sul carburante. In questo senso, evitare i pedaggi potrebbe non essere la scelta migliore perché le strade secondarie saranno sicuramente più lunghe, lente e anche trafficate. È importante cercare un equilibrio tra le due cose per risparmiare davvero e non avere un finto risparmio sul totale del costo del viaggio.

Se decidi di viaggiare in auto è bene evitare i parcheggi in centro città, ma informarsi su quali sono quelli più economici o se ci sono tariffe convenienti e convenzioni.

Per chi non viaggia in auto, sicuramente comprare i biglietti in tempo (oppure all’ultimo minuto) può fare la differenza, in questo caso se ci si sposta con il trasporto pubblico è fondamentale informarsi su eventuali abbonamenti per risparmiare sul prezzo del biglietto.

4. Ottimizzare i bagagli

L’ottimizzazione dei bagagli è importantissima sia se si viaggia in auto, per evitare di caricare eccessivamente la macchina, ma anche per l’aereo dove il bagaglio ha un costo extra rispetto al bagaglio a mano. Non serve portare tutto l’armadio in vacanza, bisogna semplicemente scegliere con cura i capi da portare in valigia prediligendo un abbigliamento basic che possa andare bene in ogni situazione.

5. Organizzare i pasti

Un’altra voce di spesa importante in viaggio è sicuramente il cibo. Organizzare i pasti, magari con lo street food oppure con i fast food, come il McDonald’s. Anche cercare delle trattorie locali o prenotare con le applicazioni che regalano sconti può essere una soluzione per risparmiare.

Se si sta girando una città, ci si può organizzare con il pranzo al sacco o con un pezzo di pizza al taglio. Se si vuole risparmiare ancora si può acquistare il pane e l’affettato in un supermercato per portarsi i panini di giorno in giorno e almeno risparmiare davvero sul pranzo.

Organizzato tutto, non rimane che godersi il viaggio e la vacanza.

Nessun commento

Iscriviti a Money.it

SONDAGGIO