Chi non avrà gli aumenti in bolletta?

Rosaria Imparato

24/09/2021

24/09/2021 - 14:22

condividi

Il decreto bollette è stato approvato dal Consiglio dei Ministri del 23 settembre. Solo alcune categorie non avranno aumenti per il prossimo trimestre: vediamo chi.

Chi non avrà gli aumenti in bolletta?

Con l’approvazione del decreto Energia da parte del Consiglio dei Ministri del 23 settembre viene arginato l’aumento delle bollette. Tuttavia, il rincaro dei prezzi andrà a vantaggio solo di alcune categorie: non tutti quanti potranno beneficiare della nuova misura.

Per ora il testo del decreto bollette ancora non è in Gazzetta Ufficiale, tuttavia il comunicato stampa del Consiglio dei Ministri ci fornisce abbastanza dettagli per sapere chi non avrà gli aumenti sulle utenze di luce e gas.

Chi non avrà gli aumenti in bolletta?

L’aumento del prezzo delle materie prime, così come l’oscillazione di altri fattori come i costi di produzione e l’andamento dei mercati internazionali, ha fatto in modo di far alzare il costo delle bollette. Un primo rincaro c’era già stato a luglio, e dal 1° ottobre la minaccia è un aumento ulteriore sia per l’elettricità che per il gas.

Per scongiurare la stangata, il Governo è intervenuto con un decreto ad hoc, che per ora sembra a beneficio solo delle categorie con difficoltà economiche.

Il decreto interverrà sul bonus sociale elettrico, andando a vantaggio di una platea di 3 milioni di famiglie. Nel dettaglio:

  • i nuclei che hanno un ISEE inferiore a 8265 euro annui;
  • i nuclei familiari numerosi (ISEE 20.000 euro annui con almeno 4 figli);
  • percettori di reddito o pensione di cittadinanza;
  • utenti in gravi condizioni di salute, utilizzatori di apparecchiature elettromedicali.

Per queste categorie, si legge nel comunicato stampa del 23 settembre, “sono tendenzialmente azzerati gli effetti del futuro aumento della bolletta”.

Niente aumenti in bolletta per famiglie e piccole imprese

Il decreto bollette prevede che non ci siano aumenti in bolletta anche per le imprese piccole e piccolissime, con utenze in bassa tensione fino a 16,5kW: la platea è di circa 6 milioni di beneficiari.

Inoltre, per circa 29 milioni di clienti domestici, verranno azzerate le aliquote relative agli oneri generali di sistema per il quarto trimestre 2021.

Ma cosa sono questi oneri di sistema? Si tratta dei costi per alcune componenti per la copertura di costi per attività di interesse generale per il sistema elettrico nazionale, che si vanno ad aggiungere a:

  • i servizi di vendita (materia prima, commercializzazione e vendita);
  • i servizi di rete (trasporto, distribuzione, gestione del contatore);
  • alle imposte.

Come sottolinea ARERA, negli ultimi anni gli oneri generali di sistema

“hanno rappresentato una quota crescente e sempre più significativa della spesa totale annua di energia elettrica degli utenti finali. Gli oneri generali sono applicati come maggiorazione della tariffa di distribuzione, (quindi all’interno dei servizi di rete), in maniera differenziata per tipologia di utenza.”

Infine, per quanto riguarda la bolletta del gas, è previsto l’azzeramento degli aumenti sempre per il quarto trimestre 2021 per circa 2,5 milioni di famiglie che beneficiano del bonus gas.

Nello stesso periodo, per tutti gli utenti del gas naturale, famiglie e imprese, l’IVA (oggi al 10 e al 22% a seconda del consumo) è portata al 5% e gli oneri di sistema sono azzerati.

Iscriviti a Money.it