Chi è Yoshihide Suga, nuovo premier del Giappone

Yoshihide Suga è il nuovo premier del Giappone. Dopo le dismissioni di Abe, il Parlamento ha scelto chi dovrà guidare il Paese. Chi è il primo ministro nipponico?

Chi è Yoshihide Suga, nuovo premier del Giappone

Yoshihide Suga è il nuovo primo ministro del Giappone.

Dopo essere stato eletto presidente del partito al Governo (LDP) con circa il 70% dei voti lunedì 14 settembre, ha ottenuto l’investitura ufficiale alla guida del Paese dalla Dieta.

Dopo le inaspettate dimissioni di Shinzo Abe per motivi di salute, la terza potenza mondiale si è mossa per coprire al più presto il vuoto di potere.

In qualità di capo segretario di gabinetto per quasi otto anni, Suga si è imposto come il secondo uomo al comando, de facto, dell’amministrazione statale. Consigliere di Abe e continuatore della sua linea politica: così viene dipinto dagli analisti, che proprio per questo scommettono nella quasi certa nomina a successore di Abe già mercoledì prossimo, in Parlamento.

Il nuovo Primo Ministro annuncerà a breve la sua formazione di gabinetto, che dovrebbe includere un gran numero esponenti già al Governo con Abe. Suga sarà poi insediato dall’imperatore Naruhito al Palazzo Imperiale di Tokyo.

La sua nomina non ha sorpreso, vista la vicinanza a Abe: chi è il nuovo premier del Giappone?

Yoshihide Suga: chi è il premier del Giappone

Suga è emerso come il chiaro favorito per sostituire Abe, che si dimette per motivi di salute, da quando si è assicurato il supporto delle fazioni chiave del partito al Governo, diventandone presidente.

Nonostante la sua associazione politica con il premier dimissionario, il background di Suga è in realtà molto diverso dal predecessore.

La sua origine è una famiglia di coltivatori di fragole a Ogachi (ora Yuzawa), un’area rurale nella prefettura di Akita. Da ragazzo, si trasferisce a Tokyo dopo essersi diplomato alla Yuzawa High School e frequenta la scuola serale per ottenere una laurea in giurisprudenza presso l’Università di Hosei nel 1973.

È stato eletto nel consiglio comunale di Yokohama nell’aprile 1987, conducendo una campagna a piedi porta a porta, visitando fino a 30.000. In questo modo, ha aperto la strada alla pratica di tenere discorsi elettorali davanti a stazioni ferroviarie affollate, che ora è comune tra i candidati politici giapponesi.

La sua vera carriera politica inizia nel 1996, quando Suga è eletto alla Dieta del Giappone nelle elezioni generali. Nel suo terzo anno nella Dieta, ha spostato il suo sostegno dal Primo Ministro Keizo Obuchi all’ex Segretario Generale del LDP Seiroku Kajiyama, una mossa già considerata coraggiosa per un membro giovane. Viene rieletto alle elezioni generali del 2000, 2003, 2005.

Nel 2006, nel primo gabinetto di Shinzo Abe, è diventato ministro degli affari interni e delle comunicazioni e per la privatizzazione dei servizi postali. Da allora, la sua vicinanza politica a Abe si è intensificata, tanto da diventare il segretario capo del gabinetto più longevo della storia giapponese.

Suga si è guadagnato la fama nazionale e internazionale quando ha annunciato il nome della nuova era imperiale, Reiwa, il 1 ° aprile 2019. Questo onore gli ha dato una forte risonanza politica, tanto da farlo considerare un valido leader del partito di Governo.

Il nome di Yoshihide Suga è legato strettamente al Giappone di Abe, considerando che molte scelte politiche, anche economiche, intraprese sono valutate come proprie.

Suga premier nipponico: cosa aspettarsi?

Analisti e commentatori politici del Giappone non hanno dubbi sui motivi della nomina di Suga a primo ministro: “l’unico motivo per cui Suga ha ottenuto la premiership è perché ha promesso di continuare le politiche di Abe”.

Per molti, per esempio, in politica estera, continuerà a dare la priorità ai legami di sicurezza del Giappone con gli Stati Uniti di fronte a una Cina assertiva e alla Corea del Nord armata.

Suga dovrà dimostrare qualità diplomatiche per relazionarsi con le potenze globali in uno scenario molto incerto, dominato ancora dalla pandemia. E, per il Giappone, dall’emergenza recessione.

Così come in economia, si prevede la continuità visto che proprio Suga è visto l’ideatore della strategia “Abenomics”, basata su spesa pubblica, politica monetaria espansiva, investimenti per il settore privato.

C’è chi scommette su un suo Governo più lungo del previsto. La circostanza che Yoshihide Suga non abbia ereditato dalla famiglia la vita politica, ma si sia fatto strada da un’origine umile, potrebbe portare buoni risultati. Soprattutto sull’economia nipponica.

Argomenti:

Giappone

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories