Unicredit: chi è Andrea Orcel, probabile nuovo ceo della banca?

Violetta Silvestri

27 Gennaio 2021 - 11:42

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Chi è Andrea Orcel, indicato come probabile nuove ceo del gruppo Unicredit? Riflettori accesi sul banchiere romano, che oggi potrebbe essere nominato dal board dell’istituto come amministratore delegato.

Unicredit: chi è Andrea Orcel, probabile nuovo ceo della banca?

Unicredit verso la nomina del nuovo ceo: chi è Andrea Orcel, indicato nel ruolo di amministratore delegato al posto dell’uscente Mustier?

C’è attesa sul board del gruppo bancario fissato per oggi, 27 gennaio, e nel quale dovrebbe essere indicato ufficialmente il prossimo ad della società. Il cda, per il momento, avrà solo il compito di formalizzare la scelta di chi prenderà concretamente il timone dell’istituto finanziario a partire da aprile 2021.

Le indiscrezioni, ormai quasi certezze, ruotano intorno al nome del banchiere romano piuttosto noto nel settore: Andrea Orcel. Chi è e quali sono le sue sfide più importanti e attese in Unicredit?

Chi è Andrea Orcel, verso la nomina a ceo di Unicredit?

Il titolo Unicredit protagonista a Piazza Affari oggi, dove sta scambiando a 7,79 euro per azione con un guadagno dello 0,53%.

Il cda del gruppo bancario si riunirà nel pomeriggio per nominare Andrea Orcel come amministratore delegato, in vista dell’addio annunciato da Mustier. Sarà poi l’assemblea del 15 aprile ad ufficializzare l’incarico del banchiere romano, che potrà così prendere le redini dell’istituto milanese.

L’interesse e le aspettative stanno già crescendo intorno al nome di Andrea Orcel: chi è il probabile nuovo ad di Unicredit?

Romano di nascita e dagli incarichi internazionali, il banchiere è considerato un uomo di esperienza nel settore. Orcel ha iniziato la sua carriera bancaria presso Goldman Sachs Group prima di entrare in Merrill Lynch nel 1992 come consulente nella divisione M&A (Fusioni e Acquisizioni).

Mentre era alla Merrill, ha contribuito a organizzare la fusione del 1998 di UniCredito e Credito Italiano, che ha portato alla creazione dell’istituzione che ora sta per rilevare.

Orcel ha quindi proseguito la sua carriera presso la banca di investimento UBS, dove è rimasto fino al 2018. La sua figura viene legata dalla maggior parte degli analisti a due ambiti cruciali per il settore bancario: l’internazionalizzazione, considerando le esperienze all’estero, e la gestione di acquisizioni e affari, tanto che Orcel viene ricordato anche come un abile deal maker per aver seguito importanti dossier bancari.

Le sfide di Orcel in Unicredit: cosa aspettarsi dal nuovo ceo

Il probabile arrivo di Andrea Orcel in Unicredit sta già alimentando speculazioni su quale direzione prenderà l’istituto sul dossier Mps.

Di certo l’operazione di fusione con la banca senese, guidata dal Mef, sarà una delle questioni prioritarie nell’agenda del nuovo ceo, considerando le pressioni del ministero e la cautela finora mostrata da Mustier sull’affare.

Tuttavia, sono diversi i temi che il prossimo amministratore delegato dovrà affrontare e valutare con attenzione. L’obiettivo generale, infatti, resta quello di ridare slancio alla banca che ha perso terreno negli ultimi tempi.

Secondo le aspettative di diversi analisti, Orcel dovrà dare indicazioni su come posizionare l’istituto nei mercati italiano, tedesco ed europeo; come gestire la trasformazione digitale e come smantellare i timori del mercato sulla redditività della società, soprattutto per quanto riguarda la qualità degli asset e la creazione di ricavi. In generale, il prossimo ceo è chiamato a definire una linea strategica nuova.

Mercati ed analisti restano quindi in attesa di capire se Andrea Orcel sarà l’amministratore delegato Unicredit.

Argomenti

# Banche

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories