Certificazione Unica INPS errata: cosa fare con la dichiarazione dei redditi?

Rosaria Imparato

19 Luglio 2021 - 12:32

condividi

Ci sono errori nella Certificazione Unica INPS: l’allarme viene dato dai commercialisti dell’ANC. Vediamo cosa fare con la dichiarazione dei redditi.

Certificazione Unica INPS errata: cosa fare con la dichiarazione dei redditi?

Attenzione alla dichiarazione dei redditi 2021: si è ripetuta la situazione dello scorso anno, con gli errori nella certificazione unica dell’INPS.

Ad avvisare i cittadini non è però l’Istituto, ma sono i commercialisti dell’ANC. Nel 2020 era successa la stessa cosa: secondo i dati dell’INPS stessa, sono stati 620.000 i contribuenti invitati a regolarizzare la propria posizione a causa di errori contenuti nella CU.

Nel relativo comunicato stampa dell’11 dicembre 2020, l’INPS fornisce alcune percentuali: solo il 3% del totale (19.600.000 di CU) è stato corretto a causa di errori.

Se le statistiche rimangono le stesse anche nel 2021, ci sono ben 620.000 contribuenti che ora devono capire cosa fare con la propria dichiarazione dei redditi.

Certificazione Unica INPS errata: l’allarme dei commercialisti dell’ANC

Non ci sono ancora dati ufficiali, ma secondo quanto affermato dall’ANC nel comunicato stampa del 14 luglio 2021 si tratta di “numeri importanti”.

Sottolinea il Presidente ANC Marco Cuchel:

“Come professionisti ci troveremo nella condizione di dover riaprire e rettificare dichiarazioni già inviate, in un momento in cui le condizioni di lavoro sono a dir poco proibitive, anche a causa delle scadenze recentemente fissate in sede di approvazione del Decreto Sostegno-bis. È inaccettabile che al caos che stiamo affrontando si aggiunga anche l’onere di dover correre ai ripari dagli altrui errori.”

Oltre il danno, insomma, anche la beffa: i professionisti provano a far quadrare i conti e a rispettare il calendario delle scadenze fiscali, sempre più fitto tra una proroga e l’altra, per poi ritrovarsi a dover riparare gli errori commessi da altri.

Certificazione Unica INPS errata: cosa fare con la dichiarazione dei redditi?

Cosa si deve fare quindi con la dichiarazione dei redditi? Risposte parziali vengono date dai commercialisti dell’ANC:

  • gli oneri sono a carico del cittadino, quindi è il contribuente che deve pagare (di nuovo) professionisti e CAF per correggere la propria dichiarazione;
  • le dichiarazioni precompilate presenti sul portale dell’Agenzia sono sempre calcolate in base alle precedenti CU e presentano, pertanto, un disallineamento rispetto ai nuovi importi, che vanno corretti.

Un altro aspetto messo in evidenza dall’ANC riguarda il venir meno del principio del legittimo affidamento relativo agli atti della Pubblica Amministrazione, che dovrebbe proteggere il cittadino da conseguenze a suo danno.

Comunicato stampa ANC del 14 luglio 2021
CERTIFICAZIONI UNICHE: COME NEL 2020, ANCHE PER IL 2021 L’INPS NON MANCA L’APPUNTAMENTO CON L’INADEGUATEZZA

Iscriviti a Money.it