Cedolino pensioni febbraio 2021: importi più bassi. Ecco come controllare

Teresa Maddonni

20 Gennaio 2021 - 09:25

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Il cedolino pensioni di febbraio 2021 viene pubblicato come ogni mese online nell’area riservata del pensionato sul sito INPS. Per il prossimo mese gli importi sono più bassi per qualcuno. Vediamo perché, chi rischia e come controllare in autonomia.

Cedolino pensioni febbraio 2021: importi più bassi. Ecco come controllare

Il cedolino pensioni di febbraio 2021 dovrebbe essere online per i titolari della prestazione da parte di INPS.

Attraverso il cedolino pensione di febbraio i pensionati possono controllare gli importi che tuttavia saranno più bassi per alcuni come comunicato dall’Istituto.

Il pagamento delle pensioni di febbraio 2021 tuttavia quest’anno arriva in anticipo, come nei mesi precedenti, a causa dell’emergenza Covid, almeno per quanto riguarda la riscossione in contanti presso gli uffici di Poste Italiane. Il primo giorno è lunedì 25 gennaio.

Il cedolino pensioni di febbraio 2021 i pensionati possono controllarlo in autonomia accedendo al servizio online di INPS con le proprie credenziali. Vediamo come e perché gli importi del cedolino pensioni febbraio 2021 potrebbero essere più bassi per qualcuno.

Cedolino pensioni febbraio 2021: importi più bassi

Gli importi del cedolino pensioni di febbraio 2021 potrebbero essere più bassi per alcuni come comunicato da INPS due settimane fa.

INPS ha annunciato a inizio anno che è stato effettuato il ricalcolo a consuntivo delle ritenute IRPEF e addizionale regionale e comunale a saldo relative al 2020 sulla base dell’ammontare complessivo delle pensioni.

L’Istituto conferma che laddove queste trattenute lo scorso anno siano state effettuate in misura minore rispetto a quanto effettivamente dovuto, le stesse saranno recuperate sul cedolino pensioni di febbraio, oltre che su quello di gennaio come già avvenuto. Questa, come sottolinea INPS, è una prassi consolidata che i veterani immaginiamo conoscano già.

Solo per le pensioni fino a 18mila euro per le quali il ricalcolo IRPEF abbia dato un conguaglio a debito di una cifra superiore ai 100 euro, la stessa viene rateizzata e quindi non applicata solo al cedolino di febbraio 2021 (o a quello di gennaio precedente), ma su tutti gli importi successivi fino a novembre.

Non solo, a partire dal mese di gennaio, per 11 rate fino a novembre, e anche per il cedolino pensioni di febbraio 2021., vengono trattenute, oltre all’IRPEF mensile, anche le addizionali comunali e regionali relative al 2020.

Le trattenute avvengono, specifica l’Istituto, sempre nell’anno successivo a quello cui si riferiscono.

Ricordiamo brevemente che per il pagamento del cedolino pensioni di febbraio 2021 il calendario del ritiro presso le Poste parte dal giorno 25 gennaio e fino al prossimo 30 gennaio.

Per quanto riguarda l’accredito sul conto corrente delle pensioni di febbraio 2021 toccherà attendere il prossimo 1° del mese. Vediamo ora come controllare il cedolino pensioni di febbraio 2021 online e se l’importo è più basso e di quanto.

Cedolino pensioni febbraio 2021 online: come controllare

Il cedolino pensioni febbraio 2021 è disponibile online nell’area riservata dell’utente sul sito di INPS. Il titolare di pensione può controllare in autonomia l’importo sul cedolino confrontandolo anche con i mesi precedenti.

Per prima cosa è necessario accedere all’area riservata del servizio sul sito di INPS dedicata al cedolino pensioni e cercare quello di febbraio 2021. Nel dettaglio il pensionato deve:

  • accedere alla propria area riservata con SPID, PIN, CSN o CIE (ricordiamo che dal 1° ottobre 2020 INPS non rilascia più nuovi PIN);
  • una volta entrati bisogna inserire nel tasto “cerca” la dicitura “cedolino pensione”;
  • entrati nell’area del cedolino pensione bisogna cliccare su “verifica pagamenti”;
  • selezionare dal menu il mese di febbraio 2021 per visualizzare il cedolino corrispondente.

Se ancora il cedolino della pensione febbraio 2021 non è disponibile alla sezione suddetta, l’importo è comunque visualizzabile al fascicolo previdenziale dell’utente.

Argomenti

# IRPEF
# INPS

Iscriviti alla newsletter

Money Stories