Caro bollette, arrivano pagamenti in 10 rate: la novità contro gli aumenti di luce e gas

Stefano Rizzuti

17 Dicembre 2021 - 16:47

condividi

L’emendamento alla legge di Bilancio introduce la possibilità di rateizzare, per un massimo di 10 mesi, le fatture di luce e gas. Contro il caro bollette arrivano anche 1,8 miliardi aggiuntivi.

Caro bollette, arrivano pagamenti in 10 rate: la novità contro gli aumenti di luce e gas

Più soldi contro il caro bollette e possibilità di rateizzare i pagamenti delle fatture di luce e gas emesse da gennaio ad aprile del 2022. Sono queste le due principali novità introdotte dall’emendamento alla legge di Bilancio in tema di bollette.

Con l’emendamento si prova a mettere in campo un taglio per i costi delle bollette di luce e gas raddoppiando, di fatto, le risorse destinate a calmierare i prezzi dell’energia: ai 2 miliardi di euro già previsti se ne aggiungono altri 1,8 miliardi (per un totale di 3,8).

L’obiettivo della maggioranza è quello di un contenimento, nel primo trimestre del 2022, degli effetti sulle famiglie e le imprese in seguito agli aumenti dei prezzi del gas che “hanno raggiunto livelli senza precedenti”, con conseguenti “consistenti incrementi dei prezzi dell’energia elettrica”, come si legge nella relazione tecnica dell’emendamento alla legge di Bilancio.

Caro bollette, possibile pagare in 10 rate

La principale novità in tema di bollette riguarda la possibilità di pagare le fatture del primo quadrimestre del 2022 anche in 10 rate. Nello specifico si prevede che in caso d’inadempimento per le fatture emesse nel periodo gennaio-aprile 2022, gli esercenti sono tenuti a offrire un piano di rateizzazione per un massimo di 10 mesi e con pagamento senza interessi.

Arera, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente, avrà poi il compito di definire tutti gli anticipi in denaro alle imprese per compensare i pagamenti rateizzati per un importo massimo di un miliardo di euro. L’erogazione dell’anticipo avverrà attraverso la Cassa per i servizi energetici e ambientali.

Raddoppiano risorse contro aumento bollette

L’intervento del governo contro il caro bollette, come annunciato, prevede anche lo stanziamento di 1,8 miliardi aggiuntivi per il “contenimento degli effetti degli aumenti dei prezzi del settore elettrico e del gas naturale e il rafforzamento del bonus sociale e del gas”.

Per quanto riguarda il gas si prevede una riduzione sulle aliquote riguardanti gli oneri di sistema del primo trimestre del 2022 per un totale di 480 milioni di euro. Per quanto riguarda la luce le risorse - con agevolazioni per un importo massimo di 912 milioni - sono destinate ai clienti domestici economicamente svantaggiati e ai clienti domestici in gravi condizioni di salute, sempre per il primo trimestre del 2022.

La riduzione dell’Iva sul gas

L’emendamento alla manovra prevede anche la riduzione al 5% dell’Iva sul gas sia per usi civili che industriali per le bollette e i consumi di gennaio, febbraio e marzo. La riduzione si applica sulle fatture emesse sulla base dei consumi effettivi. Per quelle sui consumi stimati, invece, l’aliquota del 5% si applicherebbe successivamente - per gli stessi tre mesi - in caso di differenza tra gli importi stimati ed effettivi.

Sostieni Money.it

Informiamo ogni giorno centinaia di migliaia di persone in forma gratuita e finanziando il nostro lavoro solo con le entrate pubblicitarie, senza il sostegno di contributi pubblici.

Il nostro obiettivo è poterti offrire sempre più contenuti, sempre migliori, con un approccio libero e imparziale.

Dipendere dai nostri lettori più di quanto dipendiamo dagli inserzionisti è la migliore garanzia della nostra autonomia, presente e futura.

Sostienici ora

Iscriviti a Money.it