Sponsorizzato

Analisi candlestick: storia e origine delle candele giapponesi

Redazione

30 Novembre 2022 - 14:49

Analisi tecnica con candlestick: le candele giapponesi hanno una ricca storia che va ben oltre la loro popolarità tra i trader di oggi.

Analisi candlestick: storia e origine delle candele giapponesi

Il metodo di analisi delle candele giapponesi - noto come analisi candlestick - è nato in Giappone, come suggerisce il nome, ed era originariamente finalizzato a facilitare la negoziazione del riso. Solo negli ultimi decenni le candele giapponesi si sono diffuse anche in Occidente, specialmente in risposta alla necessità di comprendere meglio i mercati finanziari dopo il loro crollo.
Certamente, la diffusione dell’analisi tecnica tramite analisi candlestick e i relativi grafici è stata incentivata anche dallo sviluppo della tecnologia che ha rivoluzionato il modo di fare trading e investire.

L’origine dell’analisi candlestick

L’analisi candlestick contiene numerosi riferimenti bellici. Nel periodo tra il 1500 e il 1600, conosciuto come Sengoku Jidai o «periodo degli Stati in guerra”, i territori dell’odierno Giappone erano in continuo conflitto. Da qui l’ampio gergo militare che caratterizza l’investimento come battaglia, una metafora non difficile da giustificare: come un generale sul campo deve attingere a tattiche collaudate, applicare strategie vincenti e affrontare il rischio, così deve fare un trader.

Il governo militare di allora - shogunato Tokugaw - introdusse una maggiore stabilità in Giappone, centralizzando il governo e, conseguentemente, nazionalizzando i mercati locali del riso. La successiva espansione economica ha aumentato l’uso dei grafici a candele come strumento per monitorare l’attività dei prezzi del riso. Nel 1730, Tokugawa autorizzò la creazione di un mercato ufficiale noto come Dojima Rice Exchange, volto all’emissione e la negoziazione delle giacenze di riso, la prima forma di future moderno.

La diffusione dell’analisi candlestick

Fu in questo momento che il trading con analisi di candlestick divenne più raffinato: fino a quel momento, l’analisi delle candele serviva semplicemente per monitorare il prezzo del riso. A metà del 1700, tuttavia, Munehisa Honma sviluppò un modo nuovo di analizzare i grafici a candele, studiando il movimento storico dei prezzi del riso nel contesto delle condizioni meteorologiche stagionali. La sua ricerca ha stabilito interpretazioni che ha applicato con grande successo all’interno delle sue analisi. Le sue scoperte sono conosciute come le»Regole Sakata".

L’analisi delle candele giapponesi non è mai stata un sistema di trading nascosto o segreto ed è stato utilizzato con successo in Giappone per centinaia di anni. Questa tecnica si è diffusa solo recentemente in Occidente. Fino ad allora, non c’era alcun interesse da parte delle culture occidentali nello studiare la tecnica legata alle candele su grafico.
All’inizio, tuttavia, la percezione era che fosse difficile da imparare e richiedesse molto tempo. Potrebbe essere stato vero fino a poco tempo fa. I primi libri che la introducevano nell’arena commerciale degli Stati Uniti tentavano di spiegare come realizzare, con poca difficoltà, questa tipologia di analisi tecnica sui grafici.

Fortunatamente, l’avvento dei computer e della programmazione informatica ha fatto compiere all’analisi candlestick dei passi da gigante. Fino a poco tempo fa, la comunità degli investitori conosceva i candlestick ma non sapeva come usarli in modo efficace. L’interesse è aumentato drasticamente con il crollo dei mercati: gli investitori stanno ora cercando di trovare metodi che li proteggano dalle gravi perdite che si sono verificate dal marzo 2000 fino ad oggi.

Se vuoi scoprire di più sulle varie tecniche di analisi dei grafici, ti suggeriamo la lettura dell’articolo “XTB”.

La rivoluzione tecnologica ha rivoluzionato il modo di fare trading e fare investimenti: centinaia di anni di analisi e interpretazioni possono essere elaborate molto più facilmente attraverso la programmazione informatica. Enormi fortune sono state accumulate con semplici tecniche di creazione e visualizzazione di grafici. Lo stesso vale per tutti i vantaggi che i nuovi software digitali offrono oggi all’investitore moderno.

Da non perdere su Money.it

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.