;

Il dollaro ha toccato il fondo. Cosa aspettarsi adesso?

icon calendar icon person
Il dollaro ha toccato il fondo. Cosa aspettarsi adesso?

Il cambio euro dollaro torna sotto esame: a far discutere sono le ultime previsioni di Jeffrey Gundlach, secondo cui il biglietto verde ha toccato il fondo, almeno per ora.

Il cambio euro dollaro torna a far parlare di sé.

Negli ultimi mesi abbiamo assistito alla formulazione di svariate previsioni sul cross che hanno trovato fondamento nel rally della moneta unica contro il biglietto verde.

Ora che il trend rialzista del cambio euro dollaro pare essersi lievemente affievolito, in molti sono tornati ad interrogarsi circa il futuro della coppia. Tra le previsioni più accreditate, quelle di Jeffrey Gundlach hanno sicuramente portato a riflettere.

Per il Ceo di DoubleLine la divisa statunitense ha ora toccato il fondo ed è pronta a compiere un balzo in avanti, almeno nel breve periodo. Come si posizionerà il cambio euro dollaro davanti a queste previsioni?

L’analisi

Come già accennato, le previsioni di Gundlach non hanno lasciato spazio ad interpretazioni: il biglietto verde ha toccato il fondo (almeno per ora) e perciò continuerà a guadagnare terreno secondo l’esperto.

Tutto questo potrebbe ripercuotersi sul cambio euro dollaro, eppure alcune precisazioni sono d’obbligo - al rafforzamento della valuta USA potrebbe anche corrispondere uno speculare apprezzamento della moneta unica.

L’indice del dollaro, che traccia l’andamento della divisa statunitense contro un paniere di altre 6 valute, è crollato ai minimi di oltre due anni nella sessione di venerdì scorso.

A pesare sono state le preoccupazioni degli investitori in merito all’impatto di breve periodo dell’uragano Irma e le tensioni in Corea del Nord. Per il Ceo il prossimo balzo del dollaro potrebbe portare l’indice verso quota 96-97 dall’attuale 91.

C’è da notare, però, come tali previsioni riguardino soltanto il breve periodo, mentre da una prospettiva più ampia Gundlach non ha escluso possibili ricadute del biglietto verde che è ormai in ritardo per intraprendere una fase di rally.

Ciò significa che, esclusa una battuta d’arresto momentanea, il cambio euro dollaro potrebbe continuare a viaggiare su una trendline rialzista nel lungo periodo.

L’euro dollaro oggi

nel momento in cui si scrive il cross sta viaggiando con un lievissimo rialzo di 0,04 punti percentuali su quota 1,1972.


(L’andamento del cambio euro dollaro nell’ultima settimana)

Durante le ore iniziali della sessione la coppia è riuscita a risalire oltre la soglia di 1,1990 ma le pressioni di vendita sono state accentuate e l’euro dollaro è scivolato di nuovo su 1,1972 (aggiornamento ore 12:00).

Una nuova rottura di quota 1,2041 (massimo dell’11 settembre scorso), potrebbe spingere il cross prima verso 1,2092 (massimo del 6 settembre) e poi ancora verso 1,2167. Sul fronte ribassista, invece, l’immediato livello di supporto giace su 1,1946. La sua rottura potrebbe far scivolare il cambio euro dollaro prima su 1,1888 e poi infine sui minimi del 31 agosto a 1,1823.

Iscriviti alla newsletter

Iscrivendoti acconsenti al trattamento dei dati personali ai sensi del Dlgs 196/03.

Chiudi [X]