La Brexit colpisce la sterlina: taglio tassi in arrivo?

Brexit: la sterlina inglese è stata messa a tappeto dallo spettro dei tassi di interesse. Ma cosa è successo?

La Brexit colpisce la sterlina: taglio tassi in arrivo?

La sterlina inglese è stata messa nuovamente con le spalle al muro dalla Brexit, seppur indirettamente.

L’odierna discesa del pound ha trovato ragion d’essere nelle dichiarazioni di Michael Saunders, uno dei policymaker della Bank of England che ha confermato la possibilità di un prossimo taglio dei tassi di interesse.

Tanto è bastato alla sterlina inglese per imboccare la via del ribasso contro il dollaro americano. La domanda sorge spontanea. Cosa ha a che vedere la Brexit con tutto questo?

La sterlina inglese tra Brexit e taglio tassi BoE

Saunders non ha lasciato spazio a dubbi o interpretazioni di sorta. Per dirla con le sue stesse parole la prossima mossa della Bank of England potrebbe essere quella di tagliare i tassi di interesse, esattamente come accaduto negli USA e nell’Eurozona.

La Fed e la BCE hanno rivisto il costo del denaro per far fronte ad un rallentamento economico sempre più palese, mentre la BoE potrebbe scegliere di ritoccare la misura a causa di quella Brexit che ha ripetutamente messo a tappeto la sterlina inglese.

Le incertezze derivanti il divorzio tra il Regno Unito e l’Unione europea (soprattutto i timori relativi al no-deal) potrebbero continuare a pesare sul Paese.


L’andamento del pound nelle ultime ore di trading: nella parte destra del grafico la flessione determinata dai commenti di Saunders.

La scorsa settimana la banca centrale guidata da Mark Carney ha tenuto invariato il costo del denaro ma ha tenuto a precisare che se il Regno Unito ritarderà ancora la Brexit, la debolezza economica peggiorerà.

Evitare il no-deal, ha continuato Saunders, servirà a poco. Persino in quel caso le incertezze potrebbero rivelarsi tali da rendere indispensabile un alto grado di politica monetaria accomodante e dunque un taglio dei tassi di interesse.

I commenti hanno portato la sterlina inglese a perdere più dello 0,3% in pochi attimi. Al momento in cui si scrive il cambio GBPUSD sta viaggiando in rosso dello 0,22% su quota 1,228.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories
SONDAGGIO