Brexit, elezioni anticipate il 12 Dicembre? La proposta di Johnson

Mario D’Angelo

24/10/2019

24/10/2019 - 19:28

condividi
Facebook
twitter whatsapp

Johnson propone al Parlamento elezioni anticipate il 12 Dicembre per superare l’ostacolo Brexit

Elezioni per superare il vicolo cieco della Brexit. Il Primo Ministro britannico Boris Johnson chiederà al Parlamento le elezioni anticipate per il 12 Dicembre. Per il premier è questa l’unica strada per evitare l’ulteriore proroga, che l’Unione Europea sembra disposta a concedere.

Johnson vuole evitare la proroga della Brexit con elezioni anticipate

Dopo tre anni di incertezze doveva concludersi il 31 Ottobre il calvario che, dal referendum, avrebbe portato il Regno Unito al divorzio dall’Europa. Ma all’ennesima sconfitta dei conservatori in Parlamento il governo di Johnson è stato costretto a chiedere un’estensione a Bruxelles.

Si tratta di un’eventualità che il premier britannico voleva assolutamente scongiurare, come ha ribadito in una lettera al leader laburista Jeremy Corbyn.

E così Johnson ha proposto un patto all’avversario: alla Camera dei Comuni sarà concesso più tempo per approvare il Deal di Johnson, a patto che i parlamentari supportino le elezioni a Dicembre.

Le elezioni anticipate appaiono ai ministri Tory la soluzione all’impasse, dopo che due giorni fa il Parlamento ha approvato l’accordo con l’Ue salvo poi rigettare la scadenza del 31 Ottobre.

Perché Johnson ora vuole le elezioni anticipate

Finora il premier non è riuscito a trovare il sostegno alla Brexit da parte della Camera (due terzi dei suoi membri dovrebbero votare a favore), e perciò ora vuole cercarlo fra gli elettori. Johnson ritiene che sarebbe comunque possibile siglare la Brexit anche prima delle elezioni del 12 Dicembre.

Alcuni suoi consiglieri e ministri non erano affatto d’accordo ad andare alle urne senza prima portare a casa la Brexit. Il problema è che Johnson ha puntato tutto sull’uscita dall’Ue entro il 31 Ottobre.

Sei giorni sono pochissimi per siglare l’accordo, e il termine non sarà quasi sicuramente raggiunto. I Tory ritengono però che la nuova proroga concessa dall’Ue sarebbe ancora più lesiva per il consenso popolare.

Quando si esprimerà il Parlamento?

I parlamentari britannici potranno discutere ed eventualmente approvare una mozione sulle elezioni politiche già lunedì prossimo, il 28 Ottobre. A comunicarlo è stato il Presidente della Camera Jacob Rees-Mogg.

All’arrivo della proposta del premier Johnson sulle elezioni anticipate, la sterlinaha recuperato le perdite della giornata.

Argomenti

# Brexit

Iscriviti alla newsletter

Money Stories