Borse oggi: Milano unica in rosso, spread risale

L’andamento delle Borse oggi: dalle asiatiche alle europee, fino ad arrivare alla Borsa Italiana, ecco la direzione odierna del mercato azionario.

Borse oggi: Milano unica in rosso, spread risale

La Borsa Italiana, le europee e le asiatiche sotto esame oggi, dopo l’attesa testimonianza del presidente Fed, Jerome Powell.

Nel pomeriggio di ieri (le 16:00) italiane, di fronte al Congresso degli Stati Uniti d’America, il banchiere centrale ha cercato di rassicurare i mercati tracciando un quadro economico positivo.

Le sue parole hanno sostenuto l’odierno andamento di alcune delle Borse asiatiche, che hanno beneficiato altresì della rinnovata debolezza dello yen. Tutti gli occhi sono stati poi puntati sull’apertura delle Borse europee, ma soprattutto sull’avvio di sessione della Borsa Italiana, mostratosi comunque positivo.

Poco prima del giro di boa, però, Milano ha virato al ribasso cancellato i guadagni della mattinata a causa delle banche. Il tutto mentre i titoli di Stato del Belpaese hanno ricevuto un’altra pessima notizia da Lch, clearing house londinese che ha scelto ancora una volta di alzare i margini sui Btp.

Proprio sul fronte titoli, intanto, segnaliamo una risalita dello spread Btp-Bund sopra i 216 punti base.

Borse asiatiche guardano Fed (e non solo)

L’economia degli Stati Uniti d’America è solida e la politica monetaria della Federal Reserve non cambierà nonostante i timori di guerra commerciale con la Cina. I tassi di interesse continueranno a salire, mentre il mercato del lavoro continuerà a mostrarsi robusto (disoccupazione ai minimi di 18 anni) e le prospettive di inflazione si riveleranno incoraggianti. Questo il contenuto in sintesi delle dichiarazioni di Jerome Powell.

Almeno inizialmente i mercati asiatici hanno guardato con favore all’intervento del presidente della Fed ed hanno lasciato sperare un’avvio di sessione positivo anche per le Borse europee e per la Borsa Italiana in particolar modo. Le Borse dell’est, tuttavia, non sono state sostenute soltanto da Powell, ma anche dal rinnovato indebolimento dello yen che ha permesso al Nikkei di chiudere con oltre mezzo punto percentuale di rialzo (+0,52%).

Buono, poi, anche l’apporto fornito da Wall Street, con un Nasdaq che ha archiviato la sessione su nuovi massimi storici grazie alle performance di Amazon e colleghe.

Le Borse europee e la Borsa Italiana oggi

In molti hanno previsto un’apertura in rialzo per la Borsa Italiana e per le europee oggi. L’attenzione si è riportata nuovamente sui titoli del settore media tra cui Mediaset appunto, e sul quel risiko delle torri partito ieri con l’OPA su Ei Towers.

Le previsioni iniziali hanno trovato conferma nella realtà e tutti i principali listini del Vecchio Continente hanno aperto in verde. Al momento della scrittura, la situazione dei principali indici è la seguente:

  • DAX: +0.67%
  • FTSE 100: +0.43%
  • CAC 40: +0.33%
  • Euro Stoxx 50: +0.58%
  • IBEX 35: +0.10%
  • FTSE MIB: -0.22%

Per quel che riguarda la Borsa Italiana nello specifico, tra i titoli migliori di oggi stiamo osservando sicuramente STM e CNH. In deciso rialzo anche Banca Generali, Campari e Banca Mediolanum.

Tra le peggiori del listino milanese, invece, occhi sui bancari tra cui UniCredit, Ubi, Banco BPM, Intesa Sanpaolo. In rosso, però, anche Telecom italia.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Borse Europee

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.