Borsa Oggi, 2 ottobre 2020: Piazza Affari piatta, rendimento Btp tocca nuovo minimo storico

La Borsa oggi, 2 ottobre 2020, ha chiuso in parità nonostante la notizia della positività al virus del Presidente statunitense Trump. Nel comparto obbligazionario il rendimento del Btp a 10 italiano ha fatto segnare un nuovo minimo storico.

Borsa Oggi, 2 ottobre 2020: Piazza Affari piatta, rendimento Btp tocca nuovo minimo storico

La Borsa oggi, 2 ottobre 2020, ha chiuso la seduta in parità a dispetto della notizia che il presidente Donald Trump e la first lady Melania sono risultati positivi al Coronavirus.

Dopo le indicazioni poco confortanti arrivate dal dibattito con Biden, si tratta di un nuovo segnale di tensione a cinque settimane dal voto per le presidenziali.

In corrispondenza dello stop alle contrattazioni sui listini europei, l’eurodollaro scambia a 1,17170 (-0,22%) mentre, tra le commodity, un barile di Brent con consegna dicembre passa di mano a 39,5 dollari il barile, -3,5% rispetto al dato precedente.

Borsa Oggi, aggiornamento ore 17:40: Piazza Affari piatta, minimo storico per il rendimento del Btp

In chiusura di settimana, il Ftse Mib si è fermato a 19.064,31 punti (+0,01%) e lo spread Italia-Germania ha fatto segnare un calo di oltre 3 punti percentuali a 132 punti base.

Oggi il rendimento del decennale italiano ha aggiornato il minimo storico allo 0,785% (dallo 0,83% del settembre 2019).

Sul Ftse Mib la performance migliore è registrata dalle azioni Banco BPM (+5,42%), ancora al centro di speculazioni su operazioni straordinarie.

In rosso invece Fiat Chrysler (-0,27%) all’indomani dei dati sulle immatricolazioni nel mese di settembre.

Nel bel mezzo di un nuovo scontro con il governo, Atlantia (+0,61%) ha fatto i conti con l’indiscrezione sull’interesse di ASTM (+0,11%) per la quota in Aspi.

Sul completo, +18,04% per Safilo dopo la stima su una crescita delle vendite del 5% e di un ritorno all’utile a livello di margine operativo lordo adjusted.

Piazza Affari, aggiornamento ore 13: nuovo minimo storico per il rendimento del Btp a 10 anni

Alle 13 il Ftse Mib perde lo 0,74% (18.919,85 punti), il Cac40 scende dello 0,76% e il Dax dello 0,93%.

Nel giorno in cui il rendimento del decennale italiano ha aggiornato il minimo storico allo 0,79% (dallo 0,83% del settembre 2019), lo spread Italia-Germania arretra a 134 punti base (-1,2%).

Sul Ftse Mib la performance migliore è registrata dalle azioni Banco BPM (+5,05%) ancora al centro di speculazioni su operazioni straordinarie.

In rosso invece Fiat Chrysler (-1,12%) all’indomani dei dati sulle immatricolazioni nel mese di settembre.

Future Wall Street: prevista apertura positiva

Lo stato di salute del presidente Trump spinge al ribasso i future sui principali indici a Wall Street.

A due ore e mezza dell’avvio delle contrattazioni, il derivato sul Dow Jones registra un -1,24%, quello sullo S&P500 perde l’1,35% e il future sul Nasdaq arretra dell’1,85%.

Piazza Affari, aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib, focus su FCA dopo i dati sulle immatricolazioni

A Milano l’indice delle blue chip, il Ftse Mib, nei primi scambi della seduta odierna, 2 ottobre 2020, si attesta a 18.942,96 punti, -0,62% rispetto al dato precedente, mentre lo spread Italia-Germania è stabile a 138 punti base.

Avvio di contrattazioni in negativo anche per il Cac40 (-0,9%), per il Dax (-1,01%) e per il Ftse100 (-0,71%).

Atlantia (-0,88%) si conferma sotto i riflettori dopo che i maggiori giornali hanno riportato la notizia secondo cui la società avrebbe presentato un esposto alla Consob in merito alle dichiarazioni su una possibile revoca della concessione fatte da membri del governo a mercati aperti.

Inizio di seduta con un -0,5% per Fiat Chrysler all’indomani dei dati sulle immatricolazioni nel mese di settembre. Il mese scorso le vendite complessive hanno registrato un +9,5% ed il dato relativo FCA ha segnato un +17,5%.

Sul completo, incremento a due cifre per Safilo (+11,16%) dopo la stima su una crescita delle vendite del 5% e di un ritorno all’utile a livello di margine operativo lordo adjusted.

Wall Street chiude in positivo

Quando non era stata ancora resa nota la notizia della positività di Trump, l’attesa di nuovi stimoli ha permesso al Dow Jones di chiudere con un +0,13%, allo S&P500 di segnare un +0,53% e al Nasdaq di registrare un +1,42%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories