Borsa Milano Oggi, 1° settembre 2020: Piazza Affari scivola in rosso, prese di beneficio su Telecom Italia

La Borsa Milano oggi, 1° settembre 2020, ha chiuso la seduta sotto la parità. A Piazza Affari riflettori puntati su Telecom Italia e nuovo exploit di Tiscali. Spread a 147 pb.

Borsa Milano Oggi, 1° settembre 2020: Piazza Affari scivola in rosso, prese di beneficio su Telecom Italia

Le indicazioni in arrivo da Pechino, dove l’indice PMI manifatturiero si è confermato in territorio positivo per il quarto mese consecutivo, non sono bastate alla Borsa di Milano oggi per iniziare il mese di settembre sopra la parità.

In corrispondenza della chiusura dei listini nel Vecchio continente, l’eurodollaro registra, a 1,19596 (+0,20%), la quarta seduta consecutiva di guadagni mentre il future sul Brent, a 46 dollari, avanza dell’1,55% rispetto al dato precedente.

Borsa Milano Oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib in rosso, vola Tiscali

In chiusura di contrattazioni, il Ftse Mib si è fermato a 19.595,02 punti, -0,2% rispetto al dato precedente mentre il differenziale di rendimento Italia-Germania, il famigerato spread, segna un calo di un punto e mezzo percentuale a 146 punti base.

Giornata di prese di profitto per Telecom Italia (-2,06%) dopo il via libera preliminare alla creazione di una società unica della rete. L’accordo spinge Tiscali(+61,2%).

Debolezza per Intesa Sanpaolo (-0,19%) su cui Jefferies ha incrementato il prezzo obiettivo, e +2,23% di Campari, dopo che JPMorgan ha alzato la valutazione da “underweight” a “overweight”.

Denaro anche su STMicroelectronics (+1,47%), spinta dalle stime positive sulle vendite di iPhone.

Piazza Affari, aggiornamento ore 13: Ftse Mib ritenta l’attacco ai 20 mila punti

Alle 13 il Ftse Mib sale a 19.749,89 punti, +0,59%rispetto al dato precedente. Sopra la parità anche il Cac40 (+0,44%) e il Dax (+0,77%).

Prese di beneficio su Telecom Italia (-1,05%) dopo il via libera preliminare alla creazione di una società unica della rete. L’accordo spinge Tiscali(+27,8%).

Tra i bancari segnaliamo il -0,29% di Intesa Sanpaolo nonostante Jefferies abbia incrementato il prezzo obiettivo sul titolo da 2,1 a 2,15 euro.

Sul mercato obbligazionario lo spread Btp-Bund scende di un punto percentuale a 147 punti base.

Piazza Affari, aggiornamento ore 9:25: riflettori puntati su Telecom Italia

A Milano l’indice delle blue chip, il Ftse Mib, nei primi scambi della seduta odierna, 1° settembre 2020, passa di mano a 19.756,27 punti, +0,62% rispetto al dato precedente.

Andamento simile anche per Cac40 e Dax, in rialzo rispettivamente dello 0,47 e dello 0,87 per cento. Chiuso ieri per festività, a Londra il Ftse100 arretra dello 0,32%.

Sul mercato obbligazionario, lo spread Italia-Germania si attesta a 147 punti base (-0,62%).

A Piazza Affari riflettori ancora una volta puntati su Telecom Italia (+1,3%) dopo che il Cda della società, e quello della Cassa depositi e prestiti, hanno dato il via libera preliminare alla creazione di una società unica della rete che combinerà gli asset infrastrutturali di Telecom con quelli di Open Fiber.

Tra i bancari segnaliamo il +0,54% di Intesa Sanpaolo e il +0,44% di UniCredit. Avvio in positivo anche per MPS (+1,08%) dopo che, secondo indiscrezioni, il Tesoro avrebbe ultimato il testo del decreto per la privatizzazione dell’istituto senese.

Borse asiatiche contrastate

Seduta sopra la parità per l’indice Hang Seng (+0,09%) e per il TSE China A50 (+0,26%).

Parità per il Nikkei (-0,01%) e rosso dell’1,77% per l’indice australiano S&P/ASX 200.

Wall Street: Nasdaq verso quota 12 mila punti

Ieri sera il Dow Jones ha segnato un -0,78%, lo S&P500 ha chiuso con un -0,22% e il Nasdaq ha guadagnato lo 0,68% aggiornando il nuovo massimo storico a 11.829,84 punti.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories