Borsa italiana oggi, 3 novembre 2020: le elezioni Usa spingono il Ftse Mib, Ferrari spicca il volo

La Borsa italiana oggi, 3 novembre 2020, ha terminato in solido territorio positivo nel gran giorno delle elezioni Usa. Sul Ftse Mib riflettori puntati sulle azioni Ferrari dopo la trimestrale. Brent torna sopra 40$.

Borsa italiana oggi, 3 novembre 2020: le elezioni Usa spingono il Ftse Mib, Ferrari spicca il volo

La Borsa italiana oggi, 3 novembre 2020, ha chiuso la seduta in solido territorio positivo nel gran giorno delle elezioni Usa.

In corrispondenza dello stop alle contrattazioni in Europa, l’eurodollaro sale a 1,17281 (+0,76%) mentre un barile di Brent con consegna gennaio 2021 avanza del 3,08% a 40,17 dollari.

Borsa italiana oggi, aggiornamento ore 17:40: Ftse Mib, Ferrari in rally dopo la trimestrale

In chiusura di contrattazioni, il Ftse Mib si è fermato a 18.986,24 punti, +3,19% rispetto al dato precedente, mentre lo spread Italia-Germania arretra del 2,7% a 132 punti base.

Banche in evidenza dopo la trimestrale migliore delle stime, con annessa conferma della guidance annua, da parte di Bnp Paribas.

A Milano, Intesa Sanpaolo ha terminato con un +3,93%, Mediobanca ha segnato un +3,4% ed UniCredit è salita del 3,91%.

Con un giorno di ritardo, Nexi ha (+5,14%) capitalizzato l’annuncio delle negoziazioni con il gruppo Nets in vista di una fusione.

Nel comparto industriale, denaro su Pirelli (+6%), Cnh Industrial (+4,84%) e Fiat Chrysler (+1,72%) dopo i numeri relativi l’andamento delle immatricolazioni nel mese di ottobre. A fronte di un mercato sostanzialmente piatto (-0,2%), le immatricolazioni targate FCA hanno segnato un +12,6%.

I numeri trimestrali e la revisione al rialzo delle stime hanno permesso a Ferrari di chiudere con un +7,06%.

Piazza Affari, aggiornamento ore 13: Ftse Mib, riflettori puntati su Nexi ed FCA

Il milanese Ftse Mib sale del 2,3%, il Dax avanza dell’1,8% ed il Cac40 dell’1,97%.

Indicazioni rialziste per il comparto bancario europeo sono arrivate dalla trimestrale di Bnp Paribas. L’istituto transalpino ha annunciato di aver chiuso il periodo luglio-settembre con un utile netto di 1,89 miliardi, contro gli 1,6 miliardi stimati dagli analisti. Confermata la guidance annua.

A Piazza Affari, Nexi guadagna il 2,8% con un giorno di ritardo. Ieri la società ha annunciato di aver avviato un periodo di esclusiva delle negoziazioni con il gruppo Nets per raggiungere, nel giro di 10 giorni, un accordo vincolante tra le parti per un’operazione di fusione.

Secondo gli analisti di Equita, che hanno alzato la valutazione a «buy», la creazione di valore derivante dall’operazione potrebbe attestarsi al 10%.

Nel comparto bancario attenzione ad UniCredit ed MPS, in rialzo rispettivamente del 2,66 e dello 0,63 per cento dopo i rumor circolati ieri su una possibile integrazione tra i due istituti.

L’aggiornamento relativo le immatricolazioni ad ottobre permette a Fiat Chrysler di salire dell’1,37%.

Future Wall Street: prevista apertura positiva

Alle 13 il derivato sul Dow Jones registra un +1,6%, quello sullo S&P500 avanza dell’1,23% e il future sul Nasdaq sale dello 0,49%.

Piazza Affari, aggiornamento ore 9:25: Ftse Mib positivo in attesa di elezioni Usa

A Milano il paniere principale, il Ftse Mib, nei primi scambi della seduta di oggi, 3 novembre 2020, quota 18.619,28 punti, +1,19% rispetto al dato precedente, mentre lo spread Italia-Germania arretra dello 0,5% a 134 punti base.

Primi scambi in positivo anche per il Dax (+1,15%) mentre Cac40 (+1,3%) e Ftse100 (+1,47%) scambiano in sostanziale parità.

Nel comparto bancario attenzione all’accoppiata UniCredit-MPS (+1,45 e +2,05 per cento) dopo i rumor su una possibile integrazione tra i due istituti.

Ieri in rosso, oggi Nexi guadagna il 2,45%. La società ha annunciato di aver avviato un periodo di esclusiva delle negoziazioni con il gruppo Nets per raggiungere, nel giro di 10 giorni, un accordo vincolante tra le parti per un’operazione di fusione.

Avvio positivo anche per Fiat Chrysler (+1,35%) dopo i numeri relativi l’andamento delle immatricolazioni nel mese di ottobre. A fronte di un mercato sostanzialmente piatto (-0,2%), le immatricolazioni targate FCA hanno segnato un rialzo del 12,6%.

Borse asiatiche: nuova seduta in positivo

L’indice di Hong Kong, l’Hang Seng segna un +2,13%, il China A50 ha terminato con un +1,21% ed l’australiano S&P/ASX 200 ha segnato un +1,93%. Tokyo chiusa per festività.

Wall Street: chiusura positiva in attesa delle elezioni Usa

Nel giorno delle elezioni presidenziali Usa, il Dow Jones ha terminato con un +1,6%, lo S&P500 ha chiuso con un +1,23% ed il Nasdaq ha segnato un +0,42%.

Iscriviti alla newsletter

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

Money Stories