Borsa Italiana: i titoli caldi di mercoledì 24 ottobre

Seduta all’insegna degli acquisti sul FTSE Mib. L’Ufficio Studi di Money.it propone la selezione dei titoli più interessanti per l’operatività odierna

Borsa Italiana: i titoli caldi di mercoledì 24 ottobre

Il FTSE Mib apre la seduta odierna in leggero rialzo, a 18.877,59 punti, segnando uno 0,40%.

L’indice del Belpaese riprende fiato dopo la discesa della giornata di ieri, dove la Commissione europea ha bocciato il documento programmatico di bilancio italiano. Ora il Governo avrà tre settimane per presentare il documento modificato.

Anche lo spread tra BTP e Bund prende respiro, veleggiando a 311,4 punti base.

L’Ufficio Studi di Money.it fornisce la panoramica sui titoli da tenere monitorati durante per la giornata di contrattazioni odierna:

  • Intesa Sanpaolo: i corsi dell’istituto di credito sono giunti all’intorno supportivo dato da quota 2 euro ad azione. La validità di questa zona sia a livello grafico che psicologico potrebbe porre un freno alle forti vendite che accompagnano i corsi dallo scorso aprile. Osservando anche il comportamento del RSI settato a 14 periodi, si nota una divergenza di inversione rialzista. Si potrebbe quindi adottare una strategia long, andando contro la tendenza intermedia, in virtù dell’insieme di elementi grafici che avrebbero la possibilità far reagire le quotazioni.
  • Ferrari: prosegue il declino della casa automobilistica di Maranello, che veleggia poco distante dai 100 euro ad azione. Sarà cruciale la tenuta dell’attuale area che, se violata, potrebbe portare i corsi al test di quota 95 euro, dove si potranno valutare strategie di matrice rialzista, in linea con l’uptrend principale.
  • Unicredit: le quotazioni hanno chiuso il gap up del 7 dicembre 2016. I corsi hanno inoltre dato un segnale ribassista lo scorso 18 ottobre, quando è stata confermata la rottura del supporto a 12,10 euro. Le vendite potrebbero proseguire fino ai 10 euro, dove transita un’importante livello che potrebbe far ripartire le quotazioni. Si potrebbero pertanto valutare strategie short in caso di un ritorno da parte dei prezzi al di sotto di 11,06 euro.

Iscriviti alla newsletter per ricevere le news su Borsa Italiana

Condividi questo post:

Commenti:

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.