Borsa di Milano oggi 18 ottobre: Ftse Mib il migliore in Europa

Violetta Silvestri - Giacomo Andreoli

18/10/2022

18/10/2022 - 17:52

condividi

Borsa di Milano oggi 18 ottobre: il Ftse Mib chiude la seduta con slancio, dopo aver accelerato i guadagni per poi frenare. Il listino è il migliore in Europa. Spread ancora sui 240 punti.

Borsa di Milano oggi 18 ottobre: Ftse Mib il migliore in Europa

Borsa di Milano oggi 18 ottobre: Ftse Mib guadagna lo 0,93%, con una performance che è la migliore in Europa.

La giornata dei mercati è contrassegnata da un ritorno all’ottimismo per gli asset di rischio: l’Asia ha chiuso all’insegna dei guadagni e nella notte a Wall Street gli indici hanno evidenziato tutti un aumento, con il Nasdaq a segnare il suo miglior giorno da luglio. I futures sulle azioni statunitensi scambiano positivi.

In Italia, l’intesa tra Berlusconi e Giorgia Meloni dovrebbe spianare la strada per la formazione del nuovo esecutivo, mentre incombe la pressione inflazionistica con i dati di settembre a mostrare un carrello della spesa pesante, come non accadeva dal 1983. Lo spread Btp-Bund viaggia sui 240 punti. Oggi, poi, la Commissione Ue ha presentato il piano per affrontare la crisi energetica in Europa, con un price cap dinamico, la riforma dell’indice Ttf di Amsterdam e stoccaggi comuni di gas. Dall’esecutivo comunitario è poi arrivata l’apertura a una riprogrammazione dei fondi di coesione per fornire sostegni a famiglie e imprese contro i rincari dell’energia.

Borsa di Milano oggi 18 ottobre aggiornamento delle ore 18.00: Ftse Mib chiude positivo

Il Ftse Mib guadagna lo 0,93% a 21.518,78 punti. Sale leggermente lo spread tra Btp e Bund tedeschi, rimanendo tuttavia nell’orbita dei 240 punti.

Sul listino principale di Piazza Affari brilla Tim (+6,36%), con gli investitori che tornano a scommettere su un’opa del fondo Cvc. Bene anche Stellantis (+1,62%). L’Acea ha reso noto che a settembre sono state immatricolate nell’Unione europea oltre 780mila vetture, in aumento del 9,6% rispetto alle 718mila dello stesso periodo del 2021. Crescono anche le vendite Stellantis, dello 0,03%, arrivando a 148.376 auto cedute sul mercato. In netto rialzo anche Interpump (+2,91%), Nexi (+3,76%) e Diasorin (+4,53%).

Aggiornamento delle ore 13.00: Ftse Mib al top

Con 21.647,03 punti il Ftse Mib accelera dell’1,53% pochi minuti dopo le 13.00. Sul listino svettano Buzzi Unicem, Diasorin, Interpump, Intesa Sanpaolo, Nexi, Poste con un aumento di oltre il 3%. Tim spicca con un +7% su voci relative a possibili interessi di fondi all’acquisto.

In Europa, Dax e Cac viaggiano positivi.

Aggiornamento delle ore 9.30. Ftse Mib accelera

Il Ftse Mib consolida il livello dei 21.500 punti, aumentando dell’1,34%. Sul listino i bancari guadagnano, con UniCredit a +1,82% dopo che Goldman Sachs ha migliorato le sue stime sui ricavi del terzo trimestre del 3%, pur riducendo il target price da 17 a 16,25 euro a causa della maggiore spesa per il buyback.

Da notare anche Stellantis a +1,45% dopo il rilascio dei dati sulle immatricolazioni in Europa: nell’Ue sono cresciute del 9,6%.

Tim in grande slancio: il titolo vola oltre il 5%. Ci sono indiscrezioni sulla possibilità di un’offerta pubblica su tutto il gruppo di Cvc appoggiata da Vvendi e il Governo.

Tenaris e Terna sono gli unici titoli che scambiano in frazionale ribasso al momento in cui si scrive.

In Europa, il Dax tedesco guadagna l’1,21% e il Cac francese l’1,09%. Positivo anche il londinese FTSE 100 a +0,91%, dopo che ieri il nuovo ministro delle Finanze ha fatto il passo indietro sul mini-budget, annullando la maggior parte dei tagli fiscali.

Il cross GBP/USD sta scendendo verso 1,1300 nei primi scambi europei. Gli investitori attendono chiarezza sulla prossima mossa della BoE tra le condizioni politiche in tilt del Regno Unito. Il FT ha riferito che la banca è destinata a ritardare il suo inasprimento quantitativo (QT) per calmare i mercati obbligazionari.

Futures Usa in rialzo: c’è più ottimismo?

L’Asia chiude in aumento, con la nota stonata dell’indice di Shanghai in rosso. In Cina, si sospettano risultati ancora deludenti sul fronte della crescita, considerando che il rilascio del nuovo dato sul Pil è stato rimandato senza una nuova data. In questi giorni è in corso il congresso del Partito Comunista al potere, che dovrebbe riconfermare - in un raro terzo mandato - la guida di Xi.

I futures azionari Usa sono in aumento dopo che il Nasdaq Composite ha registrato la sua migliore performance giornaliera da luglio.

Questi movimenti arrivano dopo una giornata vincente a Wall Street. Il Dow Jones Industrial Average è salito di circa 550 punti, uscendo dalla volatilità della scorsa settimana di trading. Anche l’S&P 500 ha guadagnato il 2,65% per la giornata. Il Nasdaq è salito del 3,43% con il rimbalzo dei titoli tecnologici, guidati da nomi come Amazon, Meta Platforms e Microsoft. È stato il giorno migliore per l’indice tech-heavy dal 27 luglio.

I solidi rapporti sugli utili hanno fatto salire le azioni. Bank of America è cresciuta del 6,06% dopo aver fornito risultati migliori del previsto e Bank of New York Mellon ha guadagnato il 5,08% dopo aver battuto i propri utili.

Nessun commento

Gentile utente,
per poter partecipare alla discussione devi essere abbonato a Money.it.

Iscriviti a Money.it

Trading online
in
Demo

Fai Trading Online senza rischi con un conto demo gratuito: puoi operare su Forex, Borsa, Indici, Materie prime e Criptovalute.

SONDAGGIO