Il bonus terme è sold out ancora prima di iniziare, altro che click day dell’8 novembre

Rosaria Imparato

8 Novembre 2021 - 10:34

condividi

Oggi 8 novembre era previsto il click day per il bonus terme, ma in realtà le pre-prenotazioni hanno mandato l’incentivo in sold out: vediamo perché.

Il bonus terme è sold out ancora prima di iniziare, altro che click day dell'8 novembre

Inizio a dir poco complicato quello del bonus terme, tanto che quasi si potrebbe definire una falsa partenza: oggi 8 novembre, secondo le informazioni del Mise, partirebbero le prenotazioni, ma in realtà l’incentivo è già sold out in moltissime strutture accreditate.

Il problema di fondo sta nelle indicazioni contrastanti date dal Ministero dello Sviluppo Economico e da Invitalia, Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa S.p.A., l’agenzia governativa che gestisce l’accreditamento delle strutture termali.

Che sta succedendo e perché, in pratica, non ci sarà nessun click day?

Il bonus terme è sold out ancora prima di iniziare, altro che click day

Il problema nasce da una comunicazione disallineata tra MiSE e Invitalia circa l’inizio delle prenotazioni. Il bonus, lo ricordiamo, funziona così: la struttura si accredita sulla piattaforma Invitalia, e il cittadino prenota il servizio termale direttamente alla struttura. Il bonus (che arriva fino a un massimo di 200 euro a persona) viene erogato direttamente come sconto in fattura.

Ora, le modalità di prenotazione sono chiare, ma la questione è sulle tempistiche: il MiSE, nella nota del 5 novembre, specifica:

“Dalle ore 12 di lunedì 8 novembre i cittadini potranno prenotare il Bonus Terme direttamente presso le strutture termali che si sono accreditate.”

Invitalia però, nella FAQ numero 9 sul bonus terme, risponde proprio al quesito “Quando il cittadino può fare la richiesta di prenotazione del bonus all’ente termale?”. La risposta è la seguente:

“Il cittadino può fare la richiesta di prenotazione del bonus dopo che l’ente termale si è accreditato, sapendo che l’ente termale può dar seguito alla richiesta a partire dall’8 novembre, alle ore 12.00, data in cui apre la piattaforma per le prenotazioni.”

Di conseguenza, molte strutture hanno aperto le prenotazioni prima del click day dell’8 novembre. In pratica, la data di oggi, a partire dalle ore 12.00, serve solo alle strutture per poter inserire i dati dei clienti prenotati.

Bonus terme già sold out: cosa fare adesso?

In totale, le strutture che si sono accreditate in tutta Italia sono 186, la maggior parte in Veneto con 74 centri, poi la Campania con 26, l’Emilia Romagna 21, la Toscana 15. Basilicata, Calabria, Piemonte e Liguria hanno solo una struttura.

L’over booking si è verificato soprattutto nelle regioni con pochi centri termali accreditati e in quelli più famosi. In altri, tipo le terme di Saturnia, nonostante la mole di richieste, è ancora possibile registrarsi, tuttavia si avvisano gli interessati che

“In considerazione dei volumi delle registrazioni pervenute, le richieste di modifica o cancellazione devono pervenire via email e verranno trattate nel più breve tempo possibile. Tuttavia non si assicura che ciò accada prima dell’8 novembre h 12.00, momento in cui Terme di Saturnia comincerà a inviare per vostro conto i dati registrati a Invitalia al fine della prenotazione del bonus.”

Cosa fare a questo punto? Non resta che fare una ricerca sui centri accreditati e provare comunque a registrarsi, ma per avere conferma dell’avvenuta prenotazione con la possibilità di usare il bonus si dovrà comunque aspettare almeno le ore 12 dell’8 novembre, quando le strutture inizieranno a inviare le email di convalida.

Iscriviti a Money.it